ZION PROTOCOL No. 10

WORLD CONQUEST THROUGH WORLD JEWISH GOVERNMENT
THE PROTOCOLSOF THE
LEARNED ELDERS
OF ZION

PROTOCOL No. 10

1. To-day I begin with a repetition of what I said before, and I BEG YOU TO BEAR IN MIND THAT GOVERNMENTS AND PEOPLE ARE CONTENT IN THE POLITICAL WITH OUTSIDE APPEARANCES. And how, indeed, are the GOYIM to perceive the underlying meaning of things when their representatives give the best of their energies to enjoying themselves? For our policy it is of the greatest importance to take cognizance of this detail; it will be of assistance to us when we come to consider the division of authority of property, of the dwelling, of taxation (the idea of concealed taxes), of the reflex force of the laws. All these questions are such as ought not to be touched upon directly and openly before the people. In cases where it is indispensable to touch upon them they must not be categorically named, it must merely be declared without detailed exposition that the principles of contemporary law are acknowledged by us. The reason of keeping silence in this respect is that by not naming a principle we leave ourselves freedom of action, to drop this or that out of it without attracting notice; if they were all categorically named they would all appear to have been already given.
2. The mob cherishes a special affection and respect for the geniuses of political power and accepts all their deeds of violence with the admiring response: "rascally, well, yes, it is rascally, but it's clever! ... a trick, if you like, but how craftily played, how magnificently done, what impudent audacity!" ...

OUR GOAL - WORLD POWER

3. We count upon attracting all nations to the task of erecting the new fundamental structure, the project for which has been drawn up by us. This is why, before everything, it is indispensable for us to arm ourselves and to store up in ourselves that absolutely reckless audacity and irresistible might of the spirit which in the person of our active workers will break down all hindrances on our way.
4. WHEN WE HAVE ACCOMPLISHED OUR COUP D'ETAT WE SHALL SAY THEN TO THE VARIOUS PEOPLES: "EVERYTHING HAS GONE TERRIBLY BADLY, ALL HAVE BEEN WORN OUT WITH SUFFERING. WE ARE DESTROYING THE CAUSES OF YOUR TORMENT - NATIONALITIES, FRONTIERS, DIFFERENCES OF COINAGES. YOU ARE AT LIBERTY, OF COURSE, TO PRONOUNCE SENTENCE UPON US, BUT CAN IT POSSIBLY BE A JUST ONE IF IT IS CONFIRMED BY YOU BEFORE YOU MAKE ANY TRIAL OF WHAT WE ARE OFFERING YOU." ... THEN WILL THE MOB EXALT US AND BEAR US UP IN THEIR HANDS IN A UNANIMOUS TRIUMPH OF HOPES AND EXPECTATIONS. VOTING, WHICH WE HAVE MADE THE INSTRUMENT WHICH WILL SET US ON THE THRONE OF THE WORLD BY TEACHING EVEN THE VERY SMALLEST UNITS OF MEMBERS OF THE HUMAN RACE TO VOTE BY MEANS OF MEETINGS AND AGREEMENTS BY GROUPS, WILL THEN HAVE SERVED ITS PURPOSES AND WILL PLAY ITS PART THEN FOR THE LAST TIME BY A UNANIMITY OF DESIRE TO MAKE CLOSE ACQUAINTANCE WITH US BEFORE CONDEMNING US.
5. TO SECURE THIS WE MUST HAVE EVERYBODY VOTE WITHOUT DISTINCTION OF CLASSES AND QUALIFICATIONS, in order to establish an absolute majority, which cannot be got from the educated propertied classes. In this way, by inculcating in all a sense of self-importance, we shall destroy among the GOYIM the importance of the family and its educational value and remove the possibility of individual minds splitting off, for the mob, handled by us, will not let them come to the front nor even give them a hearing; it is accustomed to listen to us only who pay it for obedience and attention. In this way we shall create a blind, mighty force which will never be in a position to move in any direction without the guidance of our agents set at its head by us as leaders of the mob. The people will submit to this regime because it will know that upon these leaders will depend its earnings, gratifications and the receipt of all kinds of benefits.
6. A scheme of government should come ready made from one brain, because it will never be clinched firmly if it is allowed to be split into fractional parts in the minds of many. It is allowable, therefore, for us to have cognizance of the scheme of action but not to discuss it lest we disturb its artfulness, the interdependence of its component parts, the practical force of the secret meaning of each clause. To discuss and make alterations in a labor of this kind by means of numerous votings is to impress upon it the stamp of all ratiocinations and misunderstandings which have failed to penetrate the depth and nexus of its plottings. We want our schemes to be forcible and suitably concocted. Therefore WE OUGHT NOT TO FLING THE WORK OF GENIUS OF OUR GUIDE to the fangs of the mob or even of a select company.
7. These schemes will not turn existing institutions upside down just yet. They will only effect changes in their economy and consequently in the whole combined movement of their progress, which will thus be directed along the paths laid down in our schemes.

