terroristi sharia PORNO 666 SPA XXX moderati

CI SALVERANNO I MAFIOSI!]


















BUSH 322 KERRY 666 ROTHSCHILD SPA OBAMA GENDER ] se mi dicessero che le vostre mamme "Mom Amateur Porno XXX PUSSY 666 PECORA"? OK POI MOLTI PERCHé POTREBBERO TROVARE , anche, UNA RISPOSTA CONVINCENTE! ] sharia nazism criminal ISLAM is also little lolita Islamic Culto pene Mohammed pussy little Allah Akbar. incest kiddie porno #sexy #hardcore #porn #video #porno #videos #xxx #sex xxx
DICONO TUTTI in ONU che ISLAM sharia è UNA RELIGIONE nazista di PACE, ma, anche tutti i martiri cristiani ci hanno creduto!

non c'è per il GENERE UMANO nessuna possibilità di poter sopravvivere alla sharia della LEGA ARABA ] voi non dovevate colpire Assad con il terrorismo salafita saudita wahhabita [ Hollande annuncia chiusura frontiere 23:42 Tv, a Parigi almeno 60 i morti. 23:37 Parigi, almeno 100 ostaggi al teatro, o vi islamizzate oppure dichiarate guerra alla sharia della ARABIA SAuDITA ] [ PARIGI, 13 NOV - Sono almeno 60 i morti a Parigi: lo riferisce BfmTv citando fonti di polizia. L'emittente precisa che ci sono state almeno sei sparatorie e tre esplosioni. Inoltre è in corso la presa d'ostaggi nella sala concerti Bataclan nel XI arrondissement.
chromium è installato, come molto altro software, eppure non è presente in disinstalla attività, windows10 è un sistema operativo intenzionalmente CIA DATAGATE fuori controllo!==========
#Benjamin #Netanyahu ] MI FAI PENA! Se i politici massoni europei non erano tutti morti nel peccato mortale: DELL'ANTICRISTO, e nello spergiurare TUTTI la Costituzione? non ti avrebbero mai tradito in favore della sharia il nazismo, la MERKEL non può essere sincera! e gli USA satanisti farisei si dilegueranno alla difficoltà guerra mondiale come neve al sole! TI SONO RIMASTO SOLTanto IO, E LE TUE ARMI! Ti ho portato al Governo di ISRAELE, soltanto perché io ho pensato che, tu non saresti stato un vigliacco!
==========
non risulta a nessuno che sia stato il Donbass a fare: golpe, pogrom di Odessa, invasioni o atti di sabotaggio: contro: il territorio altrui! CIA NATO KIEV MERKEL? VOI SMETTETELA DI ROMPERmi il CAZZO! ] [ MOSCA, 13 NOV - Almeno tre persone sono morte nelle ultime 24 ore nel conflitto nel sud-est ucraino nonostante la tregua, e il segretario del Consiglio di sicurezza di Kiev, Oleksandr Turcinov, denuncia "una tendenza al peggioramento della situazione". Le autorita' ucraine fanno sapere che un soldato e' morto e altri tre sono rimasti feriti in recenti scontri a fuoco. Due civili, padre e figlio di 29 e 60 anni, hanno perso la vita quando l'auto su cui viaggiavano e' saltata in aria su una mina a Marinka.

il centro di reclutamento ISIS sharia, è la Turchia, il controllo terrorismo mondiale: internazionale islamica: è in ARABIA SAUDITA! io non sono il vostro stupido: "io pretendo la guerra contro: Turchia e ARABIA SAUDITA!" ] NEW YORK, 13 NOV - "Abbiamo contenuto l'Isis, non stanno guadagnando terreno in Iraq". Lo ha detto il presidente Usa, Barack Obama, in un'intervista alla Abc. "Quello che non siamo riusciti a fare è decapitare il loro vertice, anche se, abbiamo fatto progressi nel bloccare il reclutamento di combattenti stranieri", ha aggiunto il presidente.
come Hitler Erdogan il terrorista internazionale ISIS servizi segreti: mette un piedi fuori dalla TURCHIA? voi arrestatelo! Erdogan: "In agenda G20 il terrorismo" Non solo Isis, bisogna combattere anche milizie curdo-siriane'

se non può sopravvivere una giovane balenottera? poi, tutti devono morire! Questi incompetenti Darwin GENDER ideologia avrebbero fatto bene a "sacrificare" se stessi, invece! ] [ Le autorità veterinarie spagnole hanno deciso di 'sacrificare' oggi la balena finita ieri nel porto di Tarragona, in Catalogna, ritenendola non in grado di sopravvivere. Il cetaceo, probabilmente una giovane balenottera, lunga 6,6 metri e dal peso di 2,5 tonnellate, era stata avvistato la prima volta tre giorni fa al largo del terminale delle navi da crociera di San Sebastià a Barcellona.
SILVIO BERLUSCONI RTI ] questo canale ha già due penalità per colpa tua! Dove lontano pensi tu di poter arrivare? RITIRATI!
LorenzoJHWH Unius REI
perché iraniano Hassan Rohani è un cazzo di niente? Perché, se lui si fa battezzare da Papa FRANCESCO: poi, lui in Iran non può più rientrare: perché sarebbe condannato a morte per apostasia ed alto tradimento contro SATANA AKBAR! QUINDI I POLITICI IRANIANI SONO UNA TRUFFA: UN CRIMINE ONU AMNESTY IL GUFO TALMUD: CONTRO IL GENERE UMANO! Hassan Rohani DEVE SUBITO ESSERE ARRESTATO: PER NAZISMO! ROMA, 13 NOV - L'Iran è determinato a espandere e a rafforzare i suoi rapporti con i Paesi europei, e per farlo ha scelto l'Italia "porta dell'Europa". Con questo messaggio arriva domani a Roma il presidente iraniano Hassan Rohani, prima tappa della visita europea - che lo porterà anche in Francia - dopo l'accordo sul nucleare. Accompagnato da una delegazione di alto livello di ministri e imprenditori, vedrà il capo dello Stato Sergio Mattarella e firmerà con il premier Matteo Renzi accordi bilaterali.
LorenzoJHWH Unius REI
Erdogan USA Obama Salman Satana sono l'anticristo ] se non li arrestate? io li ucciderò con le mie mani!
=====================
La notizia del rimpatrio di piu' di un milione di siriani e' stata ignorata dai mass media italiani. PTV news 13 novembre 2015 - Dopo l'intervento russo un milione di siriani tornano a casa. il 13 nov 2015. Secondo i dati delle Nazioni Unite, dall'inizio dell'operazione militare delle Forze Aerospaziali russe in Siria, piu' di un milione di profughi che avevano abbandonato il loro paese sono tornati a casa. A comunicarlo e' il viceministro degli Affari Esteri della Federazione Russa Aleksej Meshkov. L'operazione militare di Mosca in Siria ha avuto inizio lo scorso 30 settembre e da allora i velivoli russi hanno distrutto piu' di duemila strutture militari appartenenti ai terroristi, tra cui punti di controllo, depositi di armi e campi d'addestramento. Grazie al supporto russo, questa settimana le truppe siriane, per la prima volta nel corso della guerra, hanno inflitto una grave sconfitta ai guerriglieri dell'ISIS nei pressi di Aleppo. Hanno infatti liberato la base aerea di Kuweiris, dopo quasi tre anni di assedio da parte dei terroristi. Complessivamente, in 4 anni di guerra, piu' di 5 milioni di cittadini siriani hanno lasciato il proprio paese. La maggior parte degli esuli ha trovato rifugio in Turchia e in Libano. Secondo i dati dell'Agenzia europea per la gestione delle frontiere esterne Frontex, da gennaio a ottobre 2015 i confini dell'Unione Europea sono stati attraversati da piu' di 1.200.000 profughi, di cui soltanto una parte siriani.
https://youtu.be/hWWeVcf8sa0
La notizia del rimpatrio di piu' di un milione di siriani e' stata ignorata dai mass media italiani.
/watch?v=hWWeVcf8sa0&index=2&list=TLFYqKik_IcmcxMzExMjAxNQ
============================
EUROPA MASSONICA, SOPRATUTTO ANTICRISTIANA, USUROCRATICA E BILDENBERG GENDER SODOMA CULTO...  E ONU SHARIA: FILO ISLAMICA, ANTI-ISRAELIANA HA SEMINATO VENTO E ORA RACCOGLIE TEMPESTA! Claudio Messora Ieri alle ore 23:38. INFERNO PARIGI: MORTI E FERITI. NETANYAHU LI AVEVA AVVERTITI. ECCO IL VIDEO CHE TUTTI FINGONO DI IGNORARE. http://www.dailymotion.com/video/x3dpa4l  Almeno 60 morti a Parigi in tre attacchi diversi. Ma ecco cosa aveva detto Benjamin Netanyahu solo pochi mesi fa, nel video che potete vedere nel post, e che tutti fingono di ignorare. Era Canal+. Lui era a Gerusalemme. E queste erano le sue parole: http://www.byoblu.com/post/2015/11/13/inferno-parigi-ma-netanyahu-li-aveva-avvertiti-quel-video-maledetto-che-tutti-fingono-di-ignorare.aspx
================
NON è UNO SCHERZO, ma, IN QUESTO DOCUMENTO SI DICHIARA CHE I POPOLI: DONBASS E SIRIANO NON CONTANO NIENTE, E CHE L'INTERESSE DELLA NATO sistema Rothschild Bildenberg e terroristi sharia LEGA ARABA è QUELLO DI DICHIARARE GUERRA ALLA RUSSIA! 20 ott 2015. https://youtu.be/zhhKpJjgmwc
Si è aperta il 19 ottobre all'aeroporto di Trapani-Birgi la fase operativa della Trident Juncture, una delle più grandi esercitazioni della Nato dalla fine della guerra fredda. 36.000 uomini, 60 navi, 200 aerei: mobilitati per fronteggiare una potenziale minaccia dalla Russia, secondo i vertici Nato, oggi ancora più pericolosa rispetto ai tempi della guerra fredda.
============
questo senatore USA è totalmente criminale ed è totalmente un bugiardo, un vero assassino! MA NON è PAZZO, LUI è LA VOCE DI ROTHSCHILD E DELLA SUA MASSONERIA FINANZA INTERNAZIONALE: NUOVO ORDINE MONDIALE! ] SPERIAMO CHE LA EUROPA SI SVEGLI E CAPISCA DI ESSERE STATA ATTACCATA DA USA E LEGA ARABA, IMPERIALISMO SAUDITA SHARIA! [ PTV News Speciale - Senatore USA: "Putin ci sta umiliando: o umililiazione o guerra." Pubblicato il 14 ott 2015  https://youtu.be/ulckW_7DSPk  "Putin sta umiliando gli Stati Uniti. Se non gli mettiamo un limite la scelta non sarà umiliazione o guerra, ma umiliazione e guerra". L'intervento del senatore Repubblicano Tom Cotton al Congresso il 1 ottobre 2015 sulla strategia della Russia in Siria e sulle contromisure che gli Stati Uniti dovrebbero adottare.
===================
Putin: Tutto ciò che gli USA toccano si trasforma in "Libia" [ita]
https://youtu.be/Q664GkcnMWE 
frestker s ] Putin sei un grande mi dispiace solo per italiani ignoranti scemi che credono che ucraini sono bombardati dai russi tutte cazzate perchè nel donbass ci sono UCRAINI che continuano a bombardare DONETSK e non i russi gente mediate. Gente non guardate le tv americanizzate al massimo ma credete in verità Russia non centra niente in guerra nel Donbass
Frankiefos ] Ovviamente concordo anche questa volta con le parole di Putin, ma in più vorrei far notare che tra il pubblico che lo ascoltava non c'era una, e dico una, ragazza brutta.
giacotubo ] Questo è un Capo di Stato che davvero fa gli interessi della propria nazione: altro che noi in balia di giullari - non eletti - a comando delle banche.!
===========
COME I FARISEI SATANISTI FARISEI MASSONI SALAFITI, STANNO COMPLOTTANDO PER UCCIDERE ISRAELE ED EUROPA ]
Putin: non dovete usare ultimatum quando parlate con noi [Ita] di V.V. P.
Putin: Chi si è preso il diritto di uccidere Gheddafi? [Ita] di V.V. P.
https://www.youtube.com/watch?v=vZmBYDMVyeQ
PTV Speciale - Le risposte di Putin al Corriere della sera di PandoraTV
Putin: Gli europei si stanno estinguendo [Sottotitoli italiani] di V.V. P.
Putin risponde a una giornalista estone (Sottotitoli Italiani) di V.V. P.
Putin: USA terrorista №1 (Sottotitoli Italiani) di V.V. P.
“Frau Merkel, con gli USA non andiamo da nessuna parte” di PandoraTV
"PUTIN, MISTERI E PROVOCAZIONI", Giulietto Chiesa di PandoraTV
Intervista a PUTIN - Ascoltate le sue parole, riflettete e CONDIVIDETE!
Putin accusa gli Stati Uniti per l'appoggio dato ai terroristi (Ita) di V.V. P.
Putin: vogliono incatenare l'orso Russo! (Sottotitoli Italiani) di V.V. P.
============================
L'USURAIO MASSONE presidente Bildenberg Rothschild regime della Commissione europea Jean Claude Juncker ha portato l'Italia: DEI GENDER DARWIN SCIMMIE MASSONI ITALIOTI, ad esempio per le riforme compiute: MENTRE IL BEL PAESE SOFFOCA NELLE TASSE E LA DISOCCUPAZIONE è AL 50%, E TANTI IMPRENDITORI COMMETTONO IL SUICIDIO! Parlando ai leader nella sessione plenaria del G20, secondo quanto riferiscono fonti europee, ha "parlato dell'eccezionale lavoro per le riforme strutturali: in favore degli SCHIAVI GOYIM: PER LA DISTRUZIONE DELLO STATO SOCIALE E PER LA DISTRUZIONE DELLE PREROGATIVE SINDACALI, TUTTi crimmini fatti da Renzi, specificatamente nel campo del lavoro". IN PERFETTA COERENZA E CONTINUITà CON TUTTI I MASSONI SUOI PREDECESSORI!
siete degli stupidi! MA SE GLI USA NON AVESSERO GIà DECISO DI STERMINARE IL GENERE UMANO? LORO NON AVREBBERO MAI PERMESSO AD OBAMA DI RADDOPPIARE IL DEBITO PUBBLICO AMERICANO! PREPARATEVI AL GIUDIZIO DI DIO! [ Nella bozza del comunicato conclusivo del G20 di Antalya si legge tra l'altro che "Siamo profondamente delusi dai continui ritardi nell'implementazione della riforma della governance e delle quote dell'Fmi decisa nel 2010: esortiamo gli Stati Uniti a ratificare al più presto queste riforme".
finché la LEGA ARABA non condanna la sharia, noi siamo costretti a cacciare tutti i musulmani europei ] [ BELGRADO, 15 NOV - Il quotidiano belgradese Blic pubblica oggi a tutta prima pagina, e in 'esclusiva mondiale', la foto del passaporto siriano trovato sul luogo dell'attentato allo Stade de France. Il giornale precisa che Ahmad Almohammad, questo il nome che figura sul passaporto, ha 25 anni, essendo nato il 10 settembre 1990. Il 7 ottobre scorso e' entrato in Serbia dalla Macedonia al centro di accoglienza di Presevo, dove e' stato regolarmente registrato.
islamici cantano la MARSIGLIESE? questo per gli islamci che hanno sostituito tanti popoli, con la loro teologia della sostituzione, cioè, non è un problema per loro sostituire i francesi: e con una media di 8 figli a testa, lo faranno in 30 anni senza combattere! Quindi SE NON GIURANO DI RINNEGARE LA SHARIA: "FUCILATELI!" PARIGI, 15 NOV - Una delegazione di imam delle moschee della regione di Parigi ha reso omaggio oggi pomeriggio alle vittime della strage del Bataclan pregando per alcuni minuti davanti al teatro. Alla presenza di centinaia di parigini che in queste ore affollano il luogo dell'attacco terrorista, gli imam hanno intonato la Marsigliese.
QUESTO GENERE UMANO NON CONOSCERà MAI ALIENI BUONI! perché tutti gli alieni sono sempre il demonio incarnato, con un corpo OGM: biologia sintetica: oppure, con una energia corporea GMOS A.I. Internet oleogramma, i farisei Enlightened Rothschild con la Kabbalah magia nera, li hanno creati nel 1200 d.C. essi sono il progetto GOLEM! ed ovviamente, il sistema BANCARIO Spa, massonico e la Amministrazione Obama, hanno perso il controllo, su queste creature demoniache, perché, è impossibile per una persona in peccato mortale di poter prendere il controllo di creature sovrumane, un giorno loro erano angeli: hanno tradito e sono diventati demoni: QUINDI LE ATOMICHE AMERICANE E GLI AMERICANI REGIME MASSONICO STESSI, SONO SOTTO IL CONTROLLO DEI DEMONI ALIENI: ecco perché come saranno usciti tutti i miei ebrei dagli USA: io sono costretto a distruggere gli USA con un meteorite asteroide! IO NON HO MAI PENSATO DI FARE MANGIARE I MIEI NEMICI, DA QUESTI CANNIBALI di demoni alieni nei dischi volanti.. PERò NON SAREBBE UNA CATTIVA IDEA!
Satana Fariseo Rothschild Gufo ] secondo le tue leggi Darwin GENDER SODOMA Talmud, tu hai detto che ci sono delle specie recessive, che si estinguono naturalmente, a motivo della comparsa di una specie più evoluta! OK ORA è ARRIVATO PER TE IL MOMENTO DI ESTINGUERTI: PERCHé IO HO INAUGURATO LA SPECIE DELL'UOMO METAFISICO!
#Benjamin #Netanyahu ] io sono l'osservatorio del martirio dei cristiani, DA OLTRE 25 ANNI, e senza quello che può fare la SHARIA galassia jihadista di genocidi vari: poi, per mandato di Rothschild il fariseo e per la esecuzione: di sicario assassino materiale: di sharia SALMAN salafita: fisiologimanente muoiono centinaia di martiri cristiani innocenti, ogni giorno, nella sola LEGA ARABA, ma, quella troia di massone BanKimono GENDER SODOMA in ONU, lui non se ne accorge! ORA PENSO CHE VERRà UN GIORNO CHE FINIRANNO DI UCCIDERE I CRISTIANI, SEMPLICEMENTE PERCHé LI AVRANNO UCCISI TUTTI, OK, IN QUEL GIORNO, DIO PUNIRà, tutte le Nazioni del GENERE UMANO, CON UNA INVASIONE DI ALIeNI CANNIBALI DALLO SPAZIO!
#Benjamin #Netanyahu ] ovviamente ISLAM non sarebbe una minaccia per noi, se farisei bildenberg rothschild regime: per rubarci il signoraggio bancario non avessero venduto le nostre anime a satana: e non avesso rovinato la religione cristiana, ed oggi noi in Occidente non abbiamo più una nostra identità nazionale siamo tutti dei bastardi goym israeliani senza genealogia paterna: senza spiritualità senza religione: tutti a immagine: di Darwin MERKEL 666 porno PATRIOTTISMO gender Sodoma: un branco di cornuti senza dignità
#Benjamin #Netanyahu ] IN CINA NON RIESCONO A CAPIRE PERCHé IO NON HO NESSUNA PAURA DI ESSERE UCCISO! LOL. MA, CHE NEMICI PUò AVERE QUALCUNO CHE CERCA DI SALVARE LA VITA A TUTTI, DI SALVARE ANCHE LE ANIME CHE SONO CADUTE NELL'INFERNO E CHE SONO SENZA SPERANZA? IO NON SONO IL COMPETITORE DI QUALCUNO, IO NON DEVO TOGLIERE LA POLTRONA A NESSUNO, IO NON HO NEMICI NATURALI! [ un sacerdote di satana ha fatto 800 km, soltanto, per venirmi a vedere, e lui è fuggito subito, e per la paura si è cresciuto i capelli lunghi come una donna, pur di rendersi irriconoscibile!
#Benjamin Netanyahu ] se ISRAELE non era in una situazione a dir poco "SPERICOLATA" Dio nostro holy JHWH, Lui il SANTO Onnipotente non mi avrebbe mai mandato a proteggere ISRAELE: tra i pervertiti sessuali pedofili poligami islamici, e tra i pervertiti sessuali Gernder Sodoma Darwin scimmie? ISRAELE SAREBBE SOFFOCATO SENZA DI ME! ovviamente, non ho preso in riflessione la minaccia mortale: 1. geopolitica imperialistica, 2. islamico satanica; 3. usurocratico monetaria, 4. sistema massonico RELATIVISMO MATERIALISTA! COME VEDI ISRAELE NON POTREBBE PROPRIO AVERE UN FUTURO SENZA DI ME!
open letter to Erdogan ] Erdogan pensa A RENZI CHE lui AMA Gheddafi tutto il giorno [ ed anche se tu sei quel pezzo di merda: di terrorista islamico: imperialismo sharia saudita: fratellanza internazionale del sultanato di tua madre: di cui tu hai tradito tutti i suoi ideali e che non è giusto che qualcuno debba insultare QUELLA DONNA DI TUA MADRE, PERCHé LEI è sempre stata una brava ragazza! che io ammazzerei te, come un cane: subito senza pensarci due volte! ma purtroppo per ora, JHWH e Benjamin Netanyahu me lo impediscono, e poi, non è giusto che tante meravigliose persone che sono in Turchia loro debbano morire per colpa tua! TUTTAVIA IO HO UNA NOTIZIA PER TE: IO SONO L'UNICA PERSONA AL MONDO CHE TI PUò SALVARE LA VITA!

