Protocollo n ° 4

WORLD CONQUEST THROUGH JEWISH WORLD GOVERNMENT
THE PROTOCOLSOF THE
LEARNED ELDERS
OF ZION

PROTOCOL No. 4

1. Every republic passes through several stages. The first of these is comprised in the early days of mad raging by the blind mob, tossed hither and thither, right and left: the second is demagogy from which is born anarchy, and that leads inevitably to despotism - not any longer legal and overt, and therefore responsible despotism, but to unseen and secretly hidden, yet nevertheless sensibly felt despotism in the hands of some secret organization or other, whose acts are the more unscrupulous inasmuch as it works behind a screen, behind the backs of all sorts of agents, the changing of whom not only does not injuriously affect but actually aids the secret force by saving it, thanks to continual changes, from the necessity of expanding its resources on the rewarding of long services.
2. Who and what is in a position to overthrow an invisible force? And this is precisely what our force is. GENTILE masonry blindly serves as a screen for us and our objects, but the plan of action of our force, even its very abiding-place, remains for the whole people an unknown mystery.

WE SHALL DESTROY GOD

3. But even freedom might be harmless and have its place in the State economy without injury to the well-being of the peoples if it rested upon the foundation of faith in God, upon the brotherhood of humanity, unconnected with the conception of equality, which is negatived by the very laws of creation, for they have established subordination. With such a faith as this a people might be governed by a wardship of parishes, and would walk contentedly and humbly under the guiding hand of its spiritual pastor submitting to the dispositions of God upon earth. This is the reason why IT IS INDISPENSABLE FOR US TO UNDERMINE ALL FAITH, TO TEAR OUT OF THE MIND OF THE "GOYIM" THE VERY PRINCIPLE OF GOD-HEAD AND THE SPIRIT, AND TO PUT IN ITS PLACE ARITHMETICAL CALCULATIONS AND MATERIAL NEEDS.
4. In order to give the GOYIM no time to think and take note, their minds must be diverted towards industry and trade. Thus, all the nations will be swallowed up in the pursuit of gain and in the race for it will not take note of their common foe. But again, in order that freedom may once for all disintegrate and ruin the communities of the GOYIM, we must put industry on a speculative basis: the result of this will be that what is withdrawn from the land by industry will slip through the hands and pass into speculation, that is, to our classes.
5. The intensified struggle for superiority and shocks delivered to economic life will create, nay, have already created, disenchanted, cold and heartless communities. Such communities will foster a strong aversion towards the higher political and towards religion. Their only guide is gain, that is Gold, which they will erect into a veritable cult, for the sake of those material delights which it can give. Then will the hour strike when, not for the sake of attaining the good, not even to win wealth, but solely out of hatred towards the privileged, the lower classes of the GOYIM will follow our lead against our rivals for power, the intellectuals of the GOYIM.

Return to Table of Contents/ . . .

PROTOCOL No. 5

1. What form of administrative rule can be given to communities in which corruption has penetrated everywhere, communities where riches are attained only by the clever surprise tactics of semi-swindling tricks; where loseness reigns: where morality is maintained by penal measures and harsh laws but not by voluntarily accepted principles: where the feelings towards faith and country are obligated by cosmopolitan convictions? What form of rule is to be given to these communities if not that despotism which I shall describe to you later? We shall create an intensified centralization of government in order to grip in our hands all the forces of the community. We shall regulate mechanically all the actions of the political life of our subjects by new laws. These laws will withdraw one by one all the indulgences and liberties which have been permitted by the GOYIM, and our kingdom will be distinguished by a despotism of such magnificent proportions as to be at any moment and in every place in a position to wipe out any GOYIM who oppose us by deed or word.
2. We shall be told that such a despotism as I speak of is not consistent with the progress of these days, but I will prove to you that it is.
3. In the times when the peoples looked upon kings on their thrones as on a pure manifestation of the will of God, they submitted without a murmur to the despotic power of kings: but from the day when we insinuated into their minds the conception of their own rights they began to regard the occupants of thrones as mere ordinary mortals. The holy unction of the Lord's Anointed has fallen from the heads of kings in the eyes of the people, and when we also robbed them of their faith in God the might of power was flung upon the streets into the place of public proprietorship and was seized by us.

MASSES LED BY LIES

4. Moreover, the art of directing masses and individuals by means of cleverly manipulated theory and verbiage, by regulations of life in common and all sorts of other quirks, in all which the GOYIM understand nothing, belongs likewise to the specialists of our administrative brain. Reared on analysis, observation, on delicacies of fine calculation, in this species of skill we have no rivals, any more than we have either in the drawing up of plans of political actions and solidarity. In this respect the Jesuits alone might have compared with us, but we have contrived to discredit them in the eyes of the unthinking mob as an overt organization, while we ourselves all the while have kept our secret organization in the shade. However, it is probably all the same to the world who is its sovereign lord, whether the head of Catholicism or our despot of the blood of Zion! But to us, the Chosen People, it is very far from being a matter of indifference.
5. FOR A TIME PERHAPS WE MIGHT BE SUCCESSFULLY DEALT WITH BY A COALITION OF THE "GOYIM" OF ALL THE WORLD: but from this danger we are secured by the discord existing among them whose roots are so deeply seated that they can never now be plucked up. We have set one against another the personal and national reckonings of the GOYIM, religious and race hatreds, which we have fostered into a huge growth in the course of the past twenty centuries. This is the reason why there is not one State which would anywhere receive support if it were to raise its arm, for every one of them must bear in mind that any agreement against us would be unprofitable to itself. We are too strong - there is no evading our power. THE NATIONS CANNOT COME TO EVEN AN INCONSIDERABLE PRIVATE AGREEMENT WITHOUT OUR SECRETLY HAVING A HAND IN IT.
6. PER ME REGES REGNANT. "It is through me that Kings reign." And it was said by the prophets that we were chosen by God Himself to rule over the whole earth. God has endowed us with genius that we may be equal to our task. Were genius in the opposite camp it would still struggle against us, but even so, a newcomer is no match for the old-established settler: the struggle would be merciless between us, such a fight as the world has never seen. Aye, and the genius on their side would have arrived too late. All the wheels of the machinery of all States go by the force of the engine, which is in our hands, and that engine of the machinery of States is - Gold. The science of political economy invented by our learned elders has for long past been giving royal prestige to capital.