POISON OF LIBERALISM

8. Under various names there exists in all countries approximately one and the same thing. Representation, Ministry, Senate, State Council, Legislative and Executive Corps. I need not explain to you the mechanism of the relation of these institutions to one another, because you are aware of all that; only take note of the fact that each of the above-named institutions corresponds to some important function of the State, and I would beg you to remark that the word "important" I apply not to the institution but to the function, consequently it is not the institutions which are important but their functions. These institutions have divided up among themselves all the functions of government - administrative, legislative, executive, wherefore they have come to operate as do the organs in the human body. If we injure one part in the machinery of State, the State falls sick, like a human body, and ... will die.
9. When we introduced into the State organism the poison of Liberalism its whole political complexion underwent a change. States have been seized with a mortal illness - blood poisoning. All that remains is to await the end of their death agony.
10. Liberalism produced Constitutional States, which took the place of what was the only safeguard of the GOYIM, namely, Despotism; and A CONSTITUTION, AS YOU WELL KNOW, IS NOTHING ELSE BUT A SCHOOL OF DISCORDS, misunderstandings, quarrels, disagreements, fruitless party agitations, party whims - in a word, a school of everything that serves to destroy the personality of State activity. THE TRIBUNE OF THE "TALKERIES" HAS, NO LESS EFFECTIVELY THAN THE PRESS, CONDEMNED THE RULERS TO INACTIVITY AND IMPOTENCE, and thereby rendered them useless and superfluous, for which reason indeed they have been in many countries deposed. THEN IT WAS THAT THE ERA OF REPUBLICS BECOME POSSIBLE OF REALIZATION; AND THEN IT WAS THAT WE REPLACED THE RULER BY A CARICATURE OF A GOVERNMENT - BY A PRESIDENT, TAKEN FROM THE MOB, FROM THE MIDST OF OUR PUPPET CREATURES, OR SLAVES. This was the foundation of the mine which we have laid under the GOY people, I should rather say, under the GOY peoples.