Erdogan pensa: RENZI mi tradirà come hanno già tradito Gheddafi? tanto per incominciare: i politici massoni non comandano niente! 2. tanto per finire: tu hai già pugnalto la EUROPA alle spalle con i tuoi satanisti farisei massoni della CIA! e come dice il proverbio chi semina vento raccoglie tempesta!
http://www.ansa.it/webimages/img_457x/2015/11/15/19c573ce7b81ac09b3a8c59604c7e376.jpg
in questo manicomio criminale maomettano sharia, una cosa è certa: La LEGA ARABA uccide tutti i nemici dello ISIS sharia, come Curdi e talebani! ] io propongo la pena di morte per tutti i musulmani che non giurano sul Corano di abiurare la sharia!
il terrorista SHARIA Mufti Egitto, ha detto: " uniti contro terrore SHARIA! " Ecco perché la RUSSIA ha inibito allo Egitto di volare in RUSSIA! ma, i massoni Bildenberg Rothschild hanno deciso di venderci come carne da macello alla LEGA ARABA!
my holy JHWH ] la prima lucertola Sodoma, che esce la sua Darwin GENDER Troika Bildenberg: regime massonico usurocratico, come un codardo, e finalmente lui viene allo scoperto, si fa vedere, finalmente, da dietro al suo computer per dirmi qualcosa? lo fulmino!
i politici regime Bildenberg SpA FMI, "alto: tradimento!" Troika MERKEL, di tutte le false democrazie massoniche senza sovranità monetaria: hanno venduto completamente i popoli europei come carne da cannone e da macello ai satanisti cannibali farisei della CIA: soltanto perché, sono i GENDER SODOMA che odiano la Bibbia ed ISRAELE! ] ecco perché vanno ad allisciare il pene di MAometto! [  L'Europa boccia la Serbia, "siete troppo amici della Russia" Il premier serbo Aleksandar Vucic ha rilasciato un'intervista esclusiva a Sputnik. La Serbia è intenzionata a seguire il corso dell'integrazione europea, ma questo non è disposta a sacrificare lo storico rapporto di amicizia e cooperazione con la Russia: http://it.sputniknews.com/mondo/20151115/1545536/Turchia-missili-gara.html#ixzz3rZXjmmJr
al TG1 hanno detto che ISIS ha iniziato a sparare nel teatro, quando il gruppo metal ha iniziato a cantare: "bacia satana!" [ Parigi: Valls, identificati 103 corpi ] POI, al Bataclan. 'Gridavano, Allah è grande' Sulle 129 vittime delle stragi] me la prenderò io  contro  quei ragazzi innocenti allora? NO! io me la PRENDERO CONTRO DI VOI LURIDI BASTARDI inzivosi GENDER TROIKA MERKEL L'ANTICRISTO usurai ladri di signoraggio bancario, tutti i MASSONI FARISEI DARWIN SODOMA SCIMME ASSASSINI satanisti  INDEMONIATI.. VOI SIETE LA SCHIFEZZA!
322 NATO SPA TALMUD CIA 666 ] [ non meritate neanche il mio disprezzo: sono 5 anni che io vado dicendo: "la LEGA ARABA, sono ipocriti e bugiardi totali, tutti  SHARIA IMPERIALISMO: NUOVI DIRITTi, ONU NAZISTI, GENOCIDIO: teologia della sostituzione: ALLAH AKBAR, FA IL DOPPIO GIOCO, PER METTERLA IN CULO A TUTTI!" ] è EVIDENTE SULL'ALTARE DI SATANA VOI AVETE PRESO NEL CERVELLO IL VIRUS DELLA MUCCA ASTARTE PAZZA! [ La scelta della Turchia a favore dei missili cinesi ha suscitato critiche da parte della NATO. Ankara rilevava che nel caso di acquisto i missili della Cina non sarebbero diventati parte dei sistemi dell'alleanza: http://it.sputniknews.com/mondo/20151115/1545536/Turchia-missili-gara.html#ixzz3rZSGtWHa
FORSE CHE Consiglio europeo Donald Tusk HA CAPITO CHE BISOGNA DICHIARARE GUERRA A TURCHIA E ARABIA SAUDITA, PER FARE CONDANNARE LA SHARIA DEL NAZISMO? ANTALYA (TURCHIA), 15 NOV - "Dopo Parigi il G20 non sia solo un altro summit: le parole non bastano, è il momento di agire". Così il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, in conferenza stampa prima dell'inizio dei lavori del vertice di Antalya in Turchia.
LA VITA DI OGNI MUSULMANO è IN PERICOLO NELLA LEGA ARABA DEI SALAFITI, FIGURATI TU COME POTREBBE SOPRAVVIVERE UN CRISTIANO DI QUESTI CHE CERCA SCAMPO IN ISRAELE ] ROMA, 15 NOV - I cadaveri di 15 migranti africani sono stati trovati dalla polizia egiziana in Sinai, a sud di Rafah la porta di accesso con la Striscia di Gaza. Lo riferisce al Ahram. I 15 "sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco". Altri 8 sono stati feriti nell'attacco compiuto da sconosciuti.
STATO LURIDO INZIVOSO ] [ La passione esplode in ufficio Video La telecamera becca i due colleghi ] CIOè VOI FATE VEDERE PURE IL VIDEO? QUESTA è PORNOCRAZIA NON è DEMOCRAZIA!
EDOGAN E SALMAN SHARIA IL NAZISMO, NON HANNO BISOGNO DI VENIRE QUì, CON L'ESERCITO PER FARE IL CALIFFATO DI ROMA! LO FAREBBERO ANCHE SE FOSSIMO VIVI, SE POTESSIMO DIFENDERCI, MA, NON C'è PIù BISOGNO DI DICHIARARCI GUERRA, PERCHé NOI SIAMO GIà MORTI: MERKEL E ROTHSCHILD: IL SUO REGIME MASSONICO E USUROCRATICO BILDENBERG? CI HANNO GIà UCCISI!
SE NON VIENE CONDANNATA LA SHARIA, NOI SAREMO COSTRETTI A DICHIARARE GUERRA ALLA LEGA ARABA! TANTO ROTHSCHILD: PER FARCI USCIRE DALLA RECESSIONE, è DI 2 MILIARDI DI CADAVERI CHE LUI HA BISOGNO PER RIGENERARE IL SUO MALEDETTO FMI SPA! ] [ Due dei kamikaze in Francia come rifugiati Schengen a rischio? Accanto al corpo di un terrorista che ha agito nel teatro Bataclan, rinvenuto il passaporto di un siriano: è stato ricostruito che è arrivato via mare sull'isola ellenica di Lero.
OCCIDENTE MASSONE FARISEO USURAIO BILDENBERG BASTARDO: ANTICRISTO NAZISTA PRO SHARIA NAZISMO: TU NELLE MANI HAI IL SANGUE DI TUTTI I MARTIRI CRISTIANI! 13 novembre 2015. Scrivi al Tgcom24. Due dei terroristi islamici smascherati tra Bolzano e Merano erano mantenuti dallo Stato. Uno viveva in una casa pagata da Roma grazie alla concessione dell'asilo politico, l'altro riceveva un sussidio mensile di 2mila euro per i suoi cinque figli. I due jihadisti che organizzavano attentati dall'Alto Adige erano comandati da Mullah Krekar, in carcere in Norvegia ma ancora in grado di dare ordini ai suoi. Merano, gli aspiranti martiri della Jihad erano in Italia a spese dello Stato
Due degli arrestati erano pagati con soldi pubblici. Uno di loro non versava neanche l'affitto della casa in cui viveva e dove ospitava riunioni per lezioni di guerra santa, l'altro riceveva 2mila euro al meseL'organizzazione smantellata grazie alle indagini del Ros pensava ad azioni violente in Norvegia come ritorsione contro la detenzione di Krekar e in altre aree d'Europa, ma non in Italia. Uno dei fondamentalisti catturati in Italia, Nauroz Abdul Rahman, risiedeva in una casetta di Merano e lì teneva "riunioni segrete" di Guerra Santa per "aspiranti jihadisti", come si legge nell'ordinanza del gip riportata dalla "Repubblica".
Rahman aveva ottenuto la protezione sussidiaria raccontando di minacce nei suoi confronti in Iraq da parte di Ansar Al Islam, l'organizzazione terroristica di cui lui stesso faceva parte, e grazie a questa situazione non pagava neanche l'affitto. Un altro arrestato, Hasan Saman, riceveva mensilmente 2mila euro grazie alla sua condizione di padre di cinque figli e la sua intenzione era di arruolardi con gli uomini di Al Baghdadi. Adesso i due sono in carcere, con l'accusa di associaizone con finalità di terrorismo internazionale. Tra i loro progetti c'erano attacchi in Norvegia, alle ambasciate occidentali fuori dall'Europa, operazione di rapimento tra i diplomatici inglesi. E davano opspitalità ad aspiranti martiri della Jihad il cui unico obiettivo era farsi saltare in Siria e in Iraq.
Benjamin Netanyahu ] ecco perché ti vogliono ammazzare tutti: perché, DA ORIENTE A OCCIDENTE: sono indemoniati TUTTI dalla lussuria demone, e tu hai rotto il cazzo a tutti con la tua torà! sono dei luridi porci depravati inzivosi pervertiti sessuali, con le loro religioni di merda satana pene ciola: di pedofilia poligamia, GENDER Sodoma darwin scimmie: un solo mucchio di merda per l'inferno! BRUCIALI TUTTI CON ARMI ATOMICHE!
ECCO PERCHé MAOMETTO è UN PORNO TROIA XXX SHARIA PEDOFILO POLIGAMO ALL'INFERNO: PERCHé DIO HA CREATO UN SOLO UOMO E DOPO AVERLO FATTO: PENARE E PENARE, E PENARE, come è successo ad un altra persona che conosco io, GLI HA CONCESSO UNA SOLA DONNA, e se EVA e ADAMO erano perfetti? noi siamo tutti difettati dal peccato originale! e se tu non sai accettare il tuo matrimonio difettato: tu andrai a fare in culo dal quel GENDER Obama Sodoma di satana all'inferno: burn satana in Jesus's name!
Verifica adesso la tua porno xxx troia identità GENDER islamica! ] la metafisica dice che [ tutti quelli che si discostano dal progetto di Adamo ed EVA: ANDRANNO TUTTI all'inferno CON IL DEMONE DELLA LUSSURIA CHE è IL FRATELLO DEL DEMONE di: OMICIDIO E PREDAZIONE: TUTTA UNA IPOCRISIA RELIGIOSA! [ la LEGGE NATURALE è IMPERATIVA ED è SOSTENUTA ANCHE DAI CROMOSONI DELLA COPPIA CHE SONO AL 50% ] [ e nessuno potrà dire che esiste una civilta sharia degli assassini: perché i delitti possano essere giustificati o legalizzati dal REGNO di DIO JHWH! Dio non ha detto a nessuno di fare il pedofilo o il poligamo, mai neanche legalmente nella LEGA ARABA!
Benjamin Netanyahu ] non ho mai visto un coglione più patetico di te! [ farisei sono quelli che hanno il controllo del NWO ] e [ QUESTO è un POLITRATE FOSSIL FITTONE PENE, CHE ATTRAVERSA IN VERTICALE TUTTE LE ERE TRUFFA GEOLOGICHE DEL  NOSTRO PIANETA, IO LO METTERò NEL tuo SODOMA GENDER SATANA e di tuo ROTHSCHILD IL GUFO, ED IN TUTTI I SUOI SCHIAVI GOYIM SCIMMIE DARWIN ANIMALI DALLA FORMA UMANA PER LA FELICITà DEL TUO MERDA IDOLO TALMUD. che vi ha già cacciati due volte dalla terra promessa! ED IO POSSO FARE anche QUESTO!
Benjamin Netanyahu ] non ho mai visto un coglione più patetico di te! [ perché ti lamenti contro l'Occidente, o contro gli esecutori materiali islamici: se sono i tuoi farisei SPA FMI SPA BANCA MONDIALE di massoni ROTHSCHILD BILDENBERG Talmud agenda 666 SATANA SIGNORAGGIO BANCARIO, che, sono i tuoi rabbini, proprio loro che ti vogliono morto?
DI MAGDI CRISTIANO ALLAM ] [ Ali di Libertà ] COME ONU HA PERMESSO ALLA LEGA ARABA DI ESSERE UN NAZISTA SHARIA? COME ONU HA SPUTATO SOPRA I DIRITTI UMANI PER NON ESSERE PROPRIO LUI UN SATANISTA DI MASSONE FARISEO ROTHSCHILD DI USURA MONDIALE? [ Il monito di un ex-musulmano: "L'islam concepito come religione è una trappola mortale, è l'arma principale per l'islamizzazione dell'Occidente"Queste sono le riflessioni di un ex-islamico che ama - in silenzio - la civiltà occidentale. L'islam, totalitarismo guerriero aggressivo, usa la "religione" come cavallo di Troia per tentare la conquista sovversiva dell'Europa, e più in generale dell'Occidente.

CARO PAPA FRANCESCO ] cosa ti posso dire? "buona giornata mio prezioso e caro!" [ LA CHIESA è FATTA DI: 1- PULA FARABUTTI clericali scorfani MODERNISTI, E DI : 2. SANTI FONDAMENTALISTI BIBLICI, CIOè NOI! non c'è nulla di nuovo sotto il sole, infatti per 1000 anni i nostri preti si sono potuti sposare e io non credo che tu vuoi essere scomunicato da quella vera Chiesa CATTOLICA ORTODOSSA sempre protestante!
my JHWH ] ma, fin 666 dove CAZZO arriva questo Nwo? satana perché piangi? perché hai paura?  LA MIA è SOLTANTO UNA ESPERIENZA DI FEDE IN JHWH!
AIPAC ]] my ISRAEL [ Benjamin Netanyahu ] se non distruggerai il Sistema? il Sistema distruggerà te!
MERKEL TROIKA ] tu sei una associazione mafiosa massonica e bancaria! LA TUA EUROPA è UNA TRUFFA CHE NON POTRà MAI FUNZIONARE! [ tu alla ITALIA hai rubato il valore monetario pari al 40% della sua economia sommersa ] [tu devi risarcire la GRECIA dei dediti di guerra ] o paghi i tuoi debiti con le buone, spontaneamente, o la GERMANIA verrà rasa al suolo per la terza volta in un secolo!
BILDENBERG SATANA KERRY 322 BUSH 666 ROTHSCHILD NWO 666 ] VOI AVETE PRESO IL POTERE CON LA FRODE E CON I DELITTI, PER FARE AMMAZZARE INNOCENTI MARTIRI CRISTIANI IN TUTTO IL MONDO! MA, DEI CRIMINALI COME VOI QUANTA STRADA PENSANO DI POTER FARE ANCORA? non ha importanza quali e quante armi voi possiate avere, esse non potranno mai essere adeguate contro di me! IO SONO UNA ENTITA POLITICA metafisica DIVINA UNIVERSALE ED ETERNA CHE VOI NON POTRETE MAI VINCERE! IO RIVENDICO IL MIO REGNO DELLE 12 TRIBù DI ISRAELE ED IO VI UCCIDERò PER QUESTO!
come Hitler Erdogan il terrorista internazionale ISIS servizi segreti: mette un piedi fuori dalla TURCHIA? voi arrestatelo! Erdogan: "In agenda G20 il terrorismo" Non solo Isis, bisogna combattere anche milizie curdo-siriane'
non risulta a nessuno che sia stato il Donbass a fare: golpe, pogrom di Odessa, invasioni o atti di sabotaggio: contro: il territorio altrui! CIA NATO KIEV MERKEL? VOI SMETTETELA DI ROMPERmi il CAZZO! ] [ MOSCA, 13 NOV - Almeno tre persone sono morte nelle ultime 24 ore nel conflitto nel sud-est ucraino nonostante la tregua, e il segretario del Consiglio di sicurezza di Kiev, Oleksandr Turcinov, denuncia "una tendenza al peggioramento della situazione". Le autorita' ucraine fanno sapere che un soldato e' morto e altri tre sono rimasti feriti in recenti scontri a fuoco. Due civili, padre e figlio di 29 e 60 anni, hanno perso la vita quando l'auto su cui viaggiavano e' saltata in aria su una mina a Marinka.
=============
il centro di reclutamento ISIS sharia, è la Turchia, il controllo terrorismo mondiale: internazionale islamica: è in ARABIA SAUDITA! io non sono il vostro stupido: "io pretendo la guerra contro: Turchia e ARABIA SAUDITA!" ] NEW YORK, 13 NOV - "Abbiamo contenuto l'Isis, non stanno guadagnando terreno in Iraq". Lo ha detto il presidente Usa, Barack Obama, in un'intervista alla Abc. "Quello che non siamo riusciti a fare è decapitare il loro vertice, anche se, abbiamo fatto progressi nel bloccare il reclutamento di combattenti stranieri", ha aggiunto il presidente.
======================
è uno schifo totale! QUESTO è ALTO TRADIMENTO MASSONICO: la polizia è entrata nel teatro dopo due ore! e islamici hanno smesso di uccidere le persone soltanto percHé hanno esaurito le munizioni! ] [ BAGHDAD, 15 NOV - Il Califfo dell'Isis Al-Baghdadi in persona ha dato ordine di colpire i Paesi della coalizione impegnati nei bombardamenti in Iraq e Siria con "bombe, omicidi e presa d'ostaggi". Gli 007 iracheni - apprende l'Ap che ha visionato il documento dei servizi - avevano avvertito i governi occidentali, in particolare la Francia, il giorno prima degli attacchi. QUANDO IO HO SCRITTO CHE, LA POLIZIA FRANCESE HA MESSO DUE ORE, PER ENTRARE NEL TEATRO, E CHE QUESTO è ALTO TRADIMENTO MASSONICO! E PER DUE ORE I TERRORISTI NON HANNO POTUTO UCCIDERE NESSUNO, soltanto PERCHé HANNO FINITO LE MUNIZIONI, poi non riuscivo a pubblicare l'articolo perché firefox si è bloccato: perché erano aperti due adobe flash 19: che hanno assorbito tutta la mia fibra ottica anche!
==============
PERCHé SATANA USURAIO TRUFFA SIGNORAGGIO BANCARIO ROTHSCHILD GUFO è COSì GENEROSO: ED HA DETTO CON IL SUO 666 GUFETTO PORTAFORTUNA NWO "Il trading con opzioni binarie GUADAGNA 89%" comporta un elevato livello di rischio e non è adeguato a tutti gli investitori. È possibile perdere tutto il capitale investito. Ti invitiamo a comprendere tutti i rischi associati a tale attività. STUPIDO, MA TU CREDI VERAMENTE CHE SE IO AVESSI BISOGNO DI DENARO, A ME JHWH HOLY NON ME LO DAREBBE? https://www.24option.com/binary/weekendoptions/
#SALVINI A #VIRUSRAI2: NEL MONDO CI SONO DECINE DI MILIONI DI PERSONE DISPOSTI AD UCCIDERE NEL NOME DEL LORO DIO. ] CON LA LEGA ARABA NON ABBIAMO NESSUNA RECIPROCITà, PERCHé CI POSSIAMO PRENDERE IL LORO POPOLO. #Salvini: "Controllare chi entra, chi esce, espellere subito chi va espulso e sospendere i trattati che permettono la libera circolazione. L'Italia è un Paese generoso e accogliente, ma chi sbaglia deve pagare e le regole sono regole, e fintanto che certe culture rimarranno ostili alle regole io continuerò a lottare per difendere i cittadini italiani. Iniziamo col far firmare ai paesi islamici la carta dei diritti umani dove dichiarano che le donne e gli uomini hanno pari diritti, e poi riparliamo del resto"
========================
GLI USA E IL SOVVERTIMENTO DELL'ORDINE LEGALE INTERNAZIONALE è CONDIZIONATO DAI LORO TITOLI BANCARI SPAZZATURA: BOLLE: DERIVATI, ECC.., CHE, SENZA GUERRA TRAVOLGEREBBERO IN UN CROLLO TUTTE LE BANCHE DEL MONDO! ] [ Basta creare un bel po' di caos, come ha fatto la CIA in Iran nel '53, in Cile nel '73 e in innumerevoli altri colpi di stato e il governo legittimo può essere rovesciato. E' la tecnica del soft power americano noto come "Regime Change 101″. In questo caso il "massacro del Maidan" è stato descritto dai media occidentali come il risultato dell'instabile, brutale governo filorusso di Yanukovich. Bisogna ricordare che Yanukovich il 21 febbraio fece un accordo con i partiti di opposizione e tre ministri degli esteri dell'UE – che volevano sbarazzarsi di lui andando a elezioni anticipate. Il giorno dopo il patto era già senza più valore, quando gruppi radicali neonazisti armati fino ai denti costrinsero Yanukovych a fuggire dal paese dopo ripetuti tentativi di assassinio. Il giorno successivo è stato varato un nuovo governo filo-occidentale, immediatamente riconosciuto dagli Stati Uniti (come nel golpe contro Chavez 2002). Una storia sporca in tutto e per tutto, ma nel tragico seguito di questo colpo di stato, l'Occidente ha raccontato la versione dominante, quella della "Russia in Crimea". Mentre la vera versione è "gli USA in Ucraina". La verità non va in onda in Occidente. Si tratta di una manipolazione surreale della storia che si sta verificando ancora una volta come durante la campagna elettorale di Bush pre-Iraq, quella delle armi di distruzione di massa. Ma credo che la verità verrà finalmente fuori in Occidente, mi auguro in tempo per fermare un'ulteriore follia.