MONOPOLY CAPITAL

7. Capital, if it is to co-operate untrammeled, must be free to establish a monopoly of industry and trade: this is already being put in execution by an unseen hand in all quarters of the world. This freedom will give political force to those engaged in industry, and that will help to oppress the people. Nowadays it is more important to disarm the peoples than to lead them into war: more important to use for our advantage the passions which have burst into flames than to quench their fire: more important to eradicate them. THE PRINCIPLE OBJECT OF OUR DIRECTORATE CONSISTS IN THIS: TO DEBILITATE THE PUBLIC MIND BY CRITICISM; TO LEAD IT AWAY FROM SERIOUS REFLECTIONS CALCULATED TO AROUSE RESISTANCE; TO DISTRACT THE FORCES OF THE MIND TOWARDS A SHAM FIGHT OF EMPTY ELOQUENCE.
8. In all ages the people of the world, equally with individuals, have accepted words for deeds, for THEY ARE CONTENT WITH A SHOW and rarely pause to note, in the public arena, whether promises are followed by performance. Therefore we shall establish show institutions which will give eloquent proof of their benefit to progress.
9. We shall assume to ourselves the liberal physiognomy of all parties, of all directions, and we shall give that physiognomy a VOICE IN ORATORS WHO WILL SPEAK SO MUCH THAT THEY WILL EXHAUST THE PATIENCE OF THEIR HEARERS AND PRODUCE AN ABHORRENCE OF ORATORY.
10. IN ORDER TO PUT PUBLIC OPINION INTO OUR HANDS WE MUST BRING IT INTO A STATE OF BEWILDERMENT BY GIVING EXPRESSION FROM ALL SIDES TO SO MANY CONTRADICTORY OPINIONS AND FOR SUCH LENGTH OF TIME AS WILL SUFFICE TO MAKE THE "GOYIM"LOSE THEIR HEADS IN THE LABYRINTH AND COME TO SEE THAT THE BEST THING IS TO HAVE NO OPINION OF ANY KIND IN MATTERS POLITICAL, which it is not given to the public to understand, because they are understood only by him who guides the public. This is the first secret.
11. The second secret requisite for the success of our government is comprised in the following: To multiply to such an extent national failings, habits, passions, conditions of civil life, that it will be impossible for anyone to know where he is in the resulting chaos, so that the people in consequence will fail to understand one another. This measure will also serve us in another way, namely, to sow discord in all parties, to dislocate all collective forces which are still unwilling to submit to us, and to discourage any kind of personal initiative which might in any degree hinder our affair. THERE IS NOTHING MORE DANGEROUS THAN PERSONAL INITIATIVE: if it has genius behind it, such initiative can do more than can be done by millions of people among whom we have sown discord. We must so direct the education of the GOYIM communities that whenever they come upon a matter requiring initiative they may drop their hands in despairing impotence. The strain which results from freedom of actions saps the forces when it meets with the freedom of another. From this collision arise grave moral shocks, disenchantments, failures. BY ALL THESE MEANS WE SHALL SO WEAR DOWN THE "GOYIM" THAT THEY WILL BE COMPELLED TO OFFER US INTERNATIONAL POWER OF A NATURE THAT BY ITS POSITION WILL ENABLE US WITHOUT ANY VIOLENCE GRADUALLY TO ABSORB ALL THE STATE FORCES OF THE WORLD AND TO FORM A SUPER-GOVERNMENT. In place of the rulers of to-day we shall set up a bogey which will be called the Super-Government Administration. Its hands will reach out in all directions like nippers and its organization will be of such colossal dimensions that it cannot fail to subdue all the nations of the world. (League of Nations and subsequent United Nations Organization - Ed.).

Return to Table of Contents/ . . .

PROTOCOL No. 6

1. We shall soon begin to establish huge monopolies, reservoirs of colossal riches, upon which even large fortunes of the GOYIM will depend to such an extent that they will go to the bottom together with the credit of the States on the day after the political smash ... (Compulsory superannuation, Social Security).
2. You gentlemen here present who are economists, just strike an estimate of the significance of this combination! ...
3. In every possible way we must develop the significance of our Super-Government by representing it as the Protector and Benefactor of all those who voluntarily submit to us.
4. The aristocracy of the GOYIM as a political force, is dead - We need not take it into account; but as landed proprietors they can still be harmful to us from the fact that they are self-sufficing in the resources upon which they live. It is essential therefore for us at whatever cost to deprive them of their land. This object will be best attained by increasing the burdens upon landed property - in loading lands with debts. These measures will check land-holding and keep it in a state of humble and unconditional submission.
5. The aristocrats of the GOYIM, being hereditarily incapable of contenting themselves with little, will rapidly burn up and fizzle out.

WE SHALL ENSLAVE GENTILES

6. At the same time we must intensively patronize trade and industry, but, first and foremost, speculation, the part played by which is to provide a counterpoise to industry: the absence of speculative industry will multiply capital in private hands and will serve to restore agriculture by freeing the land from indebtedness to the land banks. What we want is that industry should drain off from the land both labor and capital and by means of speculation transfer into our hands all the money of the world, and thereby throw all the GOYIM into the ranks of the proletariat. Then the GOYIM will bow down before us, if for no other reason but to get the right to exist.
7. To complete the ruin of the industry of the GOYIM we shall bring to the assistance of speculation the luxury which we have developed among the GOYIM, that greedy demand for luxury which is swallowing up everything. WE SHALL RAISE THE RATE OF WAGES WHICH, HOWEVER, WILL NOT BRING ANY ADVANTAGE TO THE WORKERS, FOR, AT THE SAME TIME, WE SHALL PRODUCE A RISE IN PRICES OF THE FIRST NECESSARIES OF LIFE, ALLEGING THAT IT ARISES FROM THE DECLINE OF AGRICULTURE AND CATTLE-BREEDING: WE SHALL FURTHER UNDERMINE ARTFULLY AND DEEPLY SOURCES OF PRODUCTION, BY ACCUSTOMING THE WORKERS TO ANARCHY AND TO DRUNKENNESS AND SIDE BY SIDE THEREWITH TAKING ALL MEASURE TO EXTIRPATE FROM THE FACE OF THE EARTH ALL THE EDUCATED FORCES OF THE "GOYIM."
8. IN ORDER THAT THE TRUE MEANING OF THINGS MAY NOT STRIKE THE "GOYIM" BEFORE THE PROPER TIME WE SHALL MASK IT UNDER AN ALLEGED ARDENT DESIRE TO SERVE THE WORKING CLASSES AND THE GREAT PRINCIPLES OF POLITICAL ECONOMY ABOUT WHICH OUR ECONOMIC THEORIES ARE CARRYING ON AN ENERGETIC PROPAGANDA.