WE NAME PRESIDENTS

11. In the near future we shall establish the responsibility of presidents.
12. By that time we shall be in a position to disregard forms in carrying through matters for which our impersonal puppet will be responsible. What do we care if the ranks of those striving for power should be thinned, if there should arise a deadlock from the impossibility of finding presidents, a deadlock which will finally disorganize the country? ...
13. In order that our scheme may produce this result we shall arrange elections in favor of such presidents as have in their past some dark, undiscovered stain, some "Panama" or other - then they will be trustworthy agents for the accomplishment of our plans out of fear of revelations and from the natural desire of everyone who has attained power, namely, the retention of the privileges, advantages and honor connected with the office of president. The chamber of deputies will provide cover for, will protect, will elect presidents, but we shall take from it the right to propose new, or make changes in existing laws, for this right will be given by us to the responsible president, a puppet in our hands. Naturally, the authority of the presidents will then become a target for every possible form of attack, but we shall provide him with a means of self-defense in the right of an appeal to the people, for the decision of the people over the heads of their representatives, that is to say, an appeal to that same blind slave of ours - the majority of the mob. Independently of this we shall invest the president with the right of declaring a state of war. We shall justify this last right on the ground that the president as chief of the whole army of the country must have it at his disposal, in case of need for the defense of the new republican constitution, the right to defend which will belong to him as the responsible representative of this constitution. (Iran? Grenada? Kuwait? Iraq? Panama? Somalia? Bosnia? Kosovo? Indonesia?)
14. It is easy to understand that in these conditions the key of the shrine will lie in our hands, and no one outside ourselves will any longer direct the force of legislation.
15. Besides this we shall, with the introduction of the new republican constitution, take from the Chamber the right of interpolation on government measures, on the pretext of preserving political secrecy, and, further, we shall by the new constitution reduce the number of representatives to a minimum, thereby proportionately reducing political passions and the passion for politics. If, however, they should, which is hardly to be expected, burst into flame, even in this minimum, we shall nullify them by a stirring appeal and a reference to the majority of the whole people ... Upon the president will depend the appointment of presidents and vice-presidents of the Chamber and the Senate. Instead of constant sessions of Parliaments we shall reduce their sittings to a few months. Moreover, the president, as chief of the executive power, will have the right to summon and dissolve Parliament, and, in the latter case, to prolong the time for the appointment of a new parliamentary assembly. But in order that the consequences of all these acts which in substance are illegal, should not, prematurely for our plans, fall upon the responsibility established by us of the president, WE SHALL INSTIGATE MINISTERS AND OTHER OFFICIALS OF THE HIGHER ADMINISTRATION ABOUT THE PRESIDENT TO EVADE HIS DISPOSITIONS BY TAKING MEASURES OF THEIR OWN, for doing which they will be made the scapegoats in his place ... This part we especially recommend to be given to be played by the Senate, the Council of State, or the Council of Ministers, but not to an individual official.
16. The president will, at our discretion, interpret the sense of such of the existing laws as admit of various interpretation; he will further annul them when we indicate to him the necessity to do so, besides this, he will have the right to propose temporary laws, and even new departures in the government constitutional working, the pretext both for the one and the other being the requirements for the supreme welfare of the State. (Presidential Decrees such as F.D.R. employed to debase the US dollar and steal the gold and to place the U.S. under a permanent State of Emergency and War against its own citizens?)

WE SHALL DESTROY

17. By such measure we shall obtain the power of destroying little by little, step by step, all that at the outset when we enter on our rights, we are compelled to introduce into the constitutions of States to prepare for the transition to an imperceptible abolition of every kind of constitution, and then the time is come to turn every form of government into OUR DESPOTISM.
18. The recognition of our despot may also come before the destruction of the constitution; the moment for this recognition will come when the peoples, utterly wearied by the irregularities and incompetence - a matter which we shall arrange for - of their rulers, will clamor: "Away with them and give us one king over all the earth who will unite us and annihilate the causes of disorders - frontiers, nationalities, religions, State debts - who will give us peace and quiet which we cannot find under our rulers and representatives."
19. But you yourselves perfectly well know that TO PRODUCE THE POSSIBILITY OF THE EXPRESSION OF SUCH WISHES BY ALL THE NATIONS IT IS INDISPENSABLE TO TROUBLE IN ALL COUNTRIES THE PEOPLE'S RELATIONS WITH THEIR GOVERNMENTS SO AS TO UTTERLY EXHAUST HUMANITY WITH DISSENSION, HATRED, STRUGGLE, ENVY AND EVEN BY THE USE OF TORTURE, BY STARVATION, BY THE INOCULATION OF DISEASES, BY WANT, SO THAT THE "GOYIM" SEE NO OTHER ISSUE THAN TO TAKE REFUGE IN OUR COMPLETE SOVEREIGNTY IN MONEY AND IN ALL ELSE.
20. But if we give the nations of the world a breathing space the moment we long for is hardly likely ever to arrive.

Return to Table of Contents/ . . .