========================
è INTERESSE DEI NEOCONS USA DISINTEGRARE DISTRUGGERE ANNICHILIRE LA EUROPA! 2015, anno dei Neocons guerrafondai. Attenta Europa! E c'è la guerra geopolitica verso la Russia su molti fronti che da anni il governo degli Stati Uniti sta conducendo per minare la sua economia ed eventualmente provocare un cambio di regime nel paese. Dal cambio di governo in Ucraina e dal massacro di Maidan di un anno fa, al rifornimento americano di armi alle milizie di Kiev "che hanno condotto ad almeno 5000 abitanti del Donbass ammazzati selvaggiamente e più di un milione senza casa di rifugiati in Russia"; e l'implacabile propaganda anti-Russia e anti-Putin; e le operazioni/provocazioni ( false flags) ispirate dalla CIA come l'abbattimento del volo della Malaysia Airlines MH-17, aggiunge Koening facendo sua la tesi russa sulla responsabilità di Kiev (è sospetti invero che l'indagine internazionale sottratta alla Malaysia sia ancora senza esito); e le sanzioni economiche rese più dure proprio dopo quell'episodio; e la recente guerra valutaria intrecciata al ribasso del prezzo del petrolio deciso dall'Arabia Saudita ma su "suggerimento " degli Stati Uniti e con una convergenza di interessi di entrambi, analizza Tremblay- che stanno massacrando l'economia russa. E, ancora, c'è il fronte indiretto del Medio Oriente, col califfato (Koening vede lo zampino Usa anche in questo) che mira a destabilizzare e provocare un cambio di regime in Siria, stretto alleato russo, obiettivo del Dipartimento di Stato da dieci anni. Il prossimo potrebbe essere l'Iran – entrambi i paesi citati nel PNAC, la 'bibbia' dei Neocons. CONCLUSIONI. 1. Europa, svegliati! Esorta alla fine l'ex Banca Mondiale, dichiaratamente di parte: siete la prima economia al mondo, il vostro futuro economico è nella vostra autonomia, in unA alleanza di paesi sovrani con l'est - un'intesa economica promettente come quella per la nuova Via della Seta offerta da Xi-Jinping alla signora Merkel – sarebbe per gli europei molto conveniente (vedi Underblog sul progetto Razvitie). Koening incita Eurolandia a sganciarsi "dal corrotto sistema finanziario basato sul dollaro e sul debito: un nuovo sistema monetario basato su rublo e yuan sta nascendo. Il paniere si potrebbe presto allargare ad altre monete dei paesi BRICS e, chissà, forse anche all'Euro". 2. "Se gli affari del mondo volgessero al peggio nel 2015, il mondo dovrebbe almeno sapere dove puntare il dito per additare i colpevoli".
http://www.lastampa.it/2015/01/06/blogs/underblog/anno-dei-neocons-guerrafondai-attenta-europa-1225ss795U32QynrNcwOjO/pagina.html





==================
preistorici o moderni? quale evoluzione per i fossili?
============



​nostra attuale civiltà islamica!
========================

massoni Bildenberg e satanisti Illuminati farisei Rothschild NWOO, globalisti usurocrazia BancaMondiale, Spa, FED BCE FMI, 322 Bush, hanno deciso di mettere la Europa a ferro e fuoco! ]  [ Il Presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko ha dichiarato che 26 militari, sono stati liberati nella regione di Donetsk. Il Presidente non ha specificato, le condizioni e le circostanze del rilascio dei militari.
Il giorno prima Poroshenko aveva detto che, dopo la firma del protocollo di Minsk a Kiev sarebbero state trasferite 700 persone ed entro la fine della settimana si prevede di rilasciarne altri 500. Kiev dichiara che i 300 prigionieri miliziani, vi sono ancora oltre un migliaio di sostenitori della federalizzazione di cui non si hanno notizie.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_11/Poroshenko-26-militari-sono-stati-liberati-9562/
Un gruppo di poliziotti malesi non può recarsi sul luogo dello schianto del Boeing in Ucraina orientale, in quanto nella regione vi è ancora una minaccia per la sicurezza. Lo ha annunciato il Ministro dell'Interno malese Ahmad Zahid Hamidi. Ora 30 persone si trovano a Kiev. Il Ministro ha osservato che per gli esperti provenienti da Malesia, Paesi Bassi e Australia, è necessario raggiungere il luogo dell'incidente per raccogliere elementi di prova prima dell'inizio dell'inverno, altrimenti "saranno coperti dalla neve". Il Boeing, in volo da Amsterdam a Kuala Lumpur, si è schiantato il 17 luglio nella regione di Donetsk. A bordo c'erano 298 persone. Non ci sono sopravvissuti.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_11/Gli-esperti-malesi-non-possono-recarsi-sul-luogo-dell-incidente-del-Boeing-8955/
Il blocco NATO ha perso la sua ragion d'essere e la sta cercando freneticamente, ha detto il Ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov. Per questo un'invasione della Russia in Europa è esclusa, ha detto. Secondo lui, l'Ucraina è diventata una merce di scambio della geopolitica "contro la volontà della Federazione Russa". Ha ricordato che alcuni partner occidentali stanno cercando di utilizzare la crisi ucraina, per trattenere la Federazione Russa e per cercare di isolarla approvando una dominanza fugace nel sistema internazionale. Lavrov ha dato la responsabilità per la crisi in Ucraina agli Stati Uniti e all'Unione Europea, sottolineando che essi hanno costretto Kiev a scegliere o l'Occidente, o la Russia.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_11/Lavrov-la-NATO-ha-perso-la-sua-ragion-dessere-e-la-cerca-febbrilmente-6226/
==========================
FASCISTI KIEV SONO TOTALMENTE CINICI E SUCCUBI DELLA CIA NATO! SI PRESTANO AD OGNI MALVAGITà, CRIMINE, GENOCIDIO, FURTO, MENZOGNA, ABBATTIMETO DI AEREI MALESIA, PRONTI AD UCCIDERE, TUTTO IL GENERE UMANO, PER REALIZZARE LA ERA DI SATANA 322 BUSH ROTHSCHILD USUROCRAZIA MONDIALE.. ORMAI, SOLTANTO UNIUS REI PUò FERMARE LA GUERRA MONDIALE! ] [  La delegazione russa è pronta ad andare al completo alla sessione di gennaio dell'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa (APCE), in quanto le attuali restrizioni si applicano fino alla fine dell'anno. Lo ha dichiarato il Presidente, il rappresentante del Comitato Internazionale della Duma di Stato Alexej Pushkov. Nel mese di aprile, l'APCE in relazione all'adesione della Crimea alla Federazione Russa aveva privato i delegati russi ​​del diritto di voto in occasione della riunione dell'Assemblea e della possibilità di partecipare agli organi statutari dell'Assemblea e nelle attività di monitoraggio dell'Organizzazione. In risposta, la delegazione russa aveva lasciato la riunione dell'APCE fino al pieno ripristino di tutti i diritti di delega.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_11/Pushkov-La-delegazione-russa-in-toto-andra-alla-riunione-APCE-di-gennaio-8765/
Il secondo convoglio russo che trasporta aiuti umanitari per la popolazione del sud-est dell'Ucraina si trova ora a Donetsk nella regione di Rostov (Russia meridionale).
Nei camion vi sono prodotti, attrezzature per la depurazione delle acque, gruppi elettrogeni mobili. Come riportato dal Ministero della Protezione Civile della Federazione Russa, il ritardo è causato dal mancato adempimento della parte ucraina del piano precedentemente concordato. Il primo convoglio di 280 camion il 23 agosto ha consegnato in Ucraina 2000 tonnellate di aiuti umanitari.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_11/Convoglio-di-aiuti-umanitari-bloccato-al-confine-con-lUcraina-1178/
La Società del gas polacca PGNiG sostiene che le forniture di gas russo alla Polonia attraverso i territori dell'Ucraina e della Bielorussia sono diminuite del 45%.
Sembra, tuttavia, che si tratti di un calo rispetto a quello richiesto. "Gazprom" ha dichiarato di non aver ridotto le forniture di gas alla Polonia e di non essere tenuto a soddisfare le richieste dei clienti in termini di volumi extracontrattuali.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_11/Qualcuno-ruba-il-gas-alla-Polonia-9873/
Van Rompuy conferma l'entrata in vigore delle sanzioni contro la Russia e rivela dettagli. Il presidente del Consiglio d'Europa Herman Van Rompuy ha confermato oggi che il nuovo pacchetto di sanzioni dell'Unione Europea contro la Russia entrerà in vigore venerdì 12 settembre.
Nel nuovo elenco delle sanzioni UE si aggiungono altre 24 persone fisiche, compresi gli attuali leader dell'autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk, membri del governo della Crimea, manager ed imprenditori russi, si afferma in un documento ufficiale dell'Unione Europea.
Inoltre le nuove sanzioni misure prevedono maggiori restrizioni nel settore petrolifero, in particolare incidono nella cooperazione per lo sviluppo dei giacimenti sottomarini sulle piattaforme dell'Artico.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_11/Van-Rompuy-conferma-lentrata-in-vigore-delle-sanzioni-contro-la-Russia-e-rivela-dettagli-3785/
Marina Tantushyan
19:02
Moscatelli: "In Ucraina per ancora molto tempo non ci sarà pace"
In Italia è uscito il libro "Ucraina. Anatomia di un terremoto" (Goware, ebook) sulle origini e sulle eventuali conseguenze della crisi ucraina.
L'edizione elettronica è stata scritta da due giornalisti, ossia da Orietta Moscatelli, capo redattore della divisione "Nuova Europa" dell'agenzia italiana TMNews, e da Sergio Cantone, corrispondente di Euronews a Kiev. Essendo esperti di problemi dell'area postsovietica gli autori non nutrono particolari illusioni circa la possibilità di una sollecita soluzione della crisi ucraina. Secondo la loro opinione, "la strage della gente a Kiev ha aperto la scatola di Pandora e il suo coperchio è forse già rotto in pezzi".
In un'intervista a "La Voce della Russia" Orietta Moscatelli, autore del libro, ha raccontato cosa l'ha spinta a scriverlo:
- Mi occupo dell'Europa Orientale, della Russia e della ex Unione Sovietica e mi è sembrato che, nel caso dell'Ucraina, fosse necessario scrivere un libro in cui si potesse ritracciare questa crisi. Necessario innanzitutto perché in Italia se ne parla pochissimo e talvola la crisi viene presentata in modo troppo semplificato, riducendosi spesso ad una semplice cronaca degli avvenimenti. Esiste il rischio che questo conflitto possa essere capito erroneamente e, di conseguenza, non saranno valutati debitamente il suo significato e pericolo. Si tratta infatti di una crisi proprio nel "cuore dell'Europa". Questa crisi mette in forse l'equilibro all'interno del continente ed anche i rapporti tra Russia ed Europa. È necessario raccontare di questa crisi in tempo reale per cercare di capire se sarà possibile trovarne una via d'uscita.
- Lei ha scelto come sottotitolo una frase abbastanza lunga ma nello stesso stesso ricca di contenuto: "Come la fragile politica estera dell'Unione Europea ha scatenato la Russia di Putin, svegliato Obama e la Nato e rafforzato il ruolo della Cina". Potrebbe decifrarla?
- Questo sottotitolo presenta la situazione in una forma alquanto semplificata. Ma tutti noi abbiamo avuto modo di convincerci che tutto ciò è stato confermato nel corso degli ultimi avvenimenti e delle recenti azioni. L'Europa, diciamo così, è intervenuta nella questione ucraina come "committente principale", il che ha inciso sui suoi rapporti sia con l'Ucraina che con ha Russia e, alla fine, ha provocato questa crisi. Voglio far ricordare che proprio l'Europa ha spinto attivamente l'Ucraina verso l'accordo di associazione con l'Ue.
- Qual è, a suo parere, l'errore principale della diplomazia europea che, come noto, non ha finora imparato a parlare all'unisono?
- È certamente inammisibile che l'Unione Europea usi nella dipromaziaaut-aut ("o questo, o quello") e si permetta di imporre alla Russia le proprie proposte. Non c'è dubbio che se l'Ue avesse seguito la strada di un dialogo coerente nella questione dell'accordo di associazione, tutto sarebbe andato per un altro verso. Senza volerlo l'Europa ha provocato la Russia ad accampare pretese e ad unire la Crimea, ad iniziare un "corpo a corpo", che non è ancora finito, ed una lotta delle sanzioni reciproche.
- In questi giorni il tema delle nuove sanzioni e dell'isolamento internazionale della Russia non ha abbandonato le pagine dei giornali. Perché, secondo lei, molti politici occidentali si rifiutano recisamente di prendere in considerazione il cosiddetto "effetto boomerang" capace di produrre conseguenze economiche e nella sfera dell'energia? Come l'Unione Europea e degli USA intendono risolvere senza la Russia problemi internazionali importanti e finora non risolti come quello siriano, iracheno ed egiziano?
- Dal mio punto vista i paesi europei tengono appunto conto delle conseguenze dell'"effetto boomerang". Non è un caso, ad esempio, che lunedì dovevano essere adottati nuovi provvedimenti restrittivi nei confronti della Russia e, in particolare, contro alcune compagnie russe del settore dell'energia, ma sono stati rinviati appunto perché alcuni Stati europei contemporaneamente hanno espresso in modo chiaro il loro malcontento, in quanto sono convinti che solo pochi ne trarranno vantaggio. In primo luogo perché i rapporti economici tra Russia ed Unione Europea sono indistruttibili. Non solo, ma in periodi di crisi, come quello che viviamo oggi, è molto desiderabile che questi rapporti si rafforzino, anziché subiscano un calo. Altra cosa è che in Europa non tutti i paesi pensano in una stessa direzione. Esiste una serie di paesi che si alleano in misura maggiore agli USA. Come noto, in America vige una rigida disciplina nei confronti delle sanzioni. Gli USA hanno rapporti economici molto più limitati con la Russia in confronto alla stessa Europa. Penso che col tempo verrà la comprensione del fatto che senza la partecipazione della Russia è impossibile risolvere importanti dossier internazionali. Al momento il mondo viene dilaniato contemporaneamente da alcune crisi, dall'Iraq alla Siria, mentre l'Europa, grosso modo, non ha la possibilità nemmeno di pensare al coivolgimento della Russia nella loro soluzione. Forse, l'Unione Europea ne penserà "domani".
- In che modo e, quel che più conta, quando terminerà la "partita di scacchi" in cui viene decisa la sorte dell'Ucraina? A suo parere, la tregua raggiunta permette di sperare in una sollecita soluzione pacifica della crisi o il "terremoto" globale è inevitabile?
- Ritengo che la tregua sia indubbiamente un passo in avanti, ma una tregua non è ancora pace. La pace è ancora da costruire. Sperò che questa tregua durerà almeno fino alla fine di ottobre, fino alle elezioni al parlamento ucraino. Ciò è proprio necessario e permette di sperare che alla fine la tregua porterà alla pace. Se dopo queste elezioni Poroshenko, che si è dimostrato in grado di prendere le decisioni, riuscirà a rafforzare le proprie posizioni, allora si portà sperare in una soluzione politica del conflitto. Ma, sarò al massimo franca, mi sembra che la pace sia ancora molto lontana e il perché è semplice: questa crisi ha messo in movimento numerosi "dossier" che esorbitano dai confini ucraini. Una "spinta" qua, un'altra là. Mi sembra che sarà estremamente difficile arrestare questo "terremoto".
 http://italian.ruvr.ru/2014_09_11/Moscatelli-In-Ucraina-per-ancora-molto-tempo-non-ci-sara-pace-2333/
Marco Fontana 10 settembre 2014, Italia colpita dalla Sindrome di Stoccolma per Troika e Usa. Consultando il vocabolario Treccani alla voce "Sindrome di Stoccolma" scopriamo che si tratta del particolare stato psicologico che può interessare le vittime di un sequestro o di un abuso ripetuto, i quali, in maniera apparentemente paradossale, cominciano a nutrire sentimenti positivi verso il proprio aguzzino che possono andare dalla solidarietà all'innamoramento. L'espressione fu usata per la prima volta da Conrad Hassel, agente speciale dell'FBI, dopo che quattro impiegati di una banca di Stoccolma, tenuti in ostaggio da due rapinatori nell'agosto del 1973, espressero dopo la liberazione sentimenti positivi per i sequestratori, mostrando invece ostilità verso la polizia.
Una patologia come questa può identificare l'attuale momento storico dell'Italia nel modo più esatto: un Paese alla canna del gas che concede comunque fiducia alle figure che lo hanno ridotto così. Basta guardare l'esito del sondaggio promosso dal Forum Ambrosetti di Cernobbio tra i partecipanti del meeting: l'80% degli intervistati, parte integrante di quella élite e classe dirigente che il premier ha criticato aspramente in questi giorni, ha promosso i primi sei mesi di governo di Renzi. Il 30,8% dei votanti ha dato parere sufficiente, il 40,4% positivo e l'8,9% addirittura molto positivo. Un risultato oltre ogni aspettativa, visto il livello degli intervistati: banchieri, liberi professionisti e imprenditori manifatturieri pronti a sganciare 10mila euro per partecipare al noto think tank. Non può che trattarsi di Sindrome di SToccolma.
Lo stesso vale per i sondaggi resi pubblici questa settimana e che confermano il trend del Partito Democratico, seppure in leggero calo rispetto alle recenti elezioni europee: si attesta ancora tra il 37 e il 40% dei consensi. La Sindrome di Stoccolma colpisce in profondità. Gli italiani si lamentano al bar, in coda alla posta e in sala d'attesa dal medico, ma insistono a voler masticare quel boccone amaro che gli viene servito dall'attuale classe politica. Per troppi anni la nostra nazione è stata addomesticata con briciole elargite dai partiti grazie al consociativismo, alle lottizzazioni, alle convergenze parallele, ai voti di scambio. E gli effetti oggi si notano bene.
La situazione interna è demoralizzante: tutte le rilevazioni statistiche mostrano un Paese che arretra sempre di più. Continuare a inanellare record negativi e bandiere nere può giustificare l'ottimismo del premier? Alla Festa dell'Unità Renzi ha detto: Noi siamo visti come una speranza in tutto il continente. Non mollo di mezzo centimetro. Finora i tecnici ci hanno detto che è finita la luna di miele. A noi ci porta bene ma c'è una parte di esperti del Paese, cresciuta all'ombra della Prima Repubblica incapace per 20 anni di leggere Berlusconi, non ha anticipato la crisi e ora ci spiega che gli 80 euro sono un errore. Ma non accettiamo lezioni. Tutto vero, peccato che le ricette adottate siano bocciate dai numeri. Il report "fDi Markets" sugli investimenti esteri ci dipinge come fanalino di coda in Europa. Il nuovo Eurispes afferma che il 19,4% degli italiani è a rischio povertà (+3.3% rispetto al 2013). L'Ocse ha peggiorato l'outlook sulla disoccupazione italiana, che in sei mesi arriverà al 12,9%. Il World Economic Forum nella sua classifica annuale sulla competitività del Paese ha posto l'Italia al 49° posto, sorpassata anche dal Portogallo e dalla Lettonia.
In un contesto del genere vorremmo sperare che almeno a livello di politica estera il Paese ottenga dei buoni riscontri: ma non è così. Nonostante i toni trionfalistici utilizzati, Renzi sta solo elemosinando attenzione dall'Ue. Si pensi alla dichiarazione sui trasferimenti dall'Ue: ora dobbiamo chiedere conto della promessa di Juncker sul piano di 300 miliardi e noi chiederemo di essere molto puntuale. Noi i soldi sappiamo dove metterli: nell'edilizia scolastica, nella banda larga e nelle opere contro il dissesto. Noi sappiamo dove metterli ma devono essere investimenti slegati dalla cultura del rigore del patto di stabilità, o quella sulla gestione comunitaria del problema immigrazione: questa notte è nata una bambina salvata dai militari italiani. Dire che c'è spazio per la politica significa dire all'Europa che possiamo occuparci solo dei vincoli di bilancio e non di ciò che avviene nel mare Mediterraneo, si smetta di lasciar sola l'Italia. Parole bellissime che non vengono mai seguite dai fatti.
Preoccupa anche il silenzio assordante dell'Italia nei confronti della posizione di Ue e e Nato sulla questione Ucraina. Una posizione sciagurata, autolesionista, figlia del servilismo acritico verso gli Stati Uniti. L'Occidente, da sempre difensore ed esportatore di democrazia, si sta scoprendo nuovo nemico della libertà di autodeterminazione dei popoli, laddove essa non coincida perfettamente coi suoi interessi di allargamento della sfera d'influenza in aree strategiche. Il dramma finale è la nomina della Mogherini, che sta dando il colpo di grazia: sarà infatti un rappresentante italiano a leggere quanto imposto dai gerarchi della Troika e degli Stati Uniti.
In tale contesto non è un caso che l'Organizzazione mondiale della Sanità abbia lanciato l'allarme suicidi di persone in età lavorativa (cioè tra i 25 e i 64 anni): otto al giorno con un aumento del 12%, più che in qualsiasi altro Paese. Ma l'importante è non disturbare Renzi, il manovratore... E come sostiene lo slogan che campeggiava sul palco della Festa dell'Unità: Che storia, il futuro: peccato non importi a nessuno se non saremo noi a scriverlo, quel futuro.
Nel mondo, USA, Italia, Politica

    #Victor NavorskyVictor Navorsky 11 settembre 2014, 03:17
    "Un risultato oltre ogni aspettativa, visto il livello degli intervistati: banchieri, liberi professionisti e imprenditori manifatturieri pronti a sganciare 10mila euro per partecipare al noto think tank. Non può che trattarsi di Sindrome di Stoccolma." SBAGLIATO ! Non può che trattarsi di interessi convergenti. Se non lo capite nemmeno voi credo che la Sindrome di Stoccolma sia proprio vostra o che il "nuovo corso" non è che figlio della stessa ideologia dominante ma battente bandiera diversa.
    #robertoroberto 11 settembre 2014, 12:36
    ma quale sindrome di stoccolma ,gli italiani veri sono incazzati come bestie,ma cosa possono fare, solo imbracciare un fucile ma questo non succedera fino a quando non saranno ridotti alla fame totale. I GOVERNANTI ITALIANI E EUROPEI si alternano ogni volta in un rito massone politico religioso quasi sacerdotale per dirigere ed eseguire i compiti nell ambito legislativo ed esecutivo dei loro paesi Gli italiani, i pochi rimasti aspettano quasi religiosamente la loro morte esistenziale e fisica con impotenza e rabbia
    #Pino OttonelloPino Ottonello 11 settembre 2014, 12:48
    Solo uin popolo di stupidi può darsi dei governi così. La Storia insegna : In Italia, a parte la parentesi dell'immediato dopoguerra, han sempre governato dei criminali.
    Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/2014_09_10/Italia-colpita-dalla-Sindrome-di-Stoccolma-per-Troika-e-Usa-9844/
===============
Alla NATO la Russia serve come nemico
Mosca intesa come una minaccia serve alla NATO per giustificare la propria esistenza nelle condizioni di oggi. Chi lo dice è il ministro degli Esteri della Russia, Sergej Lavrov, che sottolinea anche che lo scopo dell'Occidente è quello di provocare la Russia ad ogni costo. Ma la Russia non perderà la testa.
L'Organizzazione di Shanghai per la cooperazione diventa l'anti NATO
L'Organizzazione di Shanghai per la cooperazione (SCO) apre la porta a nuovi membri. Al summit che inizia l'11 settembre a Dushanbe i membri della SCO intendono apportare le relative modifiche allo statuto dell'organizzazione. Ciò consentirà di ammettere alla SCO l'India e il Pakistan. I leader dei paesi della SCO dedicheranno una grande attenzione anche alle questioni relative alla cooperazione militare. Secondo il parere degli esperti, la SCO si trasforma da organizzazione regionale in un reale contrappeso alla NATO. https://www.youtube.com/user/KingxKingdom2/discussion
11 settembre 2014, Il referendum in Scozia come pretesto per ritagliare la mappa dell'Europa. Adesso Londra ricorrendo a minacce e promesse cerca di conservare il Regno Unito nel formato di prima. Le poste sono troppo alte. L'esempio della Scozia sarà indubbiamente seguito anche da altri paesi europei.
Il referendum di indipendenza si terrà in Scozia il 18 settembre. In caso di esito positivo il paese sarà proclamato indipendente non subito ma il 24 marzo del 2016 года. Entro questa data Edimburgo e Londra dovranno accordarsi sulle condizioni della divisione della Gran Bretagna che si formò nel suo aspetto attuale dopo la firma dell'Atto di Unione tra Inghilterra e Scozia del 1707.
Tale prospettiva fa paura a Londra. "Se la Gran Bretagna si disgregherà, si disgregherà per sempre", ammonisce il premier britannico David Cameron. Il referendum fa il gioco dei nazionalisti scozzesi che l'hanno iniziato. Sono in generale scettici nei confronti della monarchia britannica ed intendono passare, entro il prossimo decennio, alla forma repubblicana di governo. Ma il divorzio sarà, indubbiamente, lungo e tormentoso, dice il politologo Aždar Kurtov:
Il processo di separazione sarà complesso. Ma è stato avviato non oggi. A partire dai tempi di Blair il parlamento scozzese possiede notevoli diritti, anche nella sfera finanziaria. Adesso sulla piattaforma del Mare del Nord sono stati scoperti giacimenti rilevanti di petrolio e di gas. I fautori dell'indipendenza della Scozzia sostengono che queste riserve basteranno per una quaratina di anni di vita agiata dello Stato indipendente.
I fautori dell'indipendenza sono convinti che il settore del gas e del petrolio della Scozzia abbia ottime prospettive, visto che nei prossimi 30 anni vi saranno scoperti giacimenti considerevoli di petrolio. Promettono che se la Scozia diventerà indipendente, potrà molto rapidamente, nell'arco di un anno e mezzo, accordarsi sul proprio ingresso nell'Ue. Del resto, i nazionalisti precedenti erano più ottimisti: sostenevano che l'ingresso della Scozzia nell'Ue sarebbe avvenuto automaticamente. Ed intanto l'ex presidente della Eurocommissione, Jose Mauel Barroso, asseriva che la strada verso l'Ue sarebbe stata praticamente chiusa alla Scozia indipendente. Della stessa opinione è il suo successore, Jean-Claude Juncker. E il premier britannico David Cameron ha escluso la possibilità per la Scozia, qualora diventi indipendente, di conservarsi la sterlina come valuta. Se la Scozia indipendente resterà senza la sterlina, dovrà scegliere tra l'euro e la propria valuta nazionale. I ambo i casi si troverebbe in una situazione economica abbastanza complessa.
I dati forniti dagli ultimi sondaggi demoscopici dimostrano che la maggioranza degli scozzesi non è pronta a pagare un prezzo troppo grande per la propria indipendenza. Per la conservazione della loro patria nella composizione nel Regno Unito è pronta a votare un po' più della metà degli scozzesi. D'altronde, altri sondaggi danno un quadro opposto, e cioè i fautori dell'indipendenza sono un po' più numerosi. Risulta che gli scozzesi sono divisi su questa questione in due parti quasi uguali. L'intreccio si conserverà quindi fino alla fine del voto, dice Aždar Kurtov:
Può ripetersi la storia del Québec, provincia canadese, dove i referendum si tengono con una frequenza invidiabile, ma l'idea dell'indipendenza non riesce lo stesso a raccogliere una maggioranza dei voti. Ma in ogni caso il referendum in Scozia mostra che il Regno Unito, come tutta l'Ue, attraversa tempi non migliori.
Si tratta, ovviamente, non solo della Scozia. Ciò è una specie di precedente. Se la Scozia diventerà indipendente, il suo esempio sarà seguito anche da altri territori europei che pretendono su uno sviluppo sovrano. Così, i catalani ritengono che il voto per l'indipendenza della loro regione dalla Spagna non possa essere praticamente arrestato e Madrid dovrà quindi accettare questa realtà. Non meno grande è l'interesse verso il referendum scozzese a Corsica. Uno dei sostenitori dell'indipedenza dell'isola dalla Francia ha dichiarato che è un avvenimento di portata paneuropea.
Serghej Aksionov, capo ad interim della Crimea, è del parere che dopo aver riconosciuto il diritto degli scozzesi alla separazione l'Europa dovrà accettare i risultati del referedum crimeano di indipendenza del 16 marzo, in seguito al quale la penisola è stata inclusa nella composizione della Russia:
Sarebbe interessante sapere come le autorità dei paesi europei si comporteranno in confonto a noi. Anche loro adotteranno sanzioni contro la Scozia?
Comunque sia, ma l'Europa è minacciata dal ritaglio dei confini. Prima o poi questo processo diventerà inarrestabile come una slavina. Tutti coloro che volevano l'indipendenza la otterranno. Di conseguenza, la mappa politica dell'Ue subirà cambiamenti sostanziali. Allora verrà il momento di riconoscere che la disgregazione del progetto europeo è passato dalla fase di ipotesi alla fase pratica.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/2014_09_11/Il-referendum-in-Scozia-come-pretesto-per-ritagliare-la-mappa-dell-Europa-7217/
======================
La Commissione internazionale, sotto la pressione dell'Occidente, dilunga l'indagine sull'incidente del Boeing malese in Ucraina, ha detto il portavoce ufficiale del Ministero degli Esteri russo Alexander Lukashevich. "Sottolineiamo l'importanza di indicare assiduamente ai partner internazionali la necessità di un'indagine indipendente nel pieno rispetto delle norme dell'aviazione civile internazionale" ha detto Lukashevich. Martedì scorso, i Paesi Bassi ha pubblicato un rapporto preliminare sul disastro dell'aereo di linea, dove si dice che l'aereo è esploso in volo a causa di "un guasto causato da azioni esterne di molteplici oggetti ad alta energia."
 http://italian.ruvr.ru/news/2014_09_12/Ministro-Esteri-russo-indagine-sul-Boeing-intenzionalmente-ritardata-5948/
Danimarca, boom di sex toys naturali, Dopo allarme su sostanze nocive, preferiti materiali bio [ E PERCHé NON USATE GLI ITALIANI? LOL. lol. QUESTA CIVILTà DEMENZIALE è AL COPOLINEA!
https://www.facebook.com/abe.bird?fref=ufi  Avner Barda dice: " Vai a Italia. Qui abbiamo abbastanza mal di testa da arabi." ANSWER -- TUTTI  i guai con gli arabi? tu te li sei meritati.. loro non avrebbero esitato, a fare il tuo genocidio, se, ne avessero avuto la più piccola possibilità! ONU NAZI nuovi diritti sharia? AVREBBE FESTEGGIATO!
=========================
Girl speaks about forced conversion to Islam. ] ALL HAPPY ban-kimono new sharia ONU nazi [ Being poor, female and Christian is "triple jeopardy" in Pakistan, says the BBC in the first of two interviews about forced conversion. Click here to watch (for 1'20") 15 year old Zeba Masih talk about her experience of being abducted and forcibly married to a Muslim. http://www.bbc.co.uk/news/world-asia-29008267
What it takes. "[I]ntelligence and military action, however effective, cannot, by their nature, kill the ideas that motivate the terrorists. Those ideas will remain virulently attractive to some until Muslim majority societies become convinced that their own interests demand religious toleration and, ultimately, religious freedom."
-- Testimony of Thomas Farr, director of the Religious Freedom Project at Georgetown University, to the U.S. House Committee on Foreign Affairs, on Sept. 10.
================
Via First Things. Lebanese stockpiling weapons against IS. The Associated Press (AP) reports that some Lebanese Christians are stockpiling weapons and setting up self-defence units to protect themselves from the Islamic State.
This report came the day before IS militants beheaded Lebanese soldier Abbas Medlej who had been taken hostage by the group's militants in August. Photos of his killing were posted on social media networks.
AP reports that pluralist Lebanon is the only Arab country with a Christian head of state; it also says it cannot cope with the latest huge influx of Syrian refugees.  https://www.worldwatchmonitor.org/
===================
combattere contro la discriminazione, dei mostri? oh no, Questa non è tolleranza, questa è profanazione delle forme e dei contenuti! è sradicare i fondamenti dell'etica del linguaggio! ] [ Conchita Wurst canterà a parlamento Ue. Drag queen con la barba invitata da eurodeputati vari paesi ] VERGOGNA E DISONORE SU VOI, E SULLE VOSTRE FAMIGLIE, FOLLIA SUI VOSTRI FIGLI! VOI AVETE GENERATO, PER PORTARE LA VOSTRA PROLE, ALLA DISTRUZIONE DELL'INFERNO! VOI AVETE MINATO LE RADICI DELLA CIVILTà EBRAICO CRISTIANA.. DOVE LA ALTERNATIVA è LA SOCIETà MASSONICA CHE APRE AL SATANISMO IDEOLOGICO E PRATICO.. l'incubo vostro peggiore è quì, perché, voi siete i figli della maledizione! la strada della virtù e del valore, della rettitudine e della verità, per voi è una strada impossibile da praticare, ormai!
Voi siete paglia che presto brucerà! https://www.youtube.com/user/KingxKingdom2/discussion
Dieci arabi con gli Usa contro l'Isis http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2014/09/11/dieci-arabi-con-gli-usa-contro-lisis_ce8ba917-5ddd-4c93-b6b5-5ad039e4248a.html ANSA massonica, viene dietro di me, e cancella i miei commenti! QUI IO AVEVO DETTO, CHE, SENZA CONDANNARE LA SHARIA, LA GUERRA ALLA GALASSIA JIHADISTA, SARà SOLTANTO UN CAROSELLO MORTALE ED INFINITO!  Dieci Paesi arabi hanno accettato di partecipare alla vasta coalizione proposta dagli Usa per combattere l'Isis in Iraq e in Siria. E' quanto si legge in una nota congiunta diffusa al termine di un incontro tenutosi a Gedda tra il segretario di stato americano, John Kerry, e i rappresentanti di dieci Paesi arabi (Arabia Saudita, Bahrein, Emirati, Kuwait, Qatar, Oman, Egitto, Iraq, Giordania, Libano).
=========================
Bhutanese pastors 'guilty' of fundraising for own gain. Published: September 11, 2014
Share on facebookShare on twitterShare on google_plusone_shareShare on redditMore Sharing Services0
Bhutan's Capital City Thimphu. February 14, 2013
World Watch Monitor
Two pastors have been sentenced to several years in prison for fundraising for personal gain in Bhutan, a small kingdom governed by a Buddhist monarchy that borders China and India in the eastern Himalaya mountains.
The Attorney General in the capital Thimphu sentenced Pastor Tandin Wangyal, 30,  to nearly four years in prison without bail for committing a felony under the charge of soliciting funds from the public for personal gain. Pastor Mon Thapa, 56,  has received a shorter sentence of 2 years and 4 months. Alternatively, he could pay a fine of 98,800 Ngultrum (US$1,630) instead of time in prison.
"I am already handed to the police now for detention," said Wangyal in a text message. "I may not be able to communicate after this [message]."
Wangyal has 10 days to submit his appeal.
Bhutanese monks inside a Dzong building.
World Watch Monitor
"Chances are slim," said a local source, unnamed for security. "This sad development has really shaken everyone. My mother and the other women of our church will visit Tandin's [Wangyal] family."
The men were arrested on March 5 while they were carrying a sick child to a clinic in a village. They had only arrived the previous day after an invitation to hold a three-day seminar for 30 Christians who came from neighboring towns.
They were detained under the charges of conducting a gathering for religious purpose without prior approval; showing a film without certificate of approval from media authorities and for collecting 'illegal funds.'
The pastors submitted their written defense to the court during their first hearing on May 5. At the next, on May 12, however, they received a second set of charges. This time, Wangyal was accused of fundraising for personal gain.
Wangyal then submitted a second written defense during the third and most recent trial on May 22, during which charges of collecting illegal funds against Thapa were dropped. However Wangyal received new charges, which he denied, when the prosecutors found financial data on an external hard drive indicating that he had received funds from the public without official permission, which is a violation of the Civil Society Organization Act of Bhutan.
Bhutan's state religion is Buddhism and other religions are barely tolerated, so life as a Christian is especially difficult. Church buildings are illegal and non-Buddhists are not privy to the same benefits such as free education. Proselytism and incitement to convert are illegal. Bhutanese who convert to Christianity can lose their citizenship.
Charges of proselytism were dropped when, after intense questioning of the 30 Christians who took part in the three-day meeting, police said they found no proof that the two men had forced believers to convert to Christianity.
Buddhist prayer wheels. Bhutan, February 14, 2013
World Watch Monitor
Bhutan's Home Minister Damcho Dorji told the Business Bhutan newspaper that religion played no part in the pastors' arrest.
"They had not obtained permission from local authorities," Dorji was quoted as saying. "This is a crime under the penal code… If you have violated this, it does not matter whether you are Buddhist, Hindu or Christian."
Bhutan is No. 31 in Open Doors' World Watch List, an annual ranking of countries where life as a Christian is most difficult. Christians endure threats and pressures from village heads and clerics to return to Buddhism. They can pray and worship privately in their homes, but they struggle to meet in congregations and to obtain official permission to do so.
Pastori bhutanesi 'colpevole' di raccolta di fondi per proprio guadagno. Pubblicato: 11 settembre 2014
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su google_plusone_shareShare su redditMore Condivisione Services0
Del Bhutan Capitale Thimphu. 14 febbraio 2013
World Watch Monitor
Due pastori sono stati condannati a diversi anni di carcere per la raccolta di fondi per guadagno personale in Bhutan, un piccolo regno governato da una monarchia buddista che confina con la Cina e l'India tra le montagne dell'Himalaya orientale.
Il Procuratore Generale nella capitale Thimphu condannato Pastor Tandin Wangyal, 30, a quasi quattro anni di carcere senza cauzione per aver commesso un reato con l'accusa di sollecitare fondi dal pubblico per guadagno personale. Pastor Mon Thapa, 56, ha ricevuto una condanna più breve di 2 anni e 4 mesi. In alternativa, si potrebbe pagare una multa di 98.800 Ngultrum (US $ 1630) invece del tempo in prigione.
"Sono già consegnato alla polizia adesso per detenzione", ha detto Wangyal in un messaggio di testo. "Potrei non essere in grado di comunicare dopo questo [messaggio]."
Wangyal ha 10 giorni di tempo per presentare il suo appello.
Monaci bhutanesi all'interno di un edificio Dzong.
World Watch Monitor
"Le probabilità sono scarse", ha detto una fonte locale, anonima per la sicurezza. "Questo triste sviluppo ha davvero scosso tutti. Mia madre e le altre donne della nostra chiesa visiterà la famiglia di Tandin [Wangyal]."
Gli uomini sono stati arrestati il ​​5 marzo mentre stavano trasportando un bambino malato in una clinica in un villaggio. Erano arrivati ​​solo il giorno precedente dopo un invito a tenere un seminario di tre giorni per i 30 cristiani che sono venuti dalle città vicine.
Essi sono stati arrestati sotto l'accusa di condurre un raduno a scopo religioso, senza preventiva approvazione; mostrando un film senza certificato di approvazione da parte delle autorità e dei media per la raccolta 'fondi illegali.'
I pastori hanno presentato la loro difesa scritta al tribunale durante la loro prima udienza del 5 maggio Alla prossima, il 12 maggio, tuttavia, hanno ricevuto una seconda serie di accuse. Questa volta, Wangyal è stato accusato di raccolta fondi per guadagno personale.
Wangyal poi presentato una seconda difesa scritto durante la terza e più recente studio il 22 maggio, durante la quale sono cadute le accuse di raccolta di fondi illegali contro Thapa. Tuttavia Wangyal ha ricevuto nuove tasse, che ha negato, quando i pubblici ministeri hanno trovato dati finanziari su un disco rigido esterno che indica di aver ricevuto fondi dal pubblico senza autorizzazione ufficiale, che è una violazione della legge sulla organizzazione della società civile del Bhutan.
Religione di stato del Bhutan è il buddismo e le altre religioni sono a malapena tollerati, così la vita come cristiano è particolarmente difficile. Edifici della Chiesa sono illegali e non buddisti non sono al corrente gli stessi benefici come l'istruzione gratuita. Proselitismo e incitamento per la conversione sono illegali. Bhutanesi che si convertono al cristianesimo può perdere la loro cittadinanza.
Le accuse di proselitismo sono state archiviate quando, dopo un intenso interrogatorio dei 30 cristiani che hanno preso parte alla riunione di tre giorni, ha detto la polizia hanno trovato alcuna prova che i due uomini avevano costretto i credenti a convertirsi al cristianesimo.
Ruote di preghiera buddista. Bhutan, 14 febbraio, 2013
World Watch Monitor
Del Bhutan ministro degli Damcho Dorji ha detto al giornale di Business Bhutan che la religione ha svolto alcun ruolo in arresto i pastori ".
"Non avevano ottenuto il permesso dalle autorità locali," Dorji è stato citato come dicendo. "Questo è un reato ai sensi del codice penale ... Se avete violato il presente, non importa se sei buddista, induista o cristiana."
Il Bhutan è No. 31 nel mondo Watch List Open Doors ", una classifica annuale dei paesi in cui la vita cristiana è più difficile. I cristiani sopportano minacce e pressioni da capi villaggio e chierici per tornare al buddismo. Possono pregare e adorare privatamente nelle loro case, ma lottare per incontrare in congregazioni e di ottenere il permesso ufficiale per farlo.
=========================
    Bhutanese pastors released on bail
    Christians in Bhutan Seek to Dispel Regime's Mistrust
    Religious Conversion Worst Form of 'Intolerance,' Bhutan PM Says
    Official Recognition Eludes Christian Groups in Bhutan
    Legal Status Foreseen for Christianity in Buddhist Bhutan
=================================
Egyptian fire crew in no hurry to put out church fire. Published: September 09, 2014
Share on facebookShare on twitterShare on google_plusone_shareShare on redditMore Sharing Services7
From left, Bishop of Minya Macarious, Rev. Yassa Saad, and Rev. Abdel Massih Obaid, both priests of Mar Girgis church in Sharara village. An Aug. 20 fire gutted the back rooms of the church.
World Watch Monitor. The pounding on the door shook Mina Hanna awake. A neighbour had urgent news: Fire at the church. It was 3 a.m. on Aug. 20. Hanna and his younger brother, Ibrahim Saber, ran to their church, Mar Girgis Coptic Orthodox, in the Sharara village in the centre of Abu Qurqas, a city of about 60,000 people in the Minya Province, about 240 kilometres, or 150 miles, south of Cairo. There they found the back room of Mar Girgis in flames, smoke pouring from the rear door. Hanna called the fire department. Then he called the priest, Rev. Abdel Massih Obaid, who arrived at Mar Girgis quickly. He, too, called the fire department.
During the next 90 minutes, Hanna said, he and the members of Mar Girgis and its neighbours worked a bucket brigade to douse the fire. No one was hurt, but he said the blaze destroyed the rear of the small church building and its contents: the priest's office, church records, books, pews and other furniture.
During those 90 minutes, calls were made repeatedly to the fire station.
At 5:30 a.m., Hanna said, a fire truck arrived. The fire had been out for an hour.
Burned books at Mar Girgis Coptic Orthodox Church. Egypt
World Watch Monitor. He has an idea why the fire department took 2 ½ hours to respond:
"There is hatred inside the hearts of many Muslims toward us. They consider us infidels," Hanna told World Watch Monitor. "They wanted the church burning. The majority of the Muslims, especially in Upper Egypt, are fanatics and hate us." Hanna acknowledged that among those who helped to throw buckets of water on the Mar Girgis flames were the church's Muslim neighbours. Across the country, Muslims — who comprise nine out of every 10 Egyptians — have come to the aid of Christian churches, businesses and homes that have been attacked, and have helped to fill the gaps left by inattentive police and fire agencies.
Nor is a lackadaisical emergency response universal. Christians needing help frequently receive prompt attention. But complaints about police- and fire-department disinterest have been part of the backdrop to Christian life in Egypt for a long time.
For many years watchdog groups have noted the Egyptian bureaucracy's tilt against Christians. In 1993, Human Rights Watch documented the myriad ways the government denies and delays permits to build and repair churches — the lone regulation surviving from 19th-Century Ottoman rule. Church permits continue to require the signature of the president himself, while mosque construction is lightly, and locally, regulated.
More recently, Human Rights Watch catalogued numerous examples of neglect by police and fire agencies following the military's August 2013 crackdown on large demonstrations by the Muslim Brotherhood. Already angered by the Army's removal of then-President Mohamed Morsi, leader of the Brotherhood's Freedom and Justice Party, Muslim mobs reacted to the violent breakup of the demonstrations by looting and burning scores of churches and Christian business across the country.
"Security forces were largely absent or failed to intervene even when they had been informed of ongoing attacks," the report said.
"For weeks, everyone could see these attacks coming, with Muslim Brotherhood members accusing Coptic Christians of a role in [Morsi's] ouster, but the authorities did little or nothing to prevent them," Joe Stork, acting Middle East director, said in the report.