Return to Table of Contents/ . . .

PROTOCOL No. 7

1. The intensification of armaments, the increase of police forces - are all essential for the completion of the aforementioned plans. What we have to get at is that there should be in all the States of the world, besides ourselves, only the masses of the proletariat, a few millionaires devoted to our interests, police and soldiers.
2. Throughout all Europe, and by means of relations with Europe, in other continents also, we must create ferments, discords and hostility. Therein we gain a double advantage. In the first place we keep in check all countries, for they will know that we have the power whenever we like to create disorders or to restore order. All these countries are accustomed to see in us an indispensable force of coercion. In the second place, by our intrigues we shall tangle up all the threads which we have stretched into the cabinets of all States by means of the political, by economic treaties, or loan obligations. In order to succeed in this we must use great cunning and penetration during negotiations and agreements, but, as regards what is called the "official language," we shall keep to the opposite tactics and assume the mask of honesty and complacency. In this way the peoples and governments of the GOYIM, whom we have taught to look only at the outside whatever we present to their notice, will still continue to accept us as the benefactors and saviours of the human race.

UNIVERSAL WAR

3. We must be in a position to respond to every act of opposition by war with the neighbors of that country which dares to oppose us: but if these neighbors should also venture to stand collectively together against us, then we must offer resistance by a universal war.
4. The principal factor of success in the political is the secrecy of its undertakings: the word should not agree with the deeds of the diplomat.
5. We must compel the governments of the GOYIM to take action in the direction favored by our widely conceived plan, already approaching the desired consummation, by what we shall represent as public opinion, secretly promoted by us through the means of that so-called "Great Power" - THE PRESS, WHICH, WITH A FEW EXCEPTIONS THAT MAY BE DISREGARDED, IS ALREADY ENTIRELY IN OUR HANDS.
6. In a word, to sum up our system of keeping the governments of the goyim in Europe in check, we shall show our strength to one of them by terrorist attempts and to all, if we allow the possibility of a general rising against us, we shall respond with the guns of America or China or Japan. (The Russo-Japanese War of 1904-1905; Japan; Iraq and Afghanistan - Ed.).

Return to Table of Contents/ . . .

PROTOCOL No. 8

1. We must arm ourselves with all the weapons which our opponents might employ against us. We must search out in the very finest shades of expression and the knotty points of the lexicon of law justification for those cases where we shall have to pronounce judgments that might appear abnormally audacious and unjust, for it is important that these resolutions should be set forth in expressions that shall seem to be the most exalted moral principles cast into legal form. (Genocide Convention? U.N. Declaration of the Rights of the Child?) Our directorate must surround itself with all these forces of civilization among which it will have to work. It will surround itself with publicists, practical jurists, administrators, diplomats and, finally, with persons prepared by a special super-educational training IN OUR SPECIAL SCHOOLS(Rhodes Scholars? London School of Economics?) These persons will have consonance of all the secrets of the social structure, they will know all the languages that can be made up by political alphabets and words; they will be made acquainted with the whole underside of human nature, with all its sensitive chords on which they will have to play. These chords are the cast of mind of the GOYIM, their tendencies, short-comings, vices and qualities, the particularities of classes and conditions. Needless to say that the talented assistants of authority, of whom I speak, will be taken not from among the GOYIM, who are accustomed to perform their administrative work without giving themselves the trouble to think what its aim is, and never consider what it is needed for. The administrators of the GOYIM sign papers without reading them, ( As Margaret Thatcher signed-away British sovereignty by the Maastricht Treaty? As Australian Parliamentarians signed over 2,000 U.N. Treaties . . . unread?) and they serve either for mercenary reasons or from ambition.
2. We shall surround our government with a whole world of economists. That is the reason why economic sciences form the principal subject of the teaching given to the Jews. Around us again will be a whole constellation of bankers, industrialists, capitalists and - THE MAIN THING - MILLIONAIRES, BECAUSE IN SUBSTANCE EVERYTHING WILL BE SETTLED BY THE QUESTION OF FIGURES.
3. For a time, until there will no longer be any risk in entrusting responsible posts in our State to our brother-Jews, we shall put them in the hands of persons whose past and reputation are such that between them and the people lies an abyss, persons who, in case of disobedience to our instructions, must face criminal charges or disappear - this in order to make them defend our interests to their last gasp.

Return to Table of Contents/ . . .

PROTOCOL No. 9

1. In applying our principles let attention be paid to the character of the people in whose country you live and act; a general, identical application of them, until such time as the people shall have been re-educated to our pattern, cannot have success. But by approaching their application cautiously you will see that not a decade will pass before the most stubborn character will change and we shall add a new people to the ranks of those already subdued by us.
2. The words of the liberal, which are in effect the words of our masonic watchword, namely, "Liberty, Equality, Fraternity," will, when we come into our kingdom, be changed by us into words no longer of a watchword, but only an expression of idealism, namely, into "The right of liberty, the duty of equality, the ideal of brotherhood."That is how we shall put it, - and so we shall catch the bull by the horns ... DE FACTO we have already wiped out every kind of rule except our own, although DE JURE there still remain a good many of them. Nowadays, if any States raise a protest against us it is only PRO FORMA at our discretion and by our direction, for THEIR ANTI-SEMITISM IS INDISPENSABLE TO US FOR THE MANAGEMENT OF OUR LESSER BRETHREN. I will not enter into further explanations, for this matter has formed the subject of repeated discussions amongst us. (Anti-Semitism is a mechanism devised and controlled by World Jewry).