PROTOCOL No. 11

1. The State Council has been, as it were, the emphatic expression of the authority of the ruler: it will be, as the "show" part of the Legislative Corps, what may be called the editorial committee of the laws and decrees of the ruler.
2. This, then, is the program of the new constitution. We shall make Law, Right and Justice (1) in the guise of proposals to the Legislative Corps, (2) by decrees of the president under the guise of general regulations, of orders of the Senate and of resolutions of the State Council in the guise of ministerial orders, (3) and in case a suitable occasion should arise - in the form of a revolution in the State.
3. Having established approximately the MODUS AGENDI we will occupy ourselves with details of those combinations by which we have still to complete the revolution in the course of the machinery of State in the direction already indicated. By these combinations I mean the freedom of the Press, the right of association, freedom of conscience, the voting principle, and many another that must disappear for ever from the memory of man, or undergo a radical alteration the day after the promulgation of the new constitution. It is only at the moment that we shall be able at once to announce all our orders, for, afterwards, every noticeable alteration will be dangerous, for the following reasons: if this alteration be brought in with harsh severity and in a sense of severity and limitations, it may lead to a feeling of despair caused by fear of new alterations in the same direction; if, on the other hand, it be brought in a sense of further indulgences it will be said that we have recognized our own wrong-doing and this will destroy the prestige of the infallibility of our authority, or else it will be said that we have become alarmed and are compelled to show a yielding disposition, for which we shall get no thanks because it will be supposed to be compulsory ... Both the one and the other are injurious to the prestige of the new constitution. What we want is that from the first moment of its promulgation, while the peoples of the world are still stunned by the accomplished fact of the revolution, still in a condition of terror and uncertainty, they should recognize once for all that we are so strong, so inexpugnable, so super-abundantly filled with power, that in no case shall we take any account of them, and so far from paying any attention to their opinions or wishes, we are ready and able to crush with irresistible power all expression or manifestation thereof at every moment and in every place, that we have seized at once everything we wanted and shall in no case divide our power with them ... Then in fear and trembling they will close their eyes to everything, and be content to await what will be the end of it all.

WE ARE WOLVES

4. The GOYIM are a flock of sheep, and we are their wolves. And you know what happens when the wolves get hold of the flock? ....
5. There is another reason also why they will close their eyes: for we shall keep promising them to give back all the liberties we have taken away as soon as we have quelled the enemies of peace and tamed all parties ....
6. It is not worth to say anything about how long a time they will be kept waiting for this return of their liberties ....
7. For what purpose then have we invented this whole policy and insinuated it into the minds of the GOY without giving them any chance to examine its underlying meaning? For what, indeed, if not in order to obtain in a roundabout way what is for our scattered tribe unattainable by the direct road? It is this which has served as the basis for our organization of SECRET MASONRY WHICH IS NOT KNOWN TO, AND AIMS WHICH ARE NOT EVEN SO MUCH AS SUSPECTED BY, THESE "GOY" CATTLE, ATTRACTED BY US INTO THE "SHOW" ARMY OF MASONIC LODGES IN ORDER TO THROW DUST IN THE EYES OF THEIR FELLOWS.
8. God has granted to us, His Chosen People, the gift of the dispersion, and in this which appears in all eyes to be our weakness, has come forth all our strength, which has now brought us to the threshold of sovereignty over all the world.
9. There now remains not much more for us to build up upon the foundation we have laid.

Return to Table of Contents/ . . .

PROTOCOL No. 12

1. The word "freedom," which can be interpreted in various ways, is defined by us as follows -
2. Freedom is the right to do what which the law allows. This interpretation of the word will at the proper time be of service to us, because all freedom will thus be in our hands, since the laws will abolish or create only that which is desirable for us according to the aforesaid program.
3. We shall deal with the press in the following way: what is the part played by the press to-day? It serves to excite and inflame those passions which are needed for our purpose or else it serves selfish ends of parties. It is often vapid, unjust, mendacious, and the majority of the public have not the slightest idea what ends the press really serves. We shall saddle and bridle it with a tight curb: we shall do the same also with all productions of the printing press, for where would be the sense of getting rid of the attacks of the press if we remain targets for pamphlets and books? The produce of publicity, which nowadays is a source of heavy expense owing to the necessity of censoring it, will be turned by us into a very lucrative source of income to our State: we shall lay on it a special stamp tax and require deposits of caution-money before permitting the establishment of any organ of the press or of printing offices; these will then have to guarantee our government against any kind of attack on the part of the press. For any attempt to attack us, if such still be possible, we shall inflict fines without mercy. Such measures as stamp tax, deposit of caution-money and fines secured by these deposits, will bring in a huge income to the government. It is true that party organs might not spare money for the sake of publicity, but these we shall shut up at the second attack upon us. No one shall with impunity lay a finger on the aureole of our government infallibility. The pretext for stopping any publication will be the alleged plea that it is agitating the public mind without occasion or justification. I BEG YOU TO NOTE THAT AMONG THOSE MAKING ATTACKS UPON US WILL ALSO BE ORGANS ESTABLISHED BY US, BUT THEY WILL ATTACK EXCLUSIVELY POINTS THAT WE HAVE PRE-DETERMINED TO ALTER.