Egypt ranks 22nd on the 2014 World Watch List, a ranking of the 50 countries where life as a Christian is most difficult. Researchers for Open Doors International, a charity that supports Christians who live under pressure because of their faith and the creator of the list, have noted that "Christians have less access to justice, education, basic social services and are generally more vulnerable to poverty." Equipaggio fuoco egiziano non ha fretta di mettere fuori la chiesa di fuoco. Pubblicato: 9 Settembre 2014
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su google_plusone_shareShare su redditMore Condivisione Servizi7
Da sinistra, Vescovo di Minya Macarious, Rev. Yassa Saad, e il Rev. Abdel Massih Obaid, entrambi sacerdoti della chiesa di Mar Girgis nel villaggio Sharara. Il 20 agosto il fuoco sventrato le camere sul retro della chiesa.
World Watch Monitor. I colpi alla porta scosse Mina Hanna sveglio. Un vicino di casa ha avuto notizia urgente: Incendio in chiesa. E 'stato 3 del mattino del 20 agosto Hanna e suo fratello minore, Ibrahim Saber, corse alla loro chiesa, Mar Girgis copto ortodosso, nel villaggio Sharara nel centro di Abu Qurqas, una città di circa 60.000 persone nella provincia di Minya, circa 240 chilometri, o 150 miglia, a sud del Cairo. Ci hanno trovato la stanza sul retro di Mar Girgis in fiamme, fumo che usciva dalla porta posteriore. Hanna ha chiamato i vigili del fuoco. Poi chiamò il prete, don Abdel Massih Obaid, che è arrivato a Mar Girgis rapidamente. Anche lui ha chiamato i vigili del fuoco.
Durante i successivi 90 minuti, Hanna ha detto, lui ei membri del Mar Girgis e dei suoi vicini ha lavorato una brigata secchio per spegnere l'incendio. Nessuno è rimasto ferito, ma ha detto che l'incendio ha distrutto la parte posteriore della piccola chiesa e il suo contenuto: l'ufficio del sacerdote, registri parrocchiali, libri, banchi e altri mobili.
Durante questi 90 minuti, le chiamate sono state fatte più volte per la stazione dei pompieri.
Alle 05:30, Hanna ha detto, un camion dei pompieri è arrivato. Il fuoco era stato fuori per un'ora.
Libri bruciati al Mar Girgis Chiesa ortodossa copta. Egitto
World Watch Monitor. Ha un idea del perché i vigili del fuoco sono volute 2 ore e mezza a rispondere:
"Non c'è odio dentro i cuori di molti musulmani verso di noi. Noi infedeli Considerano," ha detto Hanna World Watch Monitor. "Volevano la chiesa in fiamme. La maggior parte dei musulmani, soprattutto nell'Alto Egitto, sono fanatici e ci odiano." Hanna ha riconosciuto che tra coloro che hanno contribuito a gettare secchi d'acqua sulle fiamme Mar Girgis erano vicini musulmani della chiesa. In tutto il paese, i musulmani - che compongono nove su ogni 10 egiziani - sono venuti in aiuto delle chiese cristiane, le imprese e le case, che sono stati attaccati, e hanno contribuito a colmare i vuoti lasciati dalla polizia disattenti e agenzie di fuoco.
Né è una risposta di emergenza apatico universale. I cristiani hanno bisogno di aiuto spesso ricevono attenzione rapida. Ma denunce di Police e pompieri disinteresse hanno fatto parte del fondale di vita cristiana in Egitto per lungo tempo.
Per molti anni gruppi di controllo hanno notato l'inclinazione della burocrazia egiziana contro i cristiani. Nel 1993, Human Rights Watch ha documentato la miriade di modi in cui il governo nega e ritardi permessi per costruire chiese e riparazione - regolamento solitario superstite dalla regola del 19 ° secolo ottomano. Permessi Chiesa continuano a richiedere la firma del presidente stesso, mentre la costruzione moschea è leggermente, e localmente, regolati.
Più di recente, Human Rights Watch ha catalogato numerosi esempi di negligenza da parte della polizia e delle agenzie di fuoco dopo agosto 2013 repressione dei militari sulle grandi manifestazioni dai Fratelli Musulmani. Già irritato dalla rimozione dell'esercito di allora-presidente Mohamed Morsi, leader della libertà della Fratellanza and Justice Party, folle musulmane hanno reagito alla rottura violenta delle manifestazioni da saccheggi e decine di chiese e di business cristiana in tutto il paese brucia.
"Le forze di sicurezza erano in gran parte assenti o non sono riusciti a intervenire anche quando erano stati informati di attacchi in corso", dice il rapporto.
"Per settimane, tutti potevano vedere questi attacchi venire, con membri dei Fratelli Musulmani accusando cristiani copti di un ruolo nella cacciata [di Morsi], ma le autorità hanno fatto poco o nulla per impedire loro," Joe Stork, direttore Medio Oriente, ha detto in rapporto.
Egitto classifica 22 ° sul Mondo 2014 Watch List, una classifica dei 50 paesi in cui la vita cristiana è più difficile. Ricercatori per Open Doors International, un ente di beneficenza che sostiene i cristiani che vivono sotto pressione a causa della loro fede e il creatore della lista, hanno notato che "i cristiani hanno meno accesso alla giustizia, istruzione, servizi sociali di base e sono generalmente più vulnerabili alla povertà. "
========================
    Shot Copt dies on New Year's Eve after hospital 'negligence'
    Rumour of tryst triggers anti-Christian violence in Egypt village
    Viewpoint: A country in confusion
    Renewed day by day
    Churches across Egypt attacked
========================
Cameroon's churches struggle to cope with Boko Haram spillover. Published: September 08, 2014 by Illia Djadi
Share on facebookShare on twitterShare on google_plusone_shareShare on redditMore Sharing Services14
The United Nations camp for Nigerian refugees in Mokolo, norhtern Cameroon, in July.
World Watch Monitor. Northern Cameroon is more than ever in the sights of Boko Haram, as details of atrocities committed by the radical Islamic sect from neighboring Nigeria continue to emerge.
The militant sect, which now controls several major Nigerian towns, has set up a caliphate with a strict implementation of sharia law. A lawmaker told the BBC that dead bodies of civilians remained littered on the streets of Bama, a key town of Nigeria's north-eastern Borno state - seized by Boko Haram this week. Christians in the occupied areas are being persecuted, it is reported. Christian men have been caught and beheaded while women have been forced to convert and been married to some of the militants.
Their offensive has forced thousands of civilians to flee into neighboring Cameroon. Making a mockery of the border (which the Cameroon authorities say they've closed to prevent the spread of the ebola virus) militants have intensified their attacks in Cameroon's villages and towns. As in Nigeria, Christian populations are particularly targeted.
This is particularly true of the village of Cherif Moussary, where a church was ransacked and the residence of the pastor burned down. Many Christian families were stripped of their properties; 'even kitchen utensils were not spared' local sources told World Watch Monitor.
A similar act of desecration was reported at Mouldougoua village. At Assighassia (occupied for days by militants before being ousted by the army on Thursday, August 28) two church elders - Zerubbabel Tchamaya and Samuel Lada - were beheaded. In Djibrilli village, a pastor was kidnapped, threatened and asked about his faith by militants before being released the following day.
Everywhere the story is the same. A local community leader told World Watch Monitor "The assailants attack in the night, when the army is no longer patrolling in the villages. They enter the houses of Christians and strip them of their properties… Several churches were ransacked and valuables such as musical instruments were destroyed or taken away…
"The situation is alarming", laments the leader, who has sheltered a number of the internally displaced. "It is difficult to give precise figures of Christians who have fled".
In July, at least 25 people were killed in Cameroon, among them a church leader, as militants carried out two spectacular attacks in the region. The wife of the Deputy Prime Minister was kidnapped, raising the fear that northern Cameroon, long seen as a rear base for the militants, has become a new battle field for them. She was rescued two days later, after a fierce battle between her kidnappers and the army.
Since then, the Cameroon government has announced the reinforcement of the army in the region. Also several meetings have been held - aimed at pooling resources with neighbors - after the abduction in April of about 300 Chibok school girls by Islamists. On Wednesday, Nigeria and its regional allies called for greater international support to shut down Boko Haram's weapons and funding supply, as concern has mounted at the group's rapid recent land grab in North-Eastern Nigeria.
Churches' capacity overwhelmed
For months, the churches have been trying to contain the influx of Nigerian refugees and internally displaced people. The Council of Protestant Churches in the Far North region has set up a crisis committee, Rev. Samuel Heteck, one of the regional leaders, told World Watch Monitor.
''The action of our churches has initially consisted of providing the refugees and IDPs with food, shelter and medicines. But now, the capacity of our churches is overwhelmed, as their number has increased up to threefold".
But in the meantime, cross-border raids and atrocities have continued, pushing more people to flee. ''Every week we welcome new waves of refugees coming from all sides. More than 9,600 displaced people were recorded in two weeks. Some are welcomed within church compounds and others in the UN Minawao refugee camp in Mokolo", notes Rev. Heteck.
The Church in Cameroon alone cannot cope with the spiritual, physical and financial demands that can give a better life to the thousands of displaced people, points out Rev. Heteck.
''After more than a year of social action, we now face a depletion of our resources. Unfortunately, the help and generosity of our brethren from abroad has been slow to appear.''
Moreover, the deterioration of security has forced missionaries and expatriates, employed mainly in social work, to leave the area. Their departure has significantly reduced the response capacity of the churches, as local staffs were not prepared to face such a crisis.
Activities aimed at raising funds or generating momentum for prayer are held by local churches. A day of fundraising and voluntary donations is set for Sunday, October 19, in all Protestant churches in Cameroon.
On July 19, a day of prayer for peace was held by the Catholic Church. "We want to entrust Cameroon as well as all other countries in war to the Lord. The insecurity raging on our borders, in particular those with Nigeria, has created a psychosis in our population. In these situations, you must put yourself in the hands of the Almighty", said the Archbishop of Douala and President of the Episcopal Conference, Samuel Kleda.
Conflict prevention activities are also held jointly between Christian and Muslim leaders in Northern Cameroon, fearful that their region may become another area of sectarian violence. About 40 Christian and Muslim leaders met in April to promote a culture of peace and tolerance between different religious communities, and this led to a Youth Forum on August 7 in Maroua.
Under the theme "Young Christians and Muslims together for peace and development", it allowed local authorities to call young people to be 'an agent of intelligence' and to report any suspect activity. (Hundreds of young Cameroonians have reportedly joined the ranks of Boko Haram). In their closing statement, Christian and Muslim young people expressed their commitment ''to promote religious tolerance, to not give in to the bait of kidnappers and to remain faithful to the ideals of the Republic''.
Worrying humanitarian situation
Unlike the regions in its south, the Far North of Cameroon is a vast semi-desert, very poor area. Some  accuse successive political leaders of abandoning the north, which is in great need of basic infrastructure, and where banditry and all sorts of trafficking operations have developed. Over years, food production and farming have declined because of the scarcity of farmland and grazing areas.
The current influx of refugees has put further pressure on scarce natural resources. Additionally, the destruction of farms and livestock by Boko Haram militants has raised the prospect of widespread famine in the region. In July, the World Food Programme (WFP) started providing humanitarian assistance to Nigerian refugees in Cameroon, and it raised the alarm.
"Local authorities have done their best to help, but these refugees are in urgent need of food and assistance. We found alarming levels of malnutrition, particularly among children. This is a priority for the WFP and its humanitarian partners" said Jacques Roy, WFP Representative in Cameroon.
The arrival of the rainy season complicates further access to the areas: deadly flooding has been reported, and also an outbreak of cholera has claimed an undetermined number of lives
Le chiese del Camerun lottano per far fronte a Boko Haram spillover. Pubblicato: 8 settembre 2014 da Illia Djadi
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su google_plusone_shareShare su redditMore Condivisione Services14
Il campo delle Nazioni Unite per i rifugiati nigeriani in Mokolo, norhtern Camerun, nel mese di luglio.
World Watch Monitor. Nord Camerun è più che mai nel mirino di Boko Haram, come i dettagli delle atrocità commesse dalla setta islamica radicale dalla vicina Nigeria continuano ad emergere.
La setta militante, che ora controlla diverse grandi città nigeriane, ha istituito un califfato con una rigorosa applicazione della sharia. Un deputato ha detto alla BBC che i corpi morti di civili sono rimasti lettiera per le strade di Bama, una città chiave del nord-est dello stato di Borno Nigeria - sequestrati da Boko Haram questa settimana. I cristiani nelle zone occupate vengono perseguitati, è segnalato. Uomini cristiani sono stati catturati e decapitati mentre le donne sono state costrette a convertire e sposati ad alcuni dei militanti.
La loro offensiva ha costretto migliaia di civili a fuggire nel vicino Camerun. Fare una presa in giro del confine (che le autorità del Camerun dicono di aver chiuso per prevenire la diffusione del virus ebola) militanti hanno intensificato i loro attacchi nei villaggi e nelle città del Camerun. Come in Nigeria, le popolazioni cristiane sono particolarmente presi di mira.
Ciò è particolarmente vero per il villaggio di Cherif Moussary, dove una chiesa è stata saccheggiata e la residenza del pastore bruciato. Molte famiglie cristiane sono stati spogliati delle loro proprietà; 'Anche utensili da cucina non sono stati risparmiati' fonti locali hanno detto World Watch Monitor.
Un simile atto di profanazione è stato segnalato al villaggio Mouldougoua. Alla Assighassia (occupato per giorni da militanti prima di essere spodestato dall'esercito il Giovedi, giorno 28 Agosto) due anziani della chiesa - Zorobabele Tchamaya e Samuel Lada - furono decapitati. Nel villaggio di Djibrilli, un pastore è stato rapito, minacciato e ha chiesto la sua fede da parte di militanti prima di essere rilasciato il giorno seguente.
Ovunque la storia è la stessa. Un leader della comunità locale ha detto World Watch Monitor "L'attacco assalitori nella notte, quando l'esercito non sta perlustrando nei villaggi. Entrano le case dei cristiani e li spogliano delle loro proprietà ... Diverse chiese sono state saccheggiate e oggetti di valore quali gli strumenti musicali siano stati distrutti o portati via ...
"La situazione è allarmante", lamenta il leader, che ha riparato un certo numero di sfollati interni. "E 'difficile dare cifre precise di cristiani che sono fuggiti".
Nel mese di luglio, almeno 25 persone sono state uccise in Camerun, tra i quali un dirigente della Chiesa, come i militanti effettuati due attentati spettacolari della regione. La moglie del vice primo ministro è stato rapito, sollevando il timore che il nord del Camerun, a lungo considerata come base posteriore per i militanti, è diventato un nuovo campo di battaglia per loro. È stata salvata due giorni più tardi, dopo una feroce battaglia tra i suoi rapitori e l'esercito.
Da allora, il governo del Camerun ha annunciato il rafforzamento dell'esercito nella regione. Anche diversi incontri si sono tenuti - volto a mettere in comune le risorse con i vicini - dopo il rapimento nel mese di aprile di circa 300 Chibok ragazze delle scuole di islamisti. Mercoledì scorso, la Nigeria ei suoi alleati regionali hanno chiesto un maggiore sostegno internazionale per arrestare armi e finanziamenti fornitura di Boko Haram, come preoccupazione ha montato in rapido recente furto di terra del gruppo nel nord-est della Nigeria.
Capacità Chiese sopraffatto
Per mesi, le chiese hanno cercato di contenere l'afflusso di rifugiati nigeriani e sfollati interni. Il Consiglio delle Chiese protestanti della regione dell'Estremo Nord ha istituito un comitato di crisi, Rev. Samuel Heteck, uno dei leader regionali, ha detto World Watch Monitor.
'' L'azione delle nostre chiese ha inizialmente consisteva di fornire i rifugiati e gli sfollati interni con il cibo, riparo e medicine. Ma ora, la capacità delle nostre chiese è sopraffatto, come il loro numero è aumentato fino a tre volte ".
Ma nel frattempo, le incursioni e le atrocità transfrontaliere hanno continuato, spingendo sempre più persone a fuggire. '' Ogni settimana accogliamo nuove ondate di profughi provenienti da tutte le parti. Più di 9.600 sfollati sono stati registrati in due settimane. Alcuni sono accolti all'interno di composti chiesa e gli altri nel campo profughi Minawao delle Nazioni Unite in Mokolo ", osserva Rev. Heteck.
La Chiesa in Camerun da solo non può far fronte alle esigenze spirituali, fisici e finanziari che possono dare una vita migliore alle migliaia di sfollati, sottolinea Rev. Heteck.
'' Dopo più di un anno di azione sociale, abbiamo ora di fronte a un impoverimento delle nostre risorse. Purtroppo, l'aiuto e la generosità dei nostri fratelli stranieri è stata lenta ad apparire. ''
Inoltre, il deterioramento della sicurezza ha costretto i missionari e gli espatriati, impiegati soprattutto nel sociale, a lasciare la zona. La loro partenza ha ridotto in modo significativo la capacità di risposta delle chiese, come il personale locale non erano preparati ad affrontare una tale crisi.
Attività finalizzate alla raccolta di fondi o la generazione di slancio per la preghiera sono tenuti da chiese locali. Una giornata di raccolta fondi e donazioni volontarie è fissato per Domenica 19 ottobre in tutte le chiese protestanti in Camerun.
Il 19 luglio, una giornata di preghiera per la pace si è svolto dalla Chiesa cattolica. "Vogliamo affidare Camerun così come tutti gli altri paesi in guerra al Signore. L'insicurezza infuria sui nostri confini, in particolare quelli con la Nigeria, ha creato una psicosi nella nostra popolazione. In queste situazioni, è necessario mettersi nelle mani dell'Onnipotente ", ha detto l'Arcivescovo di Douala e Presidente della Conferenza Episcopale, Samuel Kleda.
Attività di prevenzione dei conflitti si svolgono anche congiuntamente fra leader cristiani e musulmani nel nord del Camerun, timorosi che la loro regione può diventare un'altra area di violenza settaria. Circa 40 leader cristiani e musulmani sono incontrati nel mese di aprile per promuovere una cultura di pace e tolleranza tra le diverse comunità religiose, e questo ha portato a un Forum della Gioventù, il 7 agosto a Maroua.
Nell'ambito del tema "I giovani cristiani e musulmani insieme per la pace e lo sviluppo", ha permesso alle autorità locali di chiamare i giovani ad essere 'un agente di intelligence' e di segnalare qualsiasi attività sospetta. (Centinaia di giovani camerunensi hanno riferito aderito le fila di Boko Haram). Nella loro dichiarazione di chiusura, cristiani e musulmani, i giovani hanno espresso il loro impegno '' a promuovere la tolleranza religiosa, per non cedere alla esca di rapitori e di rimanere fedeli agli ideali della Repubblica ''.
Preoccupante situazione umanitaria
A differenza delle regioni in suo sud, l'estremo nord del Camerun è un vasto semi-deserto, zona molto povera. Alcuni accusano i leader politici successivi di abbandonare il nord, che è in grande bisogno di infrastrutture di base, e dove banditismo e tutti i tipi di operazioni di traffico hanno sviluppato. Negli anni, la produzione alimentare e l'agricoltura sono diminuiti a causa della scarsità di aree agricole e di pascolo.
L'attuale afflusso di rifugiati ha messo ulteriore pressione sulle scarse risorse naturali. Inoltre, la distruzione delle aziende agricole e del bestiame da parte di militanti di Boko Haram ha sollevato la prospettiva di una diffusa carestia nella regione. Nel mese di luglio, il Programma Alimentare Mondiale (WFP) ha iniziato a fornire assistenza umanitaria ai rifugiati nigeriani in Camerun, e ha sollevato l'allarme.
"Le autorità locali hanno fatto del loro meglio per aiutare, ma questi rifugiati hanno urgente bisogno di cibo e di assistenza. Abbiamo trovato livelli allarmanti di malnutrizione, soprattutto tra i bambini. Questa è una priorità per il WFP ei suoi partner umanitari", ha detto Jacques Roy, il PAM Rappresentante in Camerun.
L'arrivo della stagione delle piogge complica ulteriormente l'accesso alle zone: micidiale inondazione è stato segnalato, e anche un'epidemia di colera ha rivendicato un numero indeterminato di vite
=======================================
    Cameroon pastor, 25 killed as Dep Prime Minister's wife kidnapped
    Christian and Muslim clerics pledge to tackle insecurity in N. Cameroon
    Nigeria's kidnapped teens feared to be abroad
    Canadian nun and two priests abducted in Cameroon
    Nigeria 'at war' with Boko Haram
=====================================
An old story under India's new government. Published: September 08, 2014 by Anto Akkara.
Christian activists plan protests against violence and forced 'reconversions'. The Bharatiya Janata Party, or BJP, is the political home to India's Hindu nationalist movement. Following rallies such as this one in Amethi, Uttar Pradesh, in May, the BJP rolled to landslide victories in national parliamentary elections. Narendra Modi / Flickr / Creative Commons. More than 600 attacks on minority Muslims and Christians during the first 100 days of the new government led by Prime Minister Narendra Modi have prompted Christians and activists to set out a series of protests. At a September 2 meeting in New Delhi attended by over 50 Christian leaders, lawyers and social activists, several committees were set up to draw national attention to the "conspiracy" behind the sporadic violence.
On September 4, the core committee announced plans to bring out a "Minority Report on 100 days of Modi Governance," detailing atrocities during the first 100 days of the new government. The government under the Bharatiya Janata Party, or BJP, known for espousing Hindu nationalism, assumed power on May 26 after its landslide victory in the election to choose India's 16th Parliament.
Apart from the report, the coalition of Christian groups and secular social networks have announced a convention on minority rights on October 2 – the national holiday marking the birth of Mahatma Gandhi.
The convention will be followed two days later by a public protest in New Delhi.
The plan followed the capital's Christian leaders' response to two recent and widely report incidents of anti-Christian violence from Uttar Pradesh state, bordering New Delhi.