JEWISH SUPER-STATE

3. For us there are not checks to limit the range of our activity. Our Super-Government subsists in extra-legal conditions which are described in the accepted terminology by the energetic and forcible word - Dictatorship. I am in a position to tell you with a clear conscience that at the proper time we, the law-givers, shall execute judgment and sentence, we shall slay and we shall spare, we, as head of all our troops, are mounted on the steed of the leader. We rule by force of will, because in our hands are the fragments of a once powerful party, now vanquished by us. AND THE WEAPONS IN OUR HANDS ARE LIMITLESS AMBITIONS, BURNING GREEDINESS, MERCILESS VENGEANCE, HATREDS AND MALICE.
4. IT IS FROM US THAT THE ALL-ENGULFING TERROR PROCEEDS. WE HAVE IN OUR SERVICE PERSONS OF ALL OPINIONS, OF ALL DOCTRINES, RESTORATING MONARCHISTS, DEMAGOGUES, SOCIALISTS, COMMUNISTS, AND UTOPIAN DREAMERS OF EVERY KIND. We have harnessed them all to the task: EACH ONE OF THEM ON HIS OWN ACCOUNT IS BORING AWAY AT THE LAST REMNANTS OF AUTHORITY, IS STRIVING TO OVERTHROW ALL ESTABLISHED FORM OF ORDER. By these acts all States are in torture; they exhort to tranquility, are ready to sacrifice everything for peace: BUT WE WILL NOT GIVE THEM PEACE UNTIL THEY OPENLY ACKNOWLEDGE OUR INTERNATIONAL SUPER-GOVERNMENT, AND WITH SUBMISSIVENESS.
5. The people have raised a howl about the necessity of settling the question of Socialism by way of an international agreement. DIVISION INTO FRACTIONAL PARTIES HAS GIVEN THEM INTO OUR HANDS, FOR, IN ORDER TO CARRY ON A CONTESTED STRUGGLE ONE MUST HAVE MONEY, AND THE MONEY IS ALL IN OUR HANDS.
6. We might have reason to apprehend a union between the "clear-sighted" force of the GOY kings on their thrones and the "blind" force of the GOY mobs, but we have taken all the needful measure against any such possibility: between the one and the other force we have erected a bulwark in the shape of a mutual terror between them. In this way the blind force of the people remains our support and we, and we only, shall provide them with a leader and, of course, direct them along the road that leads to our goal.
7. In order that the hand of the blind mob may not free itself from our guiding hand, we must every now and then enter into close communion with it, if not actually in person, at any rate through some of the most trusty of our brethren. When we are acknowledged as the only authority we shall discuss with the people personally on the market, places, and we shall instruct them on questings of the political in such wise as may turn them in the direction that suits us.
8. Who is going to verify what is taught in the village schools? But what an envoy of the government or a king on his throne himself may say cannot but become immediately known to the whole State, for it will be spread abroad by the voice of the people.
9. In order to annihilate the institutions of the GOYIM before it is time we have touched them with craft and delicacy, and have taken hold of the ends of the springs which move their mechanism. These springs lay in a strict but just sense of order; we have replaced them by the chaotic license of liberalism. We have got our hands into the administration of the law, into the conduct of elections, into the press, into liberty of the person, BUT PRINCIPALLY INTO EDUCATION AND TRAINING AS BEING THE CORNERSTONES OF A FREE EXISTENCE.

CHRISTIAN YOUTH DESTROYED

10. WE HAVE FOOLED, BEMUSED AND CORRUPTED THE YOUTH OF THE "GOYIM" BY REARING THEM IN PRINCIPLES AND THEORIES WHICH ARE KNOWN TO US TO BE FALSE ALTHOUGH IT IS THAT THEY HAVE BEEN INCULCATED.
11. Above the existing laws without substantially altering them, and by merely twisting them into contradictions of interpretations, we have erected something grandiose in the way of results. These results found expression in the fact that the INTERPRETATIONS MASKED THE LAW: afterwards they entirely hid them from the eyes of the governments owing to the impossibility of making anything out of the tangled web of legislation.
12. This is the origin of the theory of course of arbitration.
13. You may say that the GOYIM will rise upon us, arms in hand, if they guess what is going on before the time comes; but in the West we have against this a manoeuvre of such appalling terror that the very stoutest hearts quail - the undergrounds, metropolitans, those subterranean corridors which, before the time comes, will be driven under all the capitals and from whence those capitals will be blown into the air with all their organizations and archives.

Forward to Next Page/ . . .
Return to Table of Contents/ . . .


http://www.biblebelievers.org.au/





La conquista del mondo attraverso il governo ebraico mondiale
I PROTOCOLLI DEI
Savi 
DI ZION

Protocollo n ° 4

1. Ogni repubblica passa attraverso diverse fasi. Il primo di questi è compreso nei primi giorni di pazzo furioso dalla folla cieca, gettati qua e là, destra e sinistra: il secondo è demagogia da cui nasce l'anarchia, e che conduce inevitabilmente al dispotismo - non più legale e palese , e quindi responsabile dispotismo, ma invisibile e segretamente nascosto, e tuttavia sensibilmente sentito dispotismo nelle mani di qualche organizzazione segreta o di altro tipo, i cui atti sono ancora più spregiudicato, in quanto lavora dietro uno schermo, alle spalle di tutti i tipi di agenti , il cambio dei quali non solo non pregiudizievole influenza, ma aiuta in realtà la forza segreta salvandolo, grazie a continui cambiamenti, dalla necessità di espandere le sue risorse sul gratificante servizi a lungo.
2. Chi e che cosa è in grado di rovesciare una forza invisibile? E questo è esattamente ciò che è la nostra forza. Muratura GENTILE serve ciecamente come schermo per noi ei nostri oggetti, ma il piano d'azione della nostra forza, anche la sua stessa dimora-luogo, rimane per tutto il popolo un mistero sconosciuto.

Noi distruggeremo DIO

3. Ma anche la libertà potrebbe essere innocuo e avere il suo posto nell'economia dello Stato, senza pregiudizio per il benessere dei popoli, se poggiava sul fondamento della fede in Dio, alla fratellanza dell'umanità, non collegato con la concezione di uguaglianza, che è negatived dalle stesse leggi della creazione, perché hanno stabilito subordinazione. Con tale fede come questo popolo potrebbe essere governato da una tutela delle parrocchie, e camminerebbe contento e umile sotto la guida del suo pastore spirituale, sottomettendosi alle disposizioni di Dio sulla terra. Questo è il motivo per cui è indispensabile PER NOI A minare tutta la fede, di strappare DELLA MENTE DEL "goyim" il principio stesso di Dio, TESTA E LO SPIRITO, e di mettere in SUOI CALCOLI LUOGO aritmetici e bisogni materiali.
4. Al fine di dare i goyim non c'è tempo per pensare e prendere nota, le loro menti deve essere deviata verso l'industria e il commercio. Quindi, tutte le nazioni saranno inghiottiti nella ricerca di guadagno e nella corsa per non prenderà atto della loro nemico comune. Ma ancora una volta, in modo che la libertà possa una volta per tutte si disintegrano e rovinare le comunità della goyim, dobbiamo mettere l'industria su base speculativa: il risultato di questo sarà che ciò che viene ritirato dalla terra dall'industria scivolerà tra le mani e passare nel speculazione, che è, per le nostre classi.
5. La lotta intensificata per la superiorità e di shock erogati alla vita economica creerà, anzi, hanno già creato, le comunità disincantati, freddo e senza cuore. Queste comunità favorirà una forte avversione verso la religione più politico e verso. La loro unica guida è il profitto, cioè Oro, che saranno erigere in un vero e proprio culto, per il bene di quei piaceri materiali che esso può dare. Allora lo sciopero ora in cui, non per il fine di conseguire il bene, neppure per vincere la ricchezza, ma solo per odio verso i privilegiati, le classi inferiori del goyim seguiranno il nostro esempio contro le nostre rivali per il potere, gli intellettuali goy.