WE CONTROL THE PRESS

4. NOT A SINGLE ANNOUNCEMENT WILL REACH THE PUBLIC WITHOUT OUR CONTROL. Even now this is already being attained by us inasmuch as all news items are received by a few agencies, in whose offices they are focused from all parts of the world. These agencies will then be already entirely ours and will give publicity only to what we dictate to them.
5. If already now we have contrived to possess ourselves of the minds of the GOY communities to such an extent the they all come near looking upon the events of the world through the colored glasses of those spectacles we are setting astride their noses; if already now there is not a single State where there exist for us any barriers to admittance into what GOY stupidity calls State secrets: what will our positions be then, when we shall be acknowledged supreme lords of the world in the person of our king of all the world ....
6. Let us turn again to the FUTURE OF THE PRINTING PRESS. Every one desirous of being a publisher, librarian, or printer, will be obliged to provide himself with the diploma instituted therefore, which, in case of any fault, will be immediately impounded. With such measures THE INSTRUMENT OF THOUGHT WILL BECOME AN EDUCATIVE MEANS ON THE HANDS OF OUR GOVERNMENT, WHICH WILL NO LONGER ALLOW THE MASS OF THE NATION TO BE LED ASTRAY IN BY-WAYS AND FANTASIES ABOUT THE BLESSINGS OF PROGRESS. Is there any one of us who does not know that these phantom blessings are the direct roads to foolish imaginings which give birth to anarchical relations of men among themselves and towards authority, because progress, or rather the idea of progress, has introduced the conception of every kind of emancipation, but has failed to establish its limits .... All the so-called liberals are anarchists, if not in fact, at any rate in thought. Every one of them in hunting after phantoms of freedom, and falling exclusively into license, that is, into the anarchy of protest for the sake of protest....