On August 27, a Seventh Day Adventist church in Asroi village in Aligarh district – 160 kilometres south-east of New Delhi – was 'purified' with a ritual and declared a temple by Hindu fundamentalists, after "re-converting" an extended family of Christian converts back to Hinduism.
Hindu fundamentalist groups sent out photos and a press release to claim that 72 low-caste Christian converts had returned to Hinduism. "This is mere propaganda and a ploy to intimidate Christian congregations as a whole. Saffron (Hindu fundamentalist) groups are behind it," Sundar Singh, a Dalit Christian activist who visited the village in a three-member fact finding team, reported at the September 2 meeting.
The fact-finding team reported that the "purification" ritual and the "reconversion" of Christians had been held with more than a dozen members of an extended family. Since the pastor had made only irregular visits to the village, Hindu fundamentalists targeted them.
"It was organised by Hindu fundamentalist outfits capitalising on the lapse of the pastor," pointed out Catholic priest Dominic Emmanuel, a member of the fact-finding team. The ritual was photographed and video graphed and sent to the media with the claim of reconversion of 72 Christians besides uploading it even on YouTube. "But there are only five Christian families with 30 members in the area," he added.
"The police chief of the area even told us that 'this is a Hindu nation.' The police have changed colours with the change of government." --Pramod Singh, Christian lawyer
In a memorandum to the chief minister of Uttar Pradesh state, the Christians have condemned the conversion of the church to a temple, urging him to intervene to protect their faith and their properties from the Hindu fundamentalists.
"The series of atrocities did not end with Asroi. At Hasayn in the same district, the pracharaks (Hindu activists) wanted to conduct the same purification inside the church but were stopped by the police," said Osmond Charles, an advocate. While the Christian delegation was in Aligarh on August 30, another shocking incident alarmed the Christian activists in the national capital:  a dozen pastors were illegally detained by the police on false "converting Hindus to Christians" charges at Surajpur village near Noida, on the border of New Delhi.
Pramod Singh, a senior Christian lawyer who rushed to the spot following the arrest of the pastors, told the meeting that Hindu fundamentalists led by a local BJP leader organised a protest at a village church gathering alleging "conversion." "With a crowd of protesters making a spectacle, police took into custody pastors from the regular prayer meeting. When seven others reached the police station, they were also detained. The police even beat some of the pastors to please the Hindu mob creating a violent scene outside the police station," Singh said.
"The police chief of the area even told us that 'this is a Hindu nation.' The police have changed colours with the change of government," he said. While ten pastors were released late into the night, the remaining two were released only on the next day, despite Christian lawyers and leaders arguing with the police about the illegal detention.
The police on September 1 conceded that they found that the allegations against the pastors were "baseless," and that people were praying with the Christian pastors of their own volition.
John Dayal, an outspoken Indian Christian leader, told the meeting that "these incidents are not isolated. There is a clear strategy and plan behind it. Such instances are only spreading."
Dayal's warning has been confirmed by a September 3rd incident at Shivpuri district in central Madhya Pradesh where four Dalits who converted to Islam were publicly subjected to "re-conversion" by leading Hindu fundamentalist groups.
According to the Indian Express, half a dozen Dalits who had expressed willingness to embrace Islam were not spared, either. "Where is the freedom of religion guaranteed under the constitution?" asked Shabnam Hashmi, a prominent social activist at the September 2 meeting in New Delhi.
Hashmi, founder director of ANHAD (Act Now for Harmony and Democracy), pointed out that more than 600 incidents of violence against minorities have been reported in less than 100 days of Modi's government. "It is time for all to join hands and protest," she urged.
Rev. Richard Howell, general secretary of the Evangelical Fellowship of India told the meeting that EFI is documenting the atrocities against Christians.
Una vecchia storia sotto il nuovo governo indiano. Pubblicato: 8 settembre 2014 da Anto Akkara.
Attivisti cristiani in programma proteste contro la violenza e 'riconversioni' forzati. Il Bharatiya Janata Party, BJP o, è la sede politica di movimento nazionalista indù dell'India. A seguito di manifestazioni come questa in Amethi, Uttar Pradesh, a maggio, il BJP laminati di vittorie frana alle elezioni parlamentari nazionali. Narendra Modi / Flickr / Creative Commons. Più di 600 attacchi contro i musulmani di minoranza e cristiani durante i primi 100 giorni del nuovo governo guidato dal primo ministro Narendra Modi hanno spinto i cristiani e attivisti per definire una serie di proteste. In una riunione 2 settembre a Nuova Delhi hanno partecipato oltre 50 leader cristiani, avvocati e attivisti sociali, diverse commissioni sono state istituite per attirare l'attenzione nazionale per il "complotto" dietro la violenza sporadica.
Il 4 settembre, il comitato centrale ha annunciato piani per portare un "Minority Report sui 100 giorni di Modi Governance," atrocità dettaglio durante i primi 100 giorni del nuovo governo. Il governo sotto il Bharatiya Janata Party, BJP o, noto per sposare nazionalismo indù, assunse il potere il 26 maggio dopo la schiacciante vittoria nelle elezioni per scegliere 16 Parlamento indiano.
A parte il rapporto, la coalizione di gruppi cristiani e laici social network hanno annunciato una convenzione sui diritti delle minoranze, il 2 ottobre - la marcatura della nascita del Mahatma Gandhi festa nazionale.
Il convegno sarà seguito due giorni dopo da una protesta pubblica a Nuova Delhi.
Il piano ha seguito la risposta dirigenti della capitale cristiane a due recenti incidenti e ampiamente relazione della violenza anticristiana da stato dell'Uttar Pradesh, al confine con New Delhi.
Il 27 agosto, una chiesa Avventista del Settimo Giorno in villaggio Asroi nel distretto di Aligarh - 160 chilometri a sud-est di Nuova Delhi - è stato 'purificato' con un rituale e dichiarò un tempio dai fondamentalisti indù, dopo "ri-conversione", una famiglia allargata di cristiani convertiti all'induismo.
Gruppi fondamentalisti indù inviate foto e un comunicato stampa per affermare che 72 di bassa casta convertiti al cristianesimo erano ritornati all'induismo. "Questa è pura propaganda e uno stratagemma per intimidire congregazioni cristiane nel suo complesso. Zafferano (fondamentalisti indù) gruppi sono dietro di esso, "Sundar Singh, attivista dalit cristiano che ha visitato il villaggio in una squadra accertamento dei fatti di tre membri, ha riferito alla riunione 2 settembre.
Il team d'inchiesta ha riferito che il rituale "purificazione" e la "riconversione" dei cristiani si erano tenute con più di una dozzina di membri di una famiglia allargata. Dal momento che il pastore aveva fatto solo visite irregolari al villaggio, fondamentalisti indù li mirati.
"E 'stato organizzato da abiti fondamentalisti indù capitalizzando la scadenza del parroco," ha sottolineato prete cattolico Dominic Emmanuel, un membro della squadra di inchiesta. Il rituale è stato fotografato e video, graficamente e inviato ai media con la pretesa di riconversione di 72 cristiani, oltre a caricarlo anche su YouTube. "Ma ci sono solo cinque famiglie cristiane, con 30 membri della zona", ha aggiunto.
"Il capo della polizia della zona, anche ci ha detto che 'questa è una nazione indù.' La polizia ha cambiato i colori con il cambio di governo ". --Pramod Singh, avvocato cristiano
In un memorandum al ministro capo di stato Uttar Pradesh, i cristiani hanno condannato la conversione della chiesa in un tempio, chiedendogli di intervenire per proteggere la loro fede e le loro proprietà dai fondamentalisti indù.
"La serie di atrocità non è finita con Asroi. Alla Hasayn nello stesso distretto, i pracharaks (attivisti indù) hanno voluto condurre la stessa purificazione all'interno della chiesa, ma sono stati fermati dalla polizia", ​​ha detto Charles Osmond, un avvocato. Mentre la delegazione cristiana era in Aligarh il 30 agosto, un altro incidente scioccante allarmato gli attivisti cristiani nella capitale nazionale: una dozzina di pastori sono stati detenuti illegalmente dalla polizia il falso "conversione indù ai cristiani" oneri al Sūrajpur villaggio vicino a Noida, al confine di Nuova Delhi.
Pramod Singh, un avvocato cristiano anziano che si precipitò sul posto dopo l'arresto dei pastori, ha detto alla riunione che i fondamentalisti indù guidati da un leader locale del Bjp hanno organizzato una protesta contro un raduno villaggio chiesa attinente "conversione". "Con una folla di manifestanti fare uno spettacolo, la polizia ha preso in custodia dai pastori l'incontro di preghiera regolare. Quando gli altri sette hanno raggiunto la stazione di polizia, sono stati anche arrestati. La polizia ha anche battuto alcuni dei pastori per compiacere la folla indù creando una scena violenta al di fuori della stazione di polizia ", ha detto Singh.
"Il capo della polizia della zona, anche ci ha detto che 'questa è una nazione indù.' La polizia ha cambiato i colori con il cambio di governo ", ha detto. Mentre dieci pastori sono stati rilasciati fino a tarda notte, gli altri due sono stati rilasciati solo il giorno successivo, nonostante avvocati cristiani e leader che discutono con la polizia per la detenzione illegale.
La polizia il 1 ° settembre ha ammesso che hanno scoperto che le accuse contro i pastori erano "infondate", e che le persone pregavano con i pastori cristiani di loro spontanea volontà.
John Dayal, un leader cristiano indiano schietto, ha detto alla riunione che "questi incidenti non sono isolati. Vi è una chiara strategia e un piano dietro di esso. Questi casi sono solo diffondendo. "
Avvisi di Dayal è stato confermato da un incidente 3 settembre al distretto di Shivpuri, nel centro di Madhya Pradesh dove quattro dalit che convertite all'islam sono stati pubblicamente sottoposti a "ri-conversione" dai principali gruppi fondamentalisti indù.
Secondo l'Indian Express, una mezza dozzina di Dalit che avevano espresso la volontà di abbracciare l'Islam non sono stati risparmiati, neanche. "Dov'è la libertà di religione garantita dalla costituzione?" Chiese Shabnam Hashmi, un attivista sociale di primo piano alla riunione di settembre 2 su New Delhi.
Hashmi, direttore fondatore di ANHAD (Act Now per l'Armonia e la Democrazia), ha sottolineato che più di 600 episodi di violenza contro le minoranze sono state riportate in meno di 100 giorni di governo di Modi. "E 'tempo per tutti di unire le mani e di protesta", ha esortato.
Rev. Richard Howell, segretario generale della Evangelical Fellowship of India ha detto alla riunione che EFI è documentare le atrocità contro i cristiani.
==================================
    Indian villages outlaw Christian practices
    Indian elections: what could they mean for minority Christians?
    Trouble in the south
    BJP win elicits mixed reaction from India's Christians
    Bajrang Dal pressure villagers to leave Christianity
====================================
Egyptian fire crew in no hurry to put out church fire
Published: September 09, 2014
World Watch Monitor
The pounding on the door shook Mina Hanna awake. A neighbour had urgent news: Fire at the ...
Cameroon's churches struggle to cope with Boko Haram spillover
Published: September 08, 2014 by Illia Djadi
World Watch Monitor
Northern Cameroon is more than ever in the sights of Boko Haram, as details of atrocities committed ...
An old story under India's new government
Published: September 08, 2014 by Anto Akkara
Narendra Modi
More than 600 attacks on minority Muslims and Christians during the first 100 days of the new ..
    Iraq: last Christians to leave Bartella
    Published: September 05, 2014
    Protestant union issues 'urgent appeal' to help Iraqi Christians
    Published: September 05, 2014
    IS leaflets spread in Pakistan; 1200 Christians displaced as army attacked militants
    Published: September 03, 2014
    Islamists want to 'wipe out' Christian presence in northern Mali
    Published: September 02, 2014
    'We want to stay in Iraq, but can't live like this anymore'
    Published: September 01, 2014
    Nepali pastor leaves prison after 2 years for killing a cow
    Published: August 29, 2014
============================
Iraq: last Christians to leave Bartella. Published: September 05, 2014. Church community flee town close to IS-held Mosul for safety of Erbil. Rev. Yacoub Saad Shamas. Courtesy Open Doors International
The last Christians have fled the northern Iraqi town of Bartella. Six babies were born during the difficult journey east to Erbil, a city under Kurdish control and still known to be safe for Christians.
The church group was led to safety by Father Yacoub Saad Shamas who explained what it felt like to leave their homes. "It was a painful decision to make, to leave behind our homes, the place we grew up in, the place we love. Some church guards and I were the last Christians to leave our village. It took us 10 hours to get to Erbil. In my church group We had six babies born along the way. It was all very difficult." According to Father Yacoub, 2000 Christian families from the Syriac Orthodox community fled Bartella on 6 August. Six hundred went North to the Dohuk area, but the majority came to Erbil. Sixty thousand Christians have arrived as refugees in Erbil since Islamic State began terrorising Christians in Mosul and the Ninevah Plains, according to local NGOs.
Like so many of the refugees, families from Father Yacoub's church are spread around Erbil with many settled in Ankawa, one of its suburbs. Some of the refugees are staying with relatives while others are living in schools, church courtyards and public gardens.
Responsible. Father Yacoub has lost his church but feels he must stay with the church families despite having an open visa to enter the United States, a country he's visited twice before: "I feel responsible for my people. It is a hard time and we have to look out for each other."
His group of refugees relied on the Church for food when they first arrived in Erbil but that soon ran out. "The Bishop of our Church, Mar Gregorius Saliba Shamoun, helped us, but our resources were so little. It was gone quickly."
Up until their exile the Christians from Bartella could provide for themselves. Many owned houses and good agricultural land, which meant food was always available in the markets. But now they are completely dependent on others. "We are very happy that now at least we can get basic supplies for our families," Father Yacoub said. "But it is strange for us that we now have to ask church aid organizations to help us out. " Struggles. The Bartella community has organized itself so that all the families have registered their names with Father Yacoub, who has negotiated to get help from partner NGOs. But he still struggles with distribution:  "It is too difficult for us to bring each bag personally to each of the families. We have a good person in the local community whose house we use to distribute the goods," he said. "We take the food there and we have a list of the families and call them up so that they can come and pick up the supplies." Distribution of food and supplies in Erbil to refugees from Bartella.
World Watch Monitor. The bags that the Christian aid organization provides contain enough basic supplies for one family for one week, but no meat or fresh vegetables. Father Yacoub still feels it is an important contribution that is making a big difference: "I want to thank all those who are sending help for us in our time of need. We really need it!"
Father Yacoub is a busy man who still has services to take, as the church leader of the community he led to exile. He continues his duty of care for the community. Later in the day he has a funeral service to hold and he tries to visit the different families spread across the city.
"When I come to sit with them, at least they feel that the church has not forgotten them and that they are not alone. Jesus said that because they have persecuted him, they will persecute us. But he also said that although we face tribulation we can be sure that Christ has overcome the world."
When asked what the international community can do to support him and others who want to stay in their native land, he becomes passionate: "Please pray; this is first. Without prayer we really cannot do, or begin or finish anything. But also please ask your leaders to help us, so we can return to our homes and to stay in Iraq." Iraq: ultimi cristiani a lasciare Bartella. Pubblicato: September 05, 2014 comunità ecclesiale fuggire città vicino a IS-tenuto Mosul per la sicurezza di Erbil. Rev. Yacoub Saad Shamas. Courtesy Open Doors Internazionale
Gli ultimi cristiani sono fuggiti città settentrionale irachena di Bartella. Sei bambini sono nati durante il difficile viaggio da est a Erbil, città sotto il controllo curdo e ancora noto per essere sicuro per i cristiani.
Il gruppo della chiesa è stato condotto in salvo da Padre Yacoub Saad Shamas che ha spiegato cosa si prova a lasciare le loro case. "E 'stata una decisione dolorosa per fare, a lasciare dietro le nostre case, il luogo in cui siamo cresciuti, il posto ci piace. Alcune guardie della chiesa e io eravamo gli ultimi cristiani a lasciare il nostro paese. Ci sono voluti 10 ore per arrivare a Erbil. Nel mio gruppo chiesa Abbiamo avuto sei bambini nati lungo la strada. Era tutto molto difficile. "Secondo Padre Yacoub, 2000 famiglie cristiane della comunità siro-ortodossa fuggiti Bartella il 6 agosto. Seicento andato Nord alla zona Dohuk, ma la maggioranza è venuto a Erbil. Sessanta mila cristiani sono arrivati ​​come rifugiati in Erbil dal Stato islamico ha iniziato a terrorizzare i cristiani di Mosul e Ninive Plains, secondo le ONG locali.
Come molti dei rifugiati, famiglie di chiesa di Padre Yacoub sono sparsi in giro Erbil con molte stabilì a Ankawa, uno dei suoi sobborghi. Alcuni dei rifugiati di stare con i parenti, mentre altri vivono in scuole, cortili delle chiese e giardini pubblici.
Responsabile. Padre Yacoub ha perso la sua chiesa, ma sente di dover stare con le famiglie della chiesa pur avendo un visto aperto per entrare negli Stati Uniti, un paese che ha visitato due volte prima: "Mi sento responsabile per la mia gente. E 'un momento difficile e dobbiamo guardare fuori per l'altro ".
Il suo gruppo di rifugiati invocata Chiesa di cibo al loro arrivo a Erbil ma che presto esaurito. "Il Vescovo della nostra Chiesa, Mar Gregorius Saliba Shamoun, ci ha aiutato, ma le nostre risorse erano così poco. Era andato in fretta. "
Fino al loro esilio i cristiani Bartella potevano provvedere a se stessi. Molte case di proprietà e terreni agricoli fertili, il che significava cibo era sempre disponibile nei mercati. Ma ora sono completamente dipendenti dagli altri. "Siamo molto contenti che ora almeno possiamo ottenere forniture di base per le nostre famiglie" Padre Yacoub, ha detto. "Ma è strano per noi che ora dobbiamo chiedere organizzazioni umanitarie chiesa per aiutarci. "lotte. La comunità Bartella si è organizzata in modo tale che tutte le famiglie hanno registrato i loro nomi con Padre Yacoub, che ha negoziato per ottenere aiuto da ONG partner. Ma lui lotta ancora con la distribuzione: "E 'troppo difficile per noi di portare ogni sacchetto personalmente a ciascuna delle famiglie. Abbiamo una buona persona nella comunità locale la cui casa che usiamo per distribuire i beni, "ha detto. "Prendiamo il cibo e abbiamo una lista delle famiglie e di richiamarli in modo che possano venire a ritirare i materiali di consumo." Distribuzione di cibo e rifornimenti in Erbil ai rifugiati Bartella.
World Watch Monitor. Le borse che l'organizzazione umanitaria cristiana fornisce contenere sufficienti forniture di base per una famiglia per una settimana, ma non carne o verdure fresche. Padre Yacoub sente ancora si tratta di un contributo importante che sta facendo una grande differenza: "Voglio ringraziare tutti coloro che stanno inviando aiuto per noi nel nostro tempo di bisogno. Abbiamo davvero bisogno! "
Padre Yacoub è un uomo impegnato che ha ancora i servizi a prendere, come il leader della chiesa della comunità condusse all'esilio. Egli continua il suo dovere di diligenza per la comunità. Nel corso della giornata ha un servizio funebre per contenere e cerca di visitare le diverse famiglie sparse in tutta la città.
"Quando vengo a sedermi con loro, almeno ritengono che la chiesa non li ha dimenticati e che non sono soli. Gesù disse che perché lo hanno perseguitato, essi ci perseguiteranno. Ma ha anche detto che anche se ci troviamo di fronte tribolazione possiamo essere sicuri che Cristo ha vinto il mondo. "
Alla domanda su cosa la comunità internazionale può fare per sostenere lui e altri che vogliono rimanere nella loro terra natale, diventa passionale: "Per favore pregate; questo è il primo. Senza la preghiera non possiamo davvero fare, o iniziare o concludere nulla. Ma anche si prega di chiedere i vostri capi di aiutarci, in modo che possiamo tornare alle nostre case e di rimanere in Iraq. "
=====================
    'We want to stay in Iraq, but can't live like this anymore'
    'One week' deadlines for Iraqi Christians to convert or 'face the sword'
    Mosul's two kidnapped Chaldean nuns released
    Northern Iraq no longer safe for Christians
    Protestant union issues 'urgent appeal' to help Iraqi Christians
==================
ALL SATANIC ANTICHRIST NAZI ONU CRIMINAL COUNTRY ]  Afghanistan, Algeria Argentina Azerbaijan, Bangladesh Bhutan Bolivia. Brunei Darussalam Burma Cameroon, Central African Republic. China Colombia Cuba Eastern Europe And Eurasia, Egypt Eritrea Ethiopia Guinea Honduras India Indonesia, International, Iran, Iraq Israel, Jordan Kazakhstan Kenya, Kenya (north-east) Laos Lebanon Libya Malaysia Maldives Mali Mauritania, Mexico Middle East Morocco Nepal. Niger Nigeria Nigeria (north) North Korea North-korea, Other Other Africa Other Asia Other Latin America, Other Middle East, Pakistan. Palestinian Territories Peru Philippines, Russian Federation, Saudi Arabia, Senegal Somalia South Korea, South Sudan Sri Lanka Sudan Sudan (north) Sudan (south) Syria Tajikistan, Tanzania Tunisia Turkey. Turkmenistan Uganda Ukraine, United Kingdom, Uzbekistan Vietnam: Yemen https://www.worldwatchmonitor.org/ AMEN, ALLELUIA. HALLELUJAH. C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti. Croce del Santo Padre Benedetto. C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. Croce sacra sii la mia Luce. N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux. Che il dragone non sia il mio duce. V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana. Non mi persuaderai di cose vane. S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo. I.V. B. Ipsa Venena Bibas. Bevi tu stesso i tuoi veleni. ESORCISMO + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto. Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!  https://www.youtube.com/user/KingxKingdom2/discussion
======================
Protestant union issues 'urgent appeal' to help Iraqi Christians. Published: September 05, 2014. Churches plead for help in face of 'existential threat'. Refugees from Mosul or towns on the Nineveh plain seeking shelter under a highway near Dohuk in the Kurdish region. They fled the violence caused by IS. August 7, 2014. Courtesy of Capni. Declaring the plight of Christians in the Middle East a "state of emergency," evangelical and Protestant churches in Syria and Lebanon have issued a plea for Western advocacy and aid. The Supreme Council of the Evangelical Community in Syria and Lebanon, meeting in Beirut on Aug. 29, issued an "urgent appeal" for political action and humanitarian aid to avert what it calls an "existential threat" to Christianity in the region. "The issue of Christian presence in the Middle East has gone beyond the stage of calling for equal rights and protection from persecution. It has become a cry of warning before further events cause the annihilation of Christian presence in the Middle East," the three-page statement reads. Signed by 29 people representing 26 denominational assemblies and seminaries, the joint statement requests: • Political pressure on worldwide governments to stop the violent campaign to rid the Middle East of Christians "This is especially important with regard to halting the flow of finances and arms to the 'takfiri' and radical groups," the statement read. "We urge you to influence these governments in order to put pressure on the international and regional powers that support these radicals." Takfiri is a word used to describe Sunni Muslims who regard other Muslims as apostates, and non-Muslims as infidels who deserve death.