Torna al Sommario /. . .

Protocollo n ° 5

1. Quale forma di governo amministrativo può essere dato a comunità in cui la corruzione è penetrata in tutto il mondo, le comunità in cui sono raggiunti ricchezze solo dalle tattiche sorpresa intelligenti di semi-truffa trucchi, dove regna loseness: dove la morale è alimentata da misure penali e leggi dure, ma non dai principi volontariamente accettati: dove i sentimenti verso la fede e il paese sono obbligati da convinzioni cosmopoliti? Quale forma di governo deve essere dato a queste comunità, se non che il dispotismo che io descriverò più tardi? Dobbiamo creare una centralizzazione del governo intensificata al fine di impugnare nelle nostre mani tutte le forze della comunità.Noi regolano meccanicamente tutte le azioni della vita politica dei nostri sudditi da nuove leggi. Queste leggi si ritirerà uno per uno tutte le indulgenze e le libertà che sono state consentite dalla goyim, e il nostro regno sarà contraddistinta da un dispotismo di tali proporzioni magnifiche da essere in qualsiasi momento e in ogni luogo in grado di cancellare ogni goyim che ci si oppongono con l'azione o parola.
2. Ci si dirà che una tale dispotismo come parlo non è coerente con il progresso di questi giorni, ma mi si dimostrerà che si tratta.
3. Nei tempi in cui i popoli consideravano i re sui loro troni, come su una pura manifestazione della volontà di Dio, presentato senza un mormorio al potere dispotico dei re: ma dal giorno in cui abbiamo insinuato nelle loro menti la concezione della propria diritti hanno cominciato a considerare gli occupanti dei troni come semplici mortali. La santa unzione degli unti del Signore è caduto dalle teste dei re agli occhi del popolo, e quando anche noi li hanno derubati della loro fede in Dio la forza del potere è stato gettato sulle strade nel luogo di titolarità pubblica ed è stato sequestrato da noi.

MASSE LED dalle bugie

4. Inoltre, l'arte di dirigere le masse e degli individui per mezzo della teoria abilmente manipolato e verbosità, con i regolamenti della vita di tutti i tipi comuni e di altre stranezze, in tutto ciò che i goyim non capiscono nulla, appartiene allo stesso modo agli specialisti del nostro cervello amministrativa. Allevati in analisi, osservazione, sulle prelibatezze di calcolo fine, in questa specie di abilità non abbiamo rivali, più di quanto abbiamo sia alla stesura di piani di azioni politiche e di solidarietà. A questo proposito i gesuiti soli avrebbero potuto rispetto a noi, ma sono riusciti a screditarli agli occhi della folla non pensa come un'organizzazione palese, mentre noi per tutto il tempo hanno mantenuto la nostra organizzazione segreta in ombra. Tuttavia, è probabilmente lo stesso per il mondo che è il suo signore sovrano, se il capo del cattolicesimo o il nostro despota del sangue di Sion! Ma a noi, il popolo eletto, è molto lontano dall'essere una questione di indifferenza.
5. PER UN TEMPO FORSE Potremmo essere affrontato con successo da una coalizione di LA "goyim" DI TUTTO IL MONDO: ma da questo pericolo ci sono garantiti da discordie esistenti tra loro le cui radici sono così profondamente radicate che non potranno mai essere ora feci . Abbiamo messo l'uno contro l'altro i computi personali e nazionali dei goyim, religiosi e l'odio di razza, che abbiamo favorito in una crescita enorme nel corso degli ultimi venti secoli. Questo è il motivo per cui non c'è uno Stato che ovunque ricevere supporto se dovesse aumentare il suo braccio, per ognuno di essi deve tenere a mente che qualsiasi accordo contro di noi sarebbe inutile a se stesso. Siamo troppo forti - non c'è eludere il nostro potere. LE NAZIONI NON POTETE VENIRE DA ANCHE UN ACCORDO TRASCURABILI PRIVATO SENZA IL NOSTRO SEGRETO CHE UNA MANO IN IT.
6. PER ME Reges regnante. "E 'attraverso di me che il regno di Re". Ed è stato detto dai profeti che sono stati scelti da Dio stesso a governare su tutta la terra. Dio ci ha dotato di genio che ci può essere uguale al nostro compito. Erano genio nel campo opposto sarebbe ancora lottare contro di noi, ma anche così, un nuovo arrivato non può competere con il vecchio colono consolidata: la lotta sarà senza quartiere tra noi, come una lotta come il mondo non ha mai visto. Sì, e il genio dalla loro parte sarebbe arrivata troppo tardi. Tutte le ruote della macchina di tutti gli Stati passare dalla forza del motore, che è nelle nostre mani, e che il motore della macchina di Stati è - Gold.La scienza dell'economia politica inventato dai nostri Savi ha per lungo tempo passato, dare prestigio al capitale reale.

Monopoly Capital

7. Capital, se vuole collaborare sfrenato, deve essere libero di stabilire un monopolio dell'industria e del commercio: questo è già stato messo in esecuzione da una mano invisibile in tutte le parti del mondo. Questa libertà darà forza politica a coloro che sono impegnati nel settore, e che contribuirà a opprimere il popolo. Oggi è più importante di disarmare i popoli che per condurli in guerra: più importante da utilizzare per il nostro vantaggio le passioni che hanno fatto irruzione in fiamme che per spegnere il fuoco: più importante per sradicarle. IL PRINCIPIO DEL NOSTRO OGGETTO DIREZIONE consiste in questo: per indebolire la mente del pubblico dalla critica, per condurlo LONTANO DA serie riflessioni CALCOLATE Per suscitare RESISTENZA, per distrarre le forze DELLA MENTE VERSO UNA LOTTA DI SHAM vuota eloquenza.
8. In tutte le età le persone del mondo, anche con le persone, hanno accettato le parole per fatti, perché si accontentano di uno spettacolo e raramente si sofferma a notare, nella sfera pubblica, se le promesse sono seguiti da performance. Perciò stabilisce istituzioni show che daranno prova eloquente del loro vantaggio per il progresso.
9. Ci si assume la fisionomia a noi stessi liberal di tutte le parti, di tutte le direzioni, e noi è tenuto a dare fisionomia uno VOCE IN oratori che parleranno così tanto che si esaurirà la pazienza di loro ascoltatori e produrre un orrore ORATORIO.
10. Al fine di mettere OPINIONE PUBBLICA nelle nostre mani dobbiamo mettono in una situazione di smarrimento DA dare espressione da tutti i lati opinioni contraddittorie TANTI E PER LA LUNGHEZZA di tempo in cui sarà sufficiente a FARE LA "goyim" perdere la testa NEL LABIRINTO E Vieni a vedere che la cosa migliore è non avere PARERE DI ALCUN TIPO IN MATERIA politici, che non è dato al pubblico per capire, perché sono compresi solo da lui che guida il pubblico.Questo è il primo segreto.
11. Il segreto secondo requisito per il successo del nostro governo è compresa nel seguente: Per moltiplicare a tal punto da difetti nazionali, le abitudini, le passioni, le condizioni di vita civile, che sarà impossibile per chiunque sapere dove si trova nel caos conseguente , in modo che la gente di conseguenza non riuscirà a capire l'un l'altro. Anche questa misura ci servono in un altro modo, cioè, per seminare zizzania in tutti i partiti, di dislocare tutte le forze collettive che sono ancora disposto a fornire a noi, e per scoraggiare qualsiasi tipo di iniziativa personale che possa in qualsiasi grado ostacolare la nostra storia. Nulla è più pericoloso di iniziativa personale: se ha dietro di sé genio, tale iniziativa può fare di più può essere fatto da milioni di persone tra le quali abbiamo seminato discordia. Dobbiamo quindi orientare l'educazione delle comunità goyim che ogni volta che scenderà su di una questione che richiede un'iniziativa che potrebbe diminuire le mani nell'impotenza disperata. Lo sforzo che deriva dalla libertà di azione delle forze di succhi quando si incontra con la libertà di un altro. Da questa collisione sorgono gravi shock morali, disillusioni, i fallimenti. Da tutti questi mezzi che sono tenuti ad logorare il "goyim" che saranno costretti ad offrire potere degli Stati Uniti INTERNAZIONALE DI NATURA CHE CONSENTONO LA SUA POSIZIONE USA SENZA VIOLENZA GRADUALMENTE di assorbire tutte le FORZE State of the World e di formare una SUPER-GOVERNMENT. Al posto dei governanti di oggi si istituiscono un bogey che sarà chiamato Super-Government Administration. Le sue mani si estenderà in tutte le direzioni, come pinze e la sua organizzazione saranno di dimensioni così colossali che non può non riescono a sottomettere tutte le nazioni del mondo. (Società delle Nazioni e la successiva organizzazione delle Nazioni Unite -. Ed.).

Torna al Sommario /. . .

PROTOCOLLO N. 6

1. Abbiamo presto cominciare a stabilire grandi monopoli, serbatoi di ricchezze colossali, su cui anche le grandi fortune dei goyim dipenderà in misura tale che andranno a fondo insieme al credito degli Stati il ​​giorno dopo il grande successo politico. .. (Obbligatoria fondi pensione, previdenza sociale).
2. Voi signori qui presenti, che sono economisti, solo a colpire una stima del significato di questa combinazione! ...
3. In ogni modo possibile dobbiamo sviluppare il significato della nostra Super-governo rappresentando come il protettore e benefattore di tutti coloro che sottopongono volontariamente a noi.
4. L'aristocrazia del goyim come forza politica, è morto - Abbiamo bisogno di non tenerne conto, ma in quanto proprietari terrieri possono ancora essere dannoso per noi dal fatto che sono autosufficiente nelle risorse su cui vivono. È perciò essenziale per noi, a qualunque costo per privarli delle loro terre. Questo oggetto sarà meglio raggiunti aumentando gli oneri sulla proprietà fondiaria - in carico terre con debiti. Queste misure di controllo del territorio azienda e mantenerla in uno stato di umile sottomissione e incondizionato.
5. Gli aristocratici del goyim, essendo ereditario, incapace di accontentarsi di poco, si bruciano rapidamente e esaurirsi.

NOI Enslave GENTILI

6. Allo stesso tempo dobbiamo intensamente patronize commercio e l'industria, ma, in primo luogo, la speculazione, il ruolo svolto dal quale è quello di fornire un contrappeso per l'industria: l'assenza dell'industria speculativa si moltiplicheranno capitale in mani private e servirà a ripristinare l'agricoltura liberando la terra da indebitamento per le banche del territorio. Quello che vogliamo è che l'industria dovrebbe drenare dalla terra sia lavoro e capitale e mediante il trasferimento di speculazione nelle nostre mani tutto il denaro del mondo, e quindi buttare tutto il goyim nelle file del proletariato. Poi il Goyim ti prostrerai davanti a noi, se non altro, ma per ottenere il diritto di esistere.
7. Per completare la rovina dell'industria del goyim ci mettono in aiuto della speculazione del lusso che abbiamo sviluppato tra i goyim, che la domanda avido di lusso che sta inghiottendo tutto. NOI elevare il tasso di salario che, TUTTAVIA, non porterà alcun vantaggio ai lavoratori, per, ALLO STESSO TEMPO, SI DEVE PRODURRE UN AUMENTO DEI PREZZI del necessario prima parte della vita, sostenendo che esso deriva da IL DECLINO DELL 'AGRICOLTURA e l'allevamento: ci indebolirebbe ulteriormente FONTI arte e profondamente DI PRODUZIONE, abituando ai lavoratori di anarchia e all'ubriachezza E FIANCO A FIANCO CON ESSO PRENDENDO TUTTI PER MISURA estirpare dalla faccia della terra tutte le Forze di istruzione le quali "goyim. "
8. IN ORDINE che il vero significato delle cose non potrebbe colpire il "goyim" prima del tempo noi lo maschera sotto PRESUNTO UN DESIDERIO ARDENTE AL SERVIZIO DELLE CLASSI DI LAVORO E LE GRANDI PRINCIPI DI ECONOMIA POLITICA DI CUI I NOSTRI TEORIE ECONOMICHE stanno portando avanti un energico PROPAGANDA.