• A strategy to "support Christian presence in the East." "This has been, and must continue to be, achieved through the strengthening of educational and social institutions that have, and continue to contribute vigorously to the rejection of radicalism and violence," the statement said. • Food, water, medicine and other humanitarian aid to war victims and refugees forced to flee violence.  "Our hope is that you act swiftly before it is too late," the statement concludes.
The council's statement is directed to evangelical and Protestant Christians, urging them to "act as soon as possible." Even before the Aug. 29 statement, some church leaders had already begun to agitate for action. Two weeks earlier, the Church of England pointedly pressed UK Prime Minister David Cameron on what the Rt. Rev. Nicholas Baines, the bishop of Leeds, said was an unclear strategy. [W]e do not seem to have a coherent or comprehensive approach to Islamist extremism as it is developing across the globe," wrote Baines, who said his letter had the support of the Archbishop of Canterbury, Justin Welby. On Sept. 4, prior to a meeting with US President Barak Obama ahead of a NATO summit in Wales, Cameron said he is open to UK airstrikes against the militant jihadist force that calls itself the Islamic State, and that he wants to provide Kurds in the north of Iraq with arms to help defend themselves and the hundreds of thousands of ethnic and religious minorities, many of them Christian, who have flooded the Kurdish region to escape IS death threats. "[W]e must work with partners to put a fatal squeeze on the organisation, but it must start with helping those on the ground that are fighting this organisation," Cameron was quoted as saying by the Guardian. Inside Iraq, Chaldean Catholic Patriarch Louis Sako has put his name behind a month-old campaign to stop guaranteeing each religion a federal ministry seat. The "Ministries Without Quotas" campaign has proposed that appointments to the ministries of education, higher education, culture and sports be made based on merit, not sectarian affiliation, which the campaign says has produced ineffective government. Though not part of Iraqi law, the quota system was created after the US-led invasion that drove out Saddam Hussein, in an attempt to ensure that Sunni Muslims, Shiite Muslims, and ethnic Kurds are represented at the government's highest level. Sako "has blessed the campaign," according to a Ministries Without Quotas statement published by Ankawa, an independent Iraqi news website.
«Appello urgente 'questioni sindacali protestanti per aiutare i cristiani iracheni. Pubblicato: September 05, 2014 Chiese invocare aiuto di fronte 'minaccia esistenziale'. I rifugiati da Mosul o città della piana di Ninive cercando riparo sotto un autostrada vicino Dohuk nella regione curda. Fuggirono la violenza causata da IS. 7 agosto 2014 Per gentile concessione di Capni. Dichiarare la difficile situazione dei cristiani in Medio Oriente "stato di emergenza", chiese evangeliche e protestanti in Siria e Libano hanno emesso un appello per la difesa occidentale e gli aiuti. Il Consiglio Supremo della Comunità Evangelica in Siria e Libano, riuniti a Beirut il 29 agosto, ha emesso un "appello urgente" per l'azione politica e di aiuti umanitari per scongiurare quello che definisce una "minaccia esistenziale" per il cristianesimo nella regione. "La questione della presenza cristiana in Medio Oriente è andata oltre la fase di chiamare per la parità di diritti e la protezione da persecuzioni. E 'diventato un grido di avvertimento prima di ulteriori eventi provocano l'annientamento della presenza cristiana in Medio Oriente, "la dichiarazione di tre pagine si legge. Firmato da 29 persone in rappresentanza di 26 gruppi confessionali e seminari, le richieste di dichiarazione congiunta: • pressione politica sui governi di tutto il mondo per fermare la violenta campagna per liberare il Medio Oriente dei cristiani "Questo è particolarmente importante per arrestare il flusso delle finanze e le braccia per il 'Takfiri' e gruppi radicali, "leggere la dichiarazione. "Vi invitiamo a influenzare questi governi, al fine di esercitare pressioni sui poteri internazionali e regionali che supportano questi radicali." Takfiri è una parola usata per descrivere musulmani sunniti che considerano altri musulmani come apostati, e non musulmani come infedeli che meritano la morte .
• Una strategia di "sostenere la presenza cristiana in Oriente." "Questo è stato, e deve continuare ad essere, raggiunto attraverso il rafforzamento delle istituzioni educative e sociali che hanno, e continuano a contribuire con forza al rifiuto del radicalismo e la violenza" la dichiarazione ha detto. • Il cibo, acqua, medicine e altri aiuti umanitari alle vittime di guerra e rifugiati costretti a fuggire alla violenza. "La nostra speranza è che si agisce rapidamente prima che sia troppo tardi", conclude il comunicato.
La dichiarazione del Consiglio è diretta ai cristiani evangelici e protestanti, esortandoli a "agire il più presto possibile." Anche prima della dichiarazione 29 agosto, alcuni leader della Chiesa avevano già cominciato a mobilitarsi per azione. Due settimane prima, la Chiesa d'Inghilterra acutamente premuto il primo ministro britannico David Cameron su ciò che il Rt. Rev. Nicholas Baines, il vescovo di Leeds, ha detto che era una strategia chiara. [W] e non sembrano avere un approccio coerente e globale per l'estremismo islamico, come si sta sviluppando in tutto il mondo, "ha scritto Baines, che ha detto la sua lettera ha avuto l'appoggio dell'arcivescovo di Canterbury, Justin Welby. Il 4 settembre, prima di un incontro con il presidente Usa Barack Obama in vista di un vertice Nato in Galles, Cameron ha detto che è aperto per attacchi aerei del Regno Unito contro la forza jihadista militante che si definisce lo Stato islamico, e che vuole fornire curdi in il nord dell'Iraq con le armi per difendere se stessi e le centinaia di migliaia di minoranze etniche e religiose, molti dei quali cristiani, che hanno inondato la regione curda per sfuggire IS minacce di morte. "[W] e deve lavorare con i partner per mettere una stretta mortale sulla organizzazione, ma deve iniziare con aiutando chi opera sul campo che stanno combattendo questa organizzazione," Cameron è stato citato come dicendo dal Guardian. All'interno Iraq, patriarca cattolico caldeo Louis Sako ha messo il suo nome dietro una campagna di mesi per fermare garantendo ogni religione un posto ministero federale. Il "ministeri senza quote" campagna ha proposto che le nomine ai ministeri dell'educazione, dell'istruzione superiore, della cultura e dello sport essere basata sul merito, non appartenenza settaria, che la campagna ha prodotto dice governo inefficace. Anche se non fa parte della legge irachena, il sistema delle quote è stato creato dopo l'invasione guidata dagli Usa che ha spinto fuori Saddam Hussein, nel tentativo di garantire che i musulmani sunniti, musulmani sciiti e curdi sono rappresentati al massimo livello del governo. Sako "ha benedetto la campagna", secondo una ministeri senza quote dichiarazione pubblicata da Ankawa, un sito web indipendente di notizie iracheno.
==========================
    'We want to stay in Iraq, but can't live like this anymore'
    'One week' deadlines for Iraqi Christians to convert or 'face the sword'
    A timeline of ISIS terror
    IS invades monastery, steals 'everything' from Iraqi Christians
    Mosul's two kidnapped Chaldean nuns released
=============================
https://www.youtube.com/watch?v=PnytJWkKw7k  Pubblicato il 11/set/2013 Questo documentario di 5 ore riassume tutti gli argomenti principali che hanno dato vita al dibattito sull'11 settembre negli ultimi 10 anni, a livello internazionale. Da una parte vengono presentate, in modo ampiamente documentato, tutte le prove che smentiscono la versione ufficiale raccolte dal Movimento per la Verità sull'11 settembre. Dall'altra potrete ascoltare, direttamente dalla loro voce, tutte le risposte che i difensori della versione ufficiale - i "debunkers" - hanno saputo dare per ciascuna di queste prove. Sezione per sezione, argomento per argomento, lo spettatore viene messo in grado di decidere da solo quali di queste prove siano veramente valide e quali no. /watch?v=PnytJWkKw7k Se il documentario ti è piaciuto e vuoi aiutare il sito a crescere, acquista un dvd su http://shop.luogocomune.net/
https://www.youtube.com/channel/UC6sEhUjj0qR6R3oZWg5XqLw

IS leaflets spread in Pakistan; 1200 Christians displaced as army attacked militants, Published: September 03, 2014 Qissa Khanni Bazaar in Peshawar, Pakistan. ‎November‎ ‎2008. EUPK/ Flickr / Creative Commons
In what looks like a bid to extend its influence in the South Asian region, IS militants have allegedly distributed 12-page pamphlets in the north-west of Pakistan, in Peshawar and in Afghan refugee camps based near its outskirts.
Written in Pashto and Dari, and titled Fatah (Victory) the editor's name, however, appears fake and their place of publication obscure. For a long time, Afghan resistance groups, including the Haqqani Network, Hizb-e-Islami Afghanistan and the Tora Bora group have published similar pamphlets, magazines and propaganda literature in Peshawar's black markets. However this latest spread has raised fears of a possible link between IS and such militants, threatening all non-Muslims. As the Islamic State declared a caliphate in areas of Iraq and Syria, Pakistan launched a joint military offensive to end a 'caliphate' apparently set up by a Pakistani Taliban cluster of over 35 groups, Tehreek-e-Taliban Pakistan (TTP) in north Pakistan's lawless tribal areas along its Afghan border. A number of the local and foreign militant groups said they wanted to "strive for the enforcement of Islamic Shariah not only in Pakistan and Afghanistan but throughout the world". The attack against them by the Pakistani Army started in mid-June, but air attacks (including by helicopter gunships) continued into August. Today September 3rd, it said it has killed at least 910 suspected militants since June. North Waziristan Agency has long been considered an epicentre of international terrorism and was virtually ruled by the TTP, since the central Pakistani government has lacked will to establish its writ. Operation Zarb-e-Azb
In the wake of this full-fledged military offensive called Zarb-e-Azb, meaning the "sharp strike with the sword of Prophet Muhammad," at least 700,000 residents of North Waziristan have been internally displaced while another 75,000 to 100,000 have crossed into Afghanistan. Pakistan is already home to the largest displaced population of Afghans, 1.6 million refugees.
More than 52,000 Pakistanis have been killed in terror attacks since 9/11. There have been about 5,000 bomb blasts and 400 suicide bombings but Pakistan has remained reluctant to conduct an operation against the Taliban. According to the Pew Research Center, 58% of Pakistanis view the Taliban unfavourably, while only 8% have a favourable view of them.
The U.S. has long been urging Pakistan to conduct an operation against the Taliban in the tribal regions. Pakistan conducted a joint military operation in April 2009 in the area of Swat. The army generals were ready to launch a full offensive on the Taliban in North Waziristan but the then military chief feared a backlash from the religious right and delayed the operation.
A commentary by analyst Michael Kugelman in the Wall Street Journal sees the operation as too little and too late. He believes that the entire success of the operation depends on Pakistan's willingness to eradicate all militant factions without considering any of them what he calls "good," and useful against neighbouring countries.
Christian families taking refuge at St. John Bosco School. Bannu, Pakistan. Kamran Chaudhry
Fleeing for their lives. Most internally displaced people have fled to Bannu, about 65 kilometres from North Waziristan. Among them are about 1,200 Christians who first stayed in the Anglican mission-run Pennell High School and Girls' College, and John Bosco Catholic School. Now all of them have been relocated to the compound of the Catholic Church of the Holy Name. The region's Minority Workers' Society President Khalid Iqbal, told World Watch Monitor that most of the Christians had fled from Miramshah and Mir Ali.
"We continuously walked for more than 24-hours to reach Bannu because curfew was lifted only for a day…The first two weeks there was no government set-up in Bannu to help us, but the Church of Pakistan provided us with food and shelter." Bishop Peters S. Humphrey of the Peshawar Diocese told World Watch Monitor that as soon as the government's military operation was announced, the church readied arrangements for North Waziristan's Christians in Bannu. "We could not leave our people in the lurch, and we also opened our doors for all minorities. There are about 12 Hindus and four Shi'ite families living along with the Christians."
Iqbal said the registration process for people who are internally displaced was slow which is why most of them hadn't yet received the government monthly financial support of 12,000 Pakistani rupees ($120) when he spoke to us. He said due to the shortage of cots and beds, most of them were sleeping on the ground - fearing possible snakebites as well. However, Bannu Deputy Commissioner Muhammad Ayaz Khan told World Watch Monitor that food had been delivered to the Christians in the schools where they stayed. He said a request for cots had been sent to Islamabad. "We are in the process of registration and as soon as that's done, compensation would be given to every internally displaced person without discrimination," said Ayaz. None of these Christians are descendants of the local Pashtoon tribes. Rather all of them are Christians receiving relief aid at St. John Bosco School. Bannu, Pakistan
Kamran Chaudhry. children of Christians from Pakistan's Punjab plains, who migrated to these mountainous areas decades ago. "My grandfather came to this land but I was born here and Miramshah is my home," said Iqbal. "I pray that the operation finishes soon and we all return to our homes."
Daily life for Christians under the Taliban. There are several difficulties in these remote areas, of which even other Pakistani Christians are unaware. Being of non-Pashtoon descent, the Taliban has treated Christians relatively well under Pashtoon tribal values: Iqbal said the Taliban ordered all the men to grow beards but not the minorities. "Once they detained me over shaving but released me after I told them that Christianity does not oblige me to grow a beard."
Pakistan's leading English newspaper reports that some Christians have been accused by the Taliban of spying for the government. Iqbal said that once the Taliban had realized that Christians were peace-loving people, they did not disturb them. Minarets in Hayatabad, Peshawa. Pakistan ‎June‎ ‎21‎, ‎2010
Muzaffar Bukhari/ Flickr/ Creative Commons. However, a Christian woman from North Waziristan has told BBC Urdu that even Christian women had to observe purdah: the Islamic practice used to prevent men from seeing women through forms of forced segregation and women wearing veils.
In September last year two suicide bombers killed more than 80 Christians as they worshipped in All Saints Church in Peshawar. The main Taliban denied any link with the bombings (which were, however, claimed by a TTP splinter group, Jundullah) but condoned the act saying "We didn't carry out the church attack. However, we believe it's according to the Sharia". However, Iqbal confirmed what was reported in Dawn - that North Waziristan's local Taliban expressed their sorrow with the local Christians, and even sent "a message of sympathy and condolence".
But girls' education has become difficult to obtain for all of the locals. "It is more than a year since the Taliban closed down Miramshah Government Girls' Degree College and other schools in the area because they considered girls' education un-Islamic," said Iqbal. "These issues may not remain there after the operation is conducted in the area," said Iqbal, "but other issues are going to be there when we return to our homes".
Iqbal said the Pakistan government is neither willing to give them a place for worship nor respectable jobs. "A good number of Christians in North Waziristan work as truck mechanics, trailers and teachers but the majority of them work as sanitary workers, or 'sweepers', because of discriminatory treatment," he said.
Iqbal said the Pakistani government is only willing to allow Christians in tribal areas to work as street sweepers.
Traditionally, under the Indian caste system the occupation of 'sweeping' is attached with 'untouchables' and a social stigma of uncleanness and degradation is attached with it.
"The only profession for Christian girls available for some time was teaching, because tribal Muslims found it indecent to send their females out of the home for work," Iqbal said. He said now doors have been closed on Christians in this profession too. Iqbal also said Sunday worship takes place on a road and, despite repeated requests, the government has been unwilling to assign them a building.
IS volantini sparsi in Pakistan; 1200 I cristiani sfollati come esercito ha attaccato i militanti, Pubblicato: 3 settembre 2014 Qissa Khanni Bazaar di Peshawar, Pakistan. Novembre 2008. EUPK / Flickr / Creative Commons
In quello che sembra un tentativo di estendere la sua influenza nella regione dell'Asia meridionale, IS militanti hanno presumibilmente distribuito opuscoli di 12 pagine, nel nord-ovest del Pakistan, a Peshawar e nei campi profughi afghani basate prossimità dei suoi dintorni.
Scritto in Pashto e Dari, e intitolato Fatah (Vittoria) il nome del redattore, tuttavia, appare falso e il luogo di pubblicazione oscuro. Per lungo tempo, gruppi di resistenza afghani, tra cui la rete Haqqani, Hizb-e-Islami Afghanistan e il gruppo Tora Bora hanno pubblicato simile opuscoli, riviste e letteratura di propaganda nei mercati neri di Peshawar. Tuttavia questo ultimo spread ha sollevato timori di un possibile legame tra IS e tali militanti, minacciando tutti i non-musulmani. Come lo Stato islamico dichiarato un califfato in aree di Iraq e Siria, il Pakistan ha lanciato un'offensiva militare congiunta per terminare un 'califfato' apparentemente costituito da un gruppo talebano pakistano di oltre 35 gruppi, Tehreek-e-Taliban Pakistan (TTP) a nord fuorilegge aree tribali del Pakistan lungo il suo confine con l'Afghanistan. Un certo numero di gruppi militanti locali e stranieri, ha detto di voler "lottare per l'applicazione della Sharia islamica non solo in Pakistan e in Afghanistan ma in tutto il mondo". L'attacco contro di loro dall'esercito pakistano ha iniziato a metà giugno, ma gli attacchi aerei (anche con elicotteri) è proseguito nel mese di agosto. Oggi 3 settembre, ha detto che ha ucciso almeno 910 sospetti militanti da giugno. Nord Waziristan Agency è stata a lungo considerata un epicentro del terrorismo internazionale ed è stato praticamente governato dal TTP, dal momento che il governo pakistano centrale è mancata la volontà di stabilire il suo mandato. Operazione Zarb-e-AZB
Sulla scia di questa offensiva militare a pieno titolo chiamato Zarb-e-AZB, che significa "tagliente colpo con la spada del Profeta Muhammad," almeno 700.000 residenti del Nord Waziristan sono stati sfollati, mentre un altro 75.000 a 100.000 hanno attraversato in Afghanistan . Il Pakistan è già ospita la più grande popolazione sfollata di afgani, 1,6 milioni di rifugiati.
Più di 52.000 pakistani sono stati uccisi in attacchi terroristici dal 9/11. Ci sono stati circa 5.000 bombe e 400 attentati suicidi, ma il Pakistan è rimasto riluttante a condurre un'operazione contro i talebani. Secondo il Pew Research Center, il 58% dei pakistani visualizzare talebani sfavorevole, mentre solo l'8% ha un'opinione favorevole di loro.
Gli Stati Uniti è da tempo sollecitando il Pakistan per condurre un'operazione contro i talebani nelle regioni tribali. Il Pakistan ha condotto un'operazione militare congiunta nel mese di aprile 2009 nella zona di Swat. I generali dell'esercito erano pronti a lanciare un'offensiva completa sulle talebani nel Nord Waziristan, ma poi il capo militare temeva un contraccolpo dalla destra religiosa e ritardato l'operazione.
Un commento di analista Michael Kugelman sul Wall Street Journal vede l'operazione come troppo poco e troppo tardi. Egli ritiene che l'intera successo dell'operazione dipende dalla volontà del Pakistan di sradicare tutte le fazioni militanti senza considerare nessuno di loro ciò che egli chiama "bene", e utile contro i paesi confinanti.
Famiglie cristiane che si rifugiò a San Giovanni Bosco School. Bannu, Pakistan. Kamran Chaudhry
In fuga per la loro vita. La maggior parte degli sfollati sono fuggiti a Bannu, a circa 65 chilometri da nord Waziristan. Tra loro ci sono circa 1.200 cristiani che prima alloggiato nella Pennell Liceo mission-run anglicana e Collegio ragazze, e Giovanni Bosco Scuola Cattolica. Ora tutti loro sono stati trasferiti al composto della Chiesa cattolica del Santo Nome. Della regione di pertinenza di terzi dei lavoratori Presidente Società Khalid Iqbal, ha detto World Watch Monitor che la maggior parte dei cristiani fuggiti da Miramshah e Mir Ali.
"Abbiamo camminato ininterrottamente per più di 24 ore per raggiungere Bannu perché il coprifuoco è stato tolto solo per un giorno ... Le prime due settimane non c'era nessun governo di set-up in Bannu per aiutare noi, ma la Chiesa del Pakistan ci ha fornito cibo e riparo . " Vescovo S. Peters Humphrey della diocesi di Peshawar ha detto World Watch Monitor che non appena operazione militare del governo è stata annunciata, la chiesa preparò disposizioni per i cristiani del Nord Waziristan a Bannu. "Non potevamo lasciare la nostra gente nei guai, e abbiamo anche aperto le porte per tutte le minoranze. Ci sono circa 12 indù e quattro famiglie sciite che vivono insieme con i cristiani."