Torna al Sommario /. . .

Protocollo n ° 7

1. L'intensificazione degli armamenti, l'aumento delle forze di polizia - sono essenziali per il completamento dei piani di cui sopra. Quello che dobbiamo arrivare a è che ci dovrebbe essere in tutti gli Stati del mondo, oltre a noi, solo le masse del proletariato, un milionari pochi dedicate ai nostri interessi, poliziotti e soldati.
2. In tutta Europa, e per mezzo di relazioni con l'Europa, anche in altri continenti, dobbiamo creare fermenti, discordie e ostilità. In esso otteniamo un doppio vantaggio. In primo luogo teniamo sotto controllo tutti i paesi, perché sapranno che abbiamo il potere ogni volta che ci piace creare disturbi o per ristabilire l'ordine. Tutti questi paesi sono abituati a vedere in noi una forza indispensabile di coercizione. In secondo luogo, i nostri intrighi saremo groviglio di tutti i fili che abbiamo teso negli armadi di tutti gli Stati per mezzo della politica, dai trattati economici o degli obblighi di prestito. Per riuscire in questo bisogna usare grande astuzia e la penetrazione nel corso dei negoziati e degli accordi, ma, per quanto riguarda quello che viene chiamato "lingua ufficiale", ci tiene alle tattiche opposte e assume la maschera di onestà e di compiacenza. In questo modo i popoli ei governi dei goyim, che abbiamo insegnato a guardare solo l'esterno tutto ciò che presentiamo a loro conoscenza, si continuano ad accettare noi come i benefattori e salvatori della razza umana.

UNIVERSAL WAR

3. Dobbiamo essere in grado di rispondere ad ogni atto di opposizione da guerra con i vicini di quel paese che osa opporsi a noi: ma se questi vicini dovrebbe avventurarsi a stare insieme insieme contro di noi, quindi dobbiamo offrire resistenza di una guerra universale .
4. Il principale fattore di successo in politica è il segreto delle sue imprese: la parola non deve concordare con le opere del diplomatico.
5. Dobbiamo costringere i governi dei goyim di agire nella direzione favorita dal nostro piano ampiamente concepito, già si avvicina il compimento desiderato, da ciò che rappresentano l'opinione pubblica, di nascosto da noi promossa attraverso i mezzi di che la cosiddetta "Grande Power " - LA STAMPA, che, con alcune eccezioni che possono essere disattese, è già interamente nelle nostre mani.
6. In una parola, per riassumere il nostro sistema di tenuta dei governi degli goyim in Europa sotto controllo, mostreremo le nostre forze per uno di loro attentati terroristici ea tutti, se permettiamo che la possibilità di una insurrezione generale contro di noi, deve rispondere con le armi di America o in Cina o in Giappone. (La guerra russo-giapponese del 1904-1905, Giappone,. Iraq e Afghanistan - ndr).

Torna al Sommario /. . .

Protocollo n ° 8

1. Dobbiamo armarci con tutte le armi che i nostri avversari potrebbero impiegano contro di noi. Dobbiamo cercare nelle tonalità molto più belle di espressione ed i punti nodosi del lessico della giustificazione del diritto nei casi in cui dovremo pronunciare sentenze che potrebbero apparire eccessivamente audace e ingiusta, perché è importante che queste risoluzioni devono essere indicati in espressioni che sono sembrano essere i principi morali più eccelsi espressi in forma legale. (Convenzione sul genocidio? Dichiarazione delle Nazioni Unite sui diritti del fanciullo?) La nostra direzione deve circondarsi di tutte queste forze della civiltà, tra i quali si dovrà lavorare. Si circondarsi di pubblicisti, giuristi pratici, amministratori, diplomatici e, infine, con persone preparate da uno speciale super-educativo di formazione NELLE NOSTRE SCUOLE SPECIALI (Scholars Rodi? London School of Economics?) Queste persone avranno consonanza di tutti i segreti della struttura sociale, sapranno tutte le lingue che possono essere fatte da alfabeti politici e le parole, ma sarà reso conoscere tutta la parte inferiore della natura umana, con tutte le sue corde sensibili su cui è chiamata a svolgere. Questi accordi sono il cast d'animo del goyim, le loro tendenze, mancanze, vizi e qualità, le particolarità delle classi e condizioni. Inutile dire che gli assistenti di talento di autorità, di cui parlo, non sarà presa tra i goyim, che sono abituati a svolgere il loro lavoro amministrativo senza darsi la briga di pensare ciò che il suo scopo è, e non considerare quello che è necessari per. Gli amministratori delle carte segno goyim senza leggerle, ( come Margaret Thatcher firmato-away sovranità britannica dal Trattato di Maastricht? Come parlamentari australiani hanno firmato oltre 2.000 trattati delle Nazioni Unite ... non letti?) e servono sia per motivi di mercenari o per ambizione.
2. Noi circondano il nostro governo con un intero mondo di economisti. Questo è il motivo per cui le scienze economiche costituiscono l'oggetto principale dell'insegnamento impartito agli ebrei. Intorno a noi ancora una volta sarà tutta una costellazione di banchieri, industriali, capitalisti e - la cosa principale - milionari, PERCHE 'TUTTO IN SOSTANZA, verrà risolto dal LA QUESTIONE DELLE FIGURE.
3. Per un certo tempo, finché non ci sarà più alcun rischio affidare posti di responsabilità nel nostro Stato a nostro fratello-ebrei, li abbiamo messi nelle mani di persone il cui passato e la reputazione sono tali che tra di loro e il popolo è un abisso, persone che, in caso di disobbedienza alle nostre istruzioni, deve affrontare accuse penali o sparire - questo al fine di renderli difendere i nostri interessi al loro ultimo respiro.

Torna al Sommario /. . .