Iqbal ha detto che il processo di registrazione per le persone che sono sfollate internamente era lento, che è il motivo per cui la maggior parte di loro non avevano ancora ricevuto il sostegno finanziario del governo mensile di 12.000 rupie pakistane ($ 120) quando ha parlato a noi. Ha detto che a causa della carenza di culle e letti, la maggior parte di loro erano a dormire per terra - temendo possibili morsi di serpente pure. Tuttavia, Bannu Vice Commissario Muhammad Ayaz Khan ha detto World Watch Monitor che il cibo era stato consegnato ai cristiani nelle scuole dove hanno soggiornato. Ha detto che una richiesta in culla era stato inviato a Islamabad. "Siamo in fase di registrazione e, non appena questo è fatto, il risarcimento sarebbe stata data ad ogni persona sfollati senza alcuna discriminazione", ha detto Ayaz. Nessuno di questi cristiani sono discendenti delle tribù Pashtoon locali. Piuttosto tutti sono cristiani che ricevono aiuti sollievo a San Giovanni Bosco School. Bannu, Pakistan
Kamran Chaudhry. figli di cristiani provenienti da pianure Punjab del Pakistan, che migrarono a queste zone montuose decenni fa. "Mio nonno è venuto in questa terra, ma sono nato qui e Miramshah è la mia casa", ha detto Iqbal. "Prego che l'operazione termina presto e tutti torniamo alle nostre case."
La vita quotidiana dei cristiani sotto i talebani. Ci sono varie difficoltà in queste aree remote, di cui anche altri cristiani pakistani sono a conoscenza. Essendo dei non-Pashtoon discesa, i talebani ha trattato i cristiani relativamente bene sotto Pashtoon valori tribali: Iqbal ha detto che i talebani ordinò a tutti gli uomini a crescere la barba, ma non le minoranze. "Una volta mi hanno arrestato nel corso di rasatura ma mi rilasciarono dopo che ho detto loro che il cristianesimo non mi obbliga a crescere la barba."
Principale giornale inglese del Pakistan riferisce che alcuni cristiani sono stati accusati dai talebani di spionaggio per conto del governo. Iqbal ha detto che una volta che i talebani si era reso conto che i cristiani erano persone che amano la pace, essi non li disturbano. Minareti in Hayatabad, Peshawa. Pakistan 21 Giu 2010
Muzaffar Bukhari / Flickr / Creative Commons. Tuttavia, una donna cristiana dal Nord Waziristan ha detto a BBC Urdu che anche le donne cristiane dovevano osservare purdah: la pratica islamica usato per impedire agli uomini di vedere le donne attraverso forme di segregazione forzata e donne che indossano il velo.
Nel settembre dello scorso anno due attentatori suicidi hanno ucciso più di 80 cristiani, che adoravano in All Saints Church a Peshawar. Il principale talebani negato qualsiasi legame con gli attentati (che erano, però, rivendicato da un gruppo TTP scheggia, Jundullah) ma condivisibili l'atto dicendo: "Non abbiamo effettuiamo l'attacco chiesa. Tuttavia, crediamo che sia secondo la Sharia" . Tuttavia, Iqbal ha confermato ciò che è stato riportato in Dawn - che i talebani locali del Nord Waziristan espresso il loro dolore con i cristiani locali, e anche inviato "un messaggio di cordoglio e condoglianze".
Ma l'istruzione femminile è diventato difficile da ottenere per tutti i locali. "E 'più di un anno da quando i talebani chiuso Miramshah Governo ragazze Laurea College e altre scuole della zona, perché considerati ragazze educazione anti-islamico", ha detto Iqbal. "Questi problemi non possono rimanere lì dopo l'operazione è condotta nella zona", ha detto Iqbal, "ma altri problemi stanno per essere lì quando torneremo alle nostre case".
Iqbal ha detto che il governo del Pakistan non è né disposto a dare loro un luogo per il culto, né i lavori rispettabili. "Un buon numero di cristiani nel Nord Waziristan funziona come la meccanica di camion, rimorchi e insegnanti, ma la maggior parte di loro lavorano come lavoratori sanitari, o 'spazzini', a causa del trattamento discriminatorio," ha detto.
Iqbal ha detto che il governo pakistano è disposto a permettere i cristiani in aree tribali a lavorare come spazzini. Tradizionalmente, nell'ambito del sistema delle caste indiano l'occupazione di 'spazzare' è attaccato con 'intoccabili' e uno stigma sociale di impurità e di degrado è collegato con esso.
"L'unica professione per le ragazze cristiane sono disponibili da qualche tempo era l'insegnamento, perché i musulmani tribali trovarono indecente di inviare loro femmine fuori casa per lavoro", ha detto Iqbal. Ha detto che ora le porte sono state chiuse ai cristiani in questa professione troppo. Iqbal ha anche detto Domenica il culto si svolge su una strada e, nonostante le ripetute richieste, il governo è stato riluttante ad assegnare loro un edificio.
=============
    'We want to stay in Iraq, but can't live like this anymore'
    Two Finnish Christian aid workers killed in Afghanistan
    IS invades monastery, steals 'everything' from Iraqi Christians
    Indian priest kidnapped in Afghanistan
    After the bombs
==========================
NON è LA PRIMA VOLTA. CHE KIEV FUCILA, I SOLDATI UCRAINI, CHE, SI RIFIUTANO DI UCCIDERE I LORO FRATELLI NEL DOMBASS! ]
La Guardia Nazionale nega l'esecuzione di 30 compagni vicino a Donetsk. Prima di oggi, la milizia aveva detto che i soldati ucraini della Guardia Nazionale avevano passato alle armi nel villaggio Elenovka (nei pressi di Donetsk in Ucraina) 30 compagni accusati di diserzione o di essere passati dalla parte dell'autoproclamatasi Repubblica Popolare di Donetsk.
Secondo le milizie una colonna di rinforzi ucraini che si muoveva a Mariupol praticamente è stata spazzata via dalle forze dell'ordine ucraine con i sistemi "Grad". In risposta alle accuse dei miliziani, l'ufficio stampa della Guardia Nazionale ha detto di "negare le informazioni circa l'esecuzione dei colleghi, in quanto ciò è assurdo e non ha alcun rapporto con gli eventi reali".
 https://www.youtube.com/user/KingxKingdom2/discussion
Sovereign peoples,have voted democratically, in the Crimea, and Dombass, have also convened a universal plebiscite on constitutional way, but Satanists and Freemasons Bildenberg NATO unleashed the nuclear world war to raise their reign of Satan 322 Bush, JabullOn, Rothschild caliphate sharia worldwide, nazi ummah, usurocrazia: Spa, FED, ECB, IMF: World Bank, Gender ideology Sodom worship at all: the satan sinagogue talmud Quran: agenda, you kill Israel!
I popoli russofoni sovrani hanno votato democraticamente, in Crimea, e nel Dombass, si sono anche orgnizzato a plebiscito universale in modo costituzionale, ma, Bildenberg e i satanisti massoni della NATO hanno scatenato la guerra mondiale nucleare per innalzare il loro regno di satana Rothschild JabullOn, usurocrazia mondiale: Spa FMI, FED, BCE: Banca Mondiale, culto Gender ideologia sodoma a tutti!
In its effort to thwart the Islamic State's expansion in Syria, the United States should invest in institution-building and local leadership before sending military aid, a leading Syrian oppositionist said Thursday, during his first visit to Israel in a personal capacity to attend the annual International Conference on Counter-Terrorism in Herzliya.
Speaking on the sidelines of the conference, Kamal al-Labwani, a former political prisoner of the Assad regime currently residing in Sweden, said US President Barack Obama's policy speech on Wednesday — in which he outlined his plan for eradicating the Islamic State — was important in recognizing the existence of a moderate Syrian opposition in need of strengthening. Labwani described his 10-day visit to Israel as "academic" and "exploratory" and stated he was prepared to meet with Israeli policymakers "whenever they want."He said that America's top priority in Syria should be investment in local organizations and infrastructure, lest US military support be funneled to extremists."Currently, the aid could fall into the wrong hands in the absence of good management and oversight," Labwani said. "Real authority on the ground requires investment in organization before the aid is even sent."
Syrian opposition leader Kamal al-Labwani (right) at the ICT conference in Herzliya, September 11, 2014 On Wednesday, Obama announced that the US has "ramped up its military assistance to the Syrian opposition," calling on Congress to allocate more funds for training and equipping moderate anti-regime fighters. The US president ruled out the possibility of cooperating with the Assad regime — which he said "will never regain the legitimacy it has lost" — in combating the Islamic State. Labwani seconded that sentiment. "We cannot fight terror with terror or crime with crime," he said. "We must combat all the criminals, be they the regime or the terrorists from the Islamic State and the other gangs. You can't have the Syrian people choose between a criminal named Bashar Assad or a terrorist named [Abu Bakr] al-Baghdadi." The crimes committed by the Assad regime are "much more numerous, and heinous, than those committed by the Islamic State," said Labwani, who spent a decade of his life in and out of Assad prisons. He feared that in the West's eagerness to combat the Islamic State, the Shiite terrorism of Hezbollah and the Assad regime may be neglected, causing the Sunni majority in Syria to feel as though the US is engaged in a sectarian battle against them. 'They [the Americans] have counted on failed regimes. They gave a portfolio to Qatar and a portfolio to Saudi Arabia … but it's the Syrians who must take responsibility and run their own lives'
But Syria's Supreme Military Council, the command center of the moderate Free Syrian Army based in Turkey and headed by Brigadier General Abdul-Ilah- al-Bashir, currently has no control over soldiers on the ground, Labwani said. The Istanbul-based Opposition Coalition, a political organ of which Labwani used to be a member, similarly has no bearing on people inside the country, he said.
"We must reconstruct a new leadership connected to the people," he said. "This would also require a no-fly zone. It would be pointless to create a system inside and have the [Assad] regime destroy it."
So far, interested regional powers have been funding military units within Syria that advance their own agendas in the country, a situation Labwani said was unsustainable.
"They [the Americans] have relied on failed regimes. They gave a portfolio to Qatar and a portfolio to Saudi Arabia … but it's the Syrians who must take responsibility and run their own lives. We could, for instance, form a base in liberated areas in the north and the south and establish good relations with people. But to receive orders from a Saudi sheikh or a Qatari sheikh or from foreign intelligence agencies? That won't work."
"How can we turn this chaos into order? We need to build an authority on the ground. This requires a budget, an economy, institutions, reconstruction, protection. Weapons aren't enough."
Syrian opposition leader skeptical of US plan to arm rebels | The Times of Israel http://www.timesofisrael.com/syrian-opposition-leader-skeptical-of-us-plan-to-arm-rebels/#ixzz3D2vsYhu0
Nel suo sforzo di contrastare l'espansione dello Stato islamico in Siria, gli Stati Uniti dovrebbero investire in istituzioni e leadership locale prima di inviare aiuti militari, un oppositore siriano leader ha detto Giovedi, durante la sua prima visita in Israele a titolo personale per partecipare alla annuale Conferenza internazionale sulla lotta contro il terrorismo in Herzliya.
Parlando a margine della conferenza, Kamal al-Labwani, un ex prigioniero politico del regime di Assad attualmente residente in Svezia, ha detto discorso di politica del presidente Usa Barack Obama il Mercoledì - in cui ha delineato il suo piano per sradicare lo Stato islamico - era importante nel riconoscere l'esistenza di una opposizione siriana moderata bisogno di rafforzamento. Labwani descritto la sua visita di 10 giorni in Israele come "accademica" e "esplorativa" e si è dichiarato disposto a incontrarsi con i responsabili politici israeliani "ogni volta che vogliono." Ha detto che la massima priorità dell'America in Siria dovrebbe essere investimenti in organizzazioni locali e le infrastrutture, per timore che il sostegno militare degli Stati Uniti essere incanalato per gli estremisti. "Attualmente, l'aiuto potrebbe cadere nelle mani sbagliate in assenza di buona gestione e di controllo", ha detto Labwani. "Autorità reale sul terreno richiede investimenti in organizzazione prima l'aiuto viene anche inviato."
Leader dell'opposizione siriana Kamal al-Labwani (a destra) in occasione della conferenza ICT a Herzliya, 11 settembre 2014 Mercoledì scorso, Obama ha annunciato che gli Stati Uniti hanno "intensificato la sua assistenza militare all'opposizione siriana", invitando il Congresso a stanziare più fondi per formazione e l'equipaggiamento moderati combattenti anti-regime. Il presidente degli Stati Uniti ha escluso la possibilità di cooperare con il regime di Assad - che ha detto "non potrà mai riconquistare la legittimità che ha perso" - nella lotta contro lo Stato islamico. Labwani distaccato quel sentimento. "Non possiamo combattere il terrore con il terrore o il crimine con il crimine", ha detto. "Dobbiamo lottare contro tutti i criminali, siano essi il regime o terroristi dello Stato islamico e le altre bande. Non si può avere il popolo siriano scegliere tra un criminale di nome Bashar Assad o un terrorista di nome [Abu Bakr] al-Baghdadi. "I crimini commessi dal regime di Assad sono" molto più numerosi, e atroce, di quelli commessi da islamici Stato ", ha detto Labwani, che ha trascorso un decennio della sua vita dentro e fuori le carceri Assad. Temeva che nel desiderio dell'Occidente per combattere lo Stato islamico, il terrorismo sciita di Hezbollah e il regime di Assad può essere trascurato, causando la maggioranza sunnita in Siria per sentire come se gli Stati Uniti sono impegnati in una battaglia settaria contro di loro. 'Loro [gli americani] hanno contato sui regimi falliti. Hanno dato un portafoglio di Qatar e un portafoglio in Arabia Saudita ... ma è i siriani che deve assumersi la responsabilità e gestire la propria vita "
Ma Supremo Consiglio militare della Siria, il centro di comando del moderato esercito siriano libero con sede in Turchia e guidato dal generale di brigata Abdul-Ilah- al-Bashir, ha attualmente alcun controllo su soldati sul terreno, Labwani detto. L'opposizione Coalizione con sede a Istanbul, un organo politico di cui Labwani usato per essere un membro, non ha parimenti alcun rapporto con le persone all'interno del paese, ha detto.
"Dobbiamo ricostruire una nuova leadership contatto con le persone," ha detto. "Ciò richiederebbe anche una no-fly zone. Non avrebbe senso creare un sistema all'interno e hanno il regime di [Assad] distruggerla. "
Finora, interessati potenze regionali sono state finanziando unità militari all'interno della Siria che portano avanti i loro programmi nel paese, una situazione Labwani detto era insostenibile.
"Loro [gli americani] hanno fatto affidamento sui regimi falliti. Hanno dato un portafoglio di Qatar e un portafoglio in Arabia Saudita ... ma è i siriani che devono assumersi la responsabilità ed eseguire la propria vita. Potremmo, per esempio, formare una base nelle zone liberate del nord e del sud e stabilire buone relazioni con le persone. Ma a ricevere ordini da uno sceicco saudita o di uno sceicco del Qatar o da agenzie di intelligence straniere? Non funzionerà. "
"Come possiamo trasformare questo caos in ordine? Dobbiamo costruire una autorità sul terreno. Ciò richiede un budget, una economia, le istituzioni, la ricostruzione, la protezione. Le armi non sono sufficienti. "
Il leader dell'opposizione siriana scettico degli Stati Uniti prevede di armare i ribelli | The Times of Israel http://www.timesofisrael.com/syrian-opposition-leader-skeptical-of-us-plan-to-arm-rebels/#ixzz3D2vsYhu0
Benjamin Netanyahu - non si e no: sharia! o è si sharia e tu muori, o è no: sharia, e tu uccidi! SE, TU NON UCCIDI TUTTA LA LEGA ARABA, TU FALLIRAI CON LE 12 TRIBù DI ISRAELE, E LA GUERRA MONDIALE NON POTRà ESSERE EVITATA PER COLPA TUA! #Siria, Forze di sicurezza e di difesa nazionale sequestra deposito armi in città Jableh sobborgo #Lattakia, cattura 4 terroristi, tra le armi granate di fabbricazione israeliana.
http://youtu.be/8O1yUd-hCvw #Siria, Donne volontarie tra le forze di difesa nazionale per proteggere il quartiere Dukhanieh sobborgo est #Damasco, dopo il tentativo di terroristi il lunedì sera di infiltrasi nel quartiere che a sua volta conduce alla città di Jaramana e il quartiere Dwelaa.
Il tentativo è stato avviato quando un gruppo di terroristi vestiti da militari sono entrati nel quartiere avvisando i cittadini di dover evacuare il quartiere dopo informazioni che il fronte Nusra sta per attaccare il quartiere.
#Siria, Comando Generale dell'esercito e delle Forze Armate: Bonificata Halfaya e 10 villaggi in sobborgo nord Hama
Unità dell'esercito e delle forze armate in collaborazione con le forze di difesa nazionale, hanno controllato completamente, la città di Halfaya e la sua periferia, dopo aver bonificato e ripristino la sicurezza e la stabilità ai villaggi e città Arzah, Khatab, Khirbet Hujamah, Balhassien, Qassiyiah, Chara'ya Tal Samsam e le colline a ovest della città di Taybet al-Imam nella periferia nord di Hama, uccidendo molti terroristi e mercenari e distruggendo grandi quantità di armi e munizioni.
Una dichiarazione rilasciata in occasione, il Comando Generale dell'esercito e delle Forze Armate ha detto che questo risultato è il frutto di una serie di operazioni specifiche da parte dell'esercito arabo siriano contro i gruppi terroristici.
Il Comando generale ha aggiunto che questo successo e lo sradicamento dei gruppi terroristici dalla periferia nord di Hama raffigura la volontà del nostro popolo di eliminare il terrorismo takfirista da tutta la Patria. #Kerry domani ad #Ankara, dopo che, la Turchia ha rifiutato di permettere alla coalizione guidata dagli #USA di usare le sue basi aeree per attaccare #ISIS in #Siria e #Iraq.. turchia è sharia ISIS! #Obama chiede l'approvazione del Congresso di dedicare 500$ milioni per sostenere opposizione armata siriana "Terroristi Moderati, come parte della sua strategia di combattere #ISIS.
=============================
Barzelletta SHaria: L'Arabia Saudità sharia in queste ore, ospita riunione "lotta al terrorismo saria" guidata dagli USA: i sacerdoti di satana, con la partecipazione di 10 paesi arabi: terroristi sharia.
#Cina: La lotta al terrorismo deve essere parte di uno sforzo collettivo, nel quadro del diritto internazionale e rispetta sovranità di stati secondo la carta #Onu. #ArabiaSaudita: #Kerry si fa beffe della #Russia: Come ha osato parlare di diritto internazionale dopo quello che è successo in Crimea. prima il Ministero degli Esteri della Russia ha dichiarato: Combattere #ISIS dovrebbe rispettare il diritto internazionale e la sovranità della #Siria. #ArabiaSaudita: #Kerry: Se vogliamo, le avanzate difese aeree siriane non ci impediranno di agire in #Siria, lo ha detto ai giornalisti nella conferenza stampa al termine della riunione regionale a Jeddah sulla "Lotta al Terrorismo" #ISIS. Gli #USA annunciano: l'Arabia Saudità è pronta ad addestrare l'opposizione armata "Terroristi moderati" in campi d'addestramento sui propri territori #Homs: Le autorità competenti sequestrano un'auto carica di 20.000 pillole stupefacenti Captagon, catturato l'autista confiscato il carico che viene dalla Turchia.
 #Siria, Il martirio di 2 cittadini, il ferimento di altri 20 nell'attacco terroristico con colpi di mortaio sul quartiere residenziale Salihya a #Damasco
https://www.facebook.com/video.php?v=753684091372055&set=vb.396319997108468&type=2&theater
#Siria, L'esercito avanza in sobborgo nord Hama, elimina molti terroristi nei pressi della località di Halfaya
Nuovi progressi sul terreno dell'esercito siriano a sud della città di Halfaya in sobborgo nord di #Hama in cui l'esercito ha riconquistato diversi siti appartenenti a seguito di feroci scontri con i vari fazioni di gruppi terroristici che avevano sostenuto colpi mortali che li ha messi nel caos per ore prima di ritirarsi dalla città, e riconoscere sui propri spazi sui social network il notevole progresso dell'esercito e i numerosi morti e feriti nelle loro file.
Dall'altra parte numerosi terroristi sono stati neutralizzati a Tel Samsam nella vicinanza di Tel Nassiriya uno delle colline della località rocca forte dei terroristi fronte islamico, Tybet Al-Imam in periferia nord di Hama. Giornalista di campo
==========================
Benjamin Netanyahu - non si sostituiscono: i terroristi moderati, con i terroristi estremisti.. perché, non esistono estremisti terroristi moderati.. se, non avete le palle per risolvere il crimine della sharia nazi ONU, poi, rispettate Assad, perché, lui è meno peggio, di quello che esiste in tutta la LEGA ARABA! https://www.youtube.com/user/KingxKingdom2/discussion #Russia, Ministero Esteri: Qualsiasi attacco aereo all'interno del territorio siriano senza l'approvazione del governo siriano e il Consiglio di sicurezza sarà considerato aggressione. #Russia, Ministero Esteri: Combattere #ISIS dovrebbe basarsi sul rispettare del diritto internazionale e la sovranità della #Siria. La #Siria invita le aziende industriali bielorusse di aumentare gli investimenti e contribuire al processo di ricostruzione
Damasco, SANA - Il ministro dell'Industria Kamal-Eddin Touma ha discusso con l'Ambasciatore della Bielorussia a Damasco Alexander Ponomarev mezzi di rafforzamento della cooperazione industriale tra la Siria e la Bielorussia e stabilire progetti comuni.
I colloqui, che si sono svolte nel corso di una riunione il Giovedì, hanno toccato la possibilità della Bielorussia di partecipare al processo di ricostruzione post-crisi in Siria.
Benjamin Netanyahu -  [ certo, non esistono islamici moderti! TG 24 Siria ha condiviso un link. 8 minuti fa ] se non riuovono la sharia? la esistenza di ISraele.. non potrebbe sussistere!
+18+ Da Ricordare: Nel video gli antenati del #ISIS che #Obama vuole adesso sostenere come parte della strategia x combattere #ISIS che secondo lui sono MODERATI:
http://www.liveleak.com/view?i=349_1368354271
LiveLeak.com - Fsa terrorist cut out heart of Syrian soldier and eats it
www.liveleak.com
These vile creatures destroy Syria piece by piece. This is insanity. They are saying; 'We swear to god that we will eat your hearts and livers you soldiers or Bashar the dog.. We are the heroes of