Protocollo n ° 9

1. Nell'applicare i nostri principi lascia prestare attenzione al carattere della gente del paese in cui si vive e agisce, un generale, l'applicazione identica di loro, fino al momento in cui le persone devono essere stati rieducati al nostro modello, non può avere successo. Ma si avvicina la loro applicazione con cautela, vedrete che non passerà un decennio prima che il personaggio più ostinato cambierà e noi aggiungeremo un nuovo popolo al rango di quelli già soggiogato da noi.
2. Le parole del liberale, che sono in effetti le parole della nostra parola d'ordine massonico, vale a dire, "Libertà, Uguaglianza, Fraternità," si, quando entriamo nel nostro regno, essere modificato da noi in parole non è più di una parola d'ordine, ma solo espressione di idealismo, vale a dire, in "Il diritto della libertà, il dovere di uguaglianza, l'ideale della fratellanza." Questo è il modo in cui dobbiamo metterla, - e così saremo prendere il toro per le corna ... DE FACTO abbiamo già spazzato via ogni tipo di regola, tranne la nostra, anche se De Jure c'è ancora un buon numero di loro. Al giorno d'oggi, se gli Stati sollevare una protesta contro di noi è solo PRO FORMA a nostra discrezione e la nostra direzione, per il loro antisemitismo INDISPENSABILE PER NOI PER LA GESTIONE DEI NOSTRI FRATELLI MINORI. Non voglio entrare in ulteriori spiegazioni, per questa materia ha formato oggetto di ripetute discussioni tra di noi. (Anti-semitismo è un meccanismo messo a punto e controllato da ebraismo mondiale).

SUPER-STATO EBRAICO

3. Per noi non ci sono controlli per limitare il campo della nostra attività. I nostri Super-government sussiste nella extra-legale le condizioni che sono descritti nella terminologia accettata dalla parola energica e violenta - Dittatura. Sono in grado di dirvi con la coscienza pulita, che al momento giusto noi, i datori di legge, eserciterà il giudizio e la sentenza, ci uccidere e non concederemo, noi, come capo di tutte le nostre truppe, sono montati su il destriero del leader. Noi governiamo con la forza di volontà, perché nelle nostre mani sono i frammenti di un partito, una volta potente, ora ha vinto da noi. E LE ARMI IN NOSTRE MANI SONO AMBIZIONI ILLIMITATE, golosità bruciore, vendetta spietata, odio e malizia.
4. E 'DA NOI CHE I PROVENTI tutto sommerge TERROR. ABBIAMO nelle nostre persone SERVIZIO DI TUTTE LE OPINIONI, di tutte le dottrine, RESTORATING monarchici, i demagoghi, i socialisti, comunisti, E forse utopisti e sognatori di ogni genere. Abbiamo sfruttato tutti all'altezza del compito: ognuno di loro per conto proprio è noioso via a gli ultimi residui di autorità, sta cercando di rovesciare tutti forma stabilita dell'ordine. Con questi atti tutti gli Stati sono in torture, ma esortare alla tranquillità, sono pronti a sacrificare tutto per la pace: ma noi non vi rinunceremo pace fino a quando essi apertamente riconoscere la nostra INTERNATIONAL SUPER-GOVERNMENT, E CON sottomissione.
5. Le persone hanno sollevato un urlo sulla necessità di risolvere la questione del socialismo per mezzo di un accordo internazionale. DIVISIONE IN PARTI frazionali ha dato loro nelle nostre mani, PER, PER ESERCITARE UNA LOTTA IMPUGNATA SI DEVE AVERE DENARO, e il denaro è tutto nelle nostre mani.
6. Potremmo avere ragione di temere una unione tra la "lucida" la forza dei re GOY sui loro troni e il "cieco" forza delle folle Goy, ma abbiamo preso tutto il necessario provvedimento contro ogni possibilità del genere: tra l'uno e l'altra forza abbiamo eretto un baluardo in forma di terrore reciproca tra loro. In questo modo la forza cieca del popolo rimane il nostro sostegno e noi, e noi solo, fornisce loro con un leader e, naturalmente, dirigerli lungo la strada che conduce al nostro obiettivo.
7. Per che la mano della folla cieca non può liberarsi dal nostro lato guida, dobbiamo ogni tanto entrare in intima comunione con essa, se non addirittura di persona, in ogni caso attraverso alcuni dei più fedele dei nostri fratelli. Quando ci sono riconosciuti come l'unica autorità discuteremo con le persone personalmente sul mercato, luoghi, e noi li istruiscono sul questings del mondo politico in modo tale, che possono trasformarli nella direzione che ci si adatta.
8. Chi sta andando a verificare ciò che viene insegnato nelle scuole dei villaggi? Ma che un inviato del governo o di un re sul suo trono si può dire, ma non può diventare immediatamente noto per tutto lo Stato, perché saranno diffusi dalla voce del popolo.
9. Al fine di distruggere le istituzioni del goyim prima del tempo li abbiamo toccati con il mestiere e delicatezza, e si sono impadroniti delle estremità delle molle che muovono il loro meccanismo. Queste molle giaceva in senso stretto, ma solo di ordine, li abbiamo sostituiti dalla licenza caotica del liberalismo. Abbiamo messo le mani nell'amministrazione della legge, nella conduzione delle elezioni, nella stampa, nella libertà della persona, ma soprattutto nell'istruzione e nella formazione come l'insieme delle pietre angolari di un esistenza libera.

GIOVENTU 'CRISTIANA DISTRUTTO

10. Abbiamo ingannato, confuso e corrotto la gioventù DELLA "goyim" DA ALLEVAMENTO IN LORO principi e delle teorie che sono noti per gli Stati Uniti ESSERE FALSE PUR ESSENDO che sono stati inculcati.
11. Sopra le leggi esistenti senza alterarli in maniera sostanziale, e limitandosi ad essi torsione in contraddizioni di interpretazioni, abbiamo costruito qualcosa di grandioso in termini di risultati. Questi risultati ha trovato espressione nel fatto che le interpretazioni mascherato la LEGGE: dopo che tutto li nascondeva agli occhi dei governi per l'impossibilità di fare qualcosa fuori dal groviglio della legislazione.
12. Questa è l'origine della teoria del corso della procedura.
13. Si può dire che i goyim sorgerà su di noi, le armi in mano, se indovinate cosa sta succedendo prima del momento, ma in Occidente abbiamo contro questa una manovra di tale terrore spaventoso che la quaglia molto più robusto cuori - sotterranei , metropoliti, quei corridoi sotterranei che, prima arriverà il momento, saranno guidati in tutte le capitali e da dove questi capitali saranno disperdersi in aria con tutte le loro organizzazioni e gli archivi.

Inoltra alla pagina successiva /. . . 
Return to Table of Contents /. . .


http://www.biblebelievers.org.au/~~V