FREE PRESS DESTROYED

7. We turn to the periodical press. We shall impose on it, as on all printed matter, stamp taxes per sheet and deposits of caution-money, and books of less than 30 sheets will pay double. We shall reckon them as pamphlets in order, on the one hand, to reduce the number of magazines, which are the worst form of printed poison, and, on the other, in order that this measure may force writers into such lengthy productions that they will be little read, especially as they will be costly. At the same time what we shall publish ourselves to influence mental development in the direction laid down for our profit will be cheap and will be read voraciously. The tax will bring vapid literary ambitions within bounds and the liability to penalties will make literary men dependent upon us. And if there should be any found who are desirous of writing against us, they will not find any person eager to print their productions. Before accepting any production for publication in print, the publisher or printer will have to apply to the authorities for permission to do so. Thus we shall know beforehand of all tricks preparing against us and shall nullify them by getting ahead with explanations on the subject treated of.
8. Literature and journalism are two of the most important educative forces, and therefore our government will become proprietor of the majority of the journals. This will neutralize the injurious influence of the privately-owned press and will put us in possession of a tremendous influence upon the public mind .... If we give permits for ten journals, we shall ourselves found thirty, and so on in the same proportion. This, however, must in no wise be suspected by the public. For which reason all journals published by us will be of the most opposite, in appearance, tendencies and opinions, thereby creating confidence in us and bringing over to us quite unsuspicious opponents, who will thus fall into our trap and be rendered harmless.
9. In the front rank will stand organs of an official character. They will always stand guard over our interests, and therefore their influence will be comparatively insignificant.
10. In the second rank will be the semi-official organs, whose part it will be to attack the tepid and indifferent.
11. In the third rank we shall set up our own, to all appearance, opposition, which, in at least one of its organs, will present what looks like the very antipodes to us. Our real opponents at heart will accept this simulated opposition as their own and will show us their cards.
12. All our newspapers will be of all possible complexions -- aristocratic, republican, revolutionary, even anarchical - for so long, of course, as the constitution exists .... Like the Indian idol "Vishnu" they will have a hundred hands, and every one of them will have a finger on any one of the public opinions as required. When a pulse quickens these hands will lead opinion in the direction of our aims, for an excited patient loses all power of judgment and easily yields to suggestion. Those fools who will think they are repeating the opinion of a newspaper of their own camp will be repeating our opinion or any opinion that seems desirable for us. In the vain belief that they are following the organ of their party they will, in fact, follow the flag which we hang out for them.
13. In order to direct our newspaper militia in this sense we must take special and minute care in organizing this matter. Under the title of central department of the press we shall institute literary gatherings at which our agents will without attracting attention issue the orders and watchwords of the day. By discussing and controverting, but always superficially, without touching the essence of the matter, our organs will carry on a sham fight fusillade with the official newspapers solely for the purpose of giving occasion for us to express ourselves more fully than could well be done from the outset in official announcements, whenever, of course, that is to our advantage.
14. THESE ATTACKS UPON US WILL ALSO SERVE ANOTHER PURPOSE, NAMELY, THAT OUR SUBJECTS WILL BE CONVINCED TO THE EXISTENCE OF FULL FREEDOM OF SPEECH AND SO GIVE OUR AGENTS AN OCCASION TO AFFIRM THAT ALL ORGANS WHICH OPPOSE US ARE EMPTY BABBLERS, since they are incapable of finding any substantial objections to our orders.

ONLY LIES PRINTED

15. Methods of organization like these, imperceptible to the public eye but absolutely sure, are the best calculated to succeed in bringing the attention and the confidence of the public to the side of our government. Thanks to such methods we shall be in a position as from time to time may be required, to excite or to tranquillize the public mind on political questions, to persuade or to confuse, printing now truth, now lies, facts or their contradictions, according as they may be well or ill received, always very cautiously feeling our ground before stepping upon it .... WE SHALL HAVE A SURE TRIUMPH OVER OUR OPPONENTS SINCE THEY WILL NOT HAVE AT THEIR DISPOSITION ORGANS OF THE PRESS IN WHICH THEY CAN GIVE FULL AND FINAL EXPRESSION TO THEIR VIEWS owing to the aforesaid methods of dealing with the press. We shall not even need to refute them except very superficially.
16. Trial shots like these, fired by us in the third rank of our press, in case of need, will be energetically refuted by us in our semi-official organs.
17. Even nowadays, already, to take only the French press, there are forms which reveal masonic solidarity in acting on the watchword: all organs of the press are bound together by professional secrecy; like the augurs of old, not one of their numbers will give away the secret of his sources of information unless it be resolved to make announcement of them. Not one journalist will venture to betray this secret, for not one of them is ever admitted to practice literature unless his whole past has some disgraceful sore or other .... These sores would be immediately revealed. So long as they remain the secret of a few the prestige of the journalist attacks the majority of the country - the mob follow after him with enthusiasm.
18. Our calculations are especially extended to the provinces. It is indispensable for us to inflame there those hopes and impulses with which we could at any moment fall upon the capital, and we shall represent to the capitals that these expressions are the independent hopes and impulses of the provinces. Naturally, the source of them will be always one and the same - ours. WHAT WE NEED IS THAT, UNTIL SUCH TIME AS WE ARE IN THE PLENITUDE POWER, THE CAPITALS SHOULD FIND THEMSELVES STIFLED BY THE PROVINCIAL OPINION OF THE NATIONS, I.E., OF A MAJORITY ARRANGED BY OUR AGENTUR. What we need is that at the psychological moment the capitals should not be in a position to discuss an accomplished fact for the simple reason, if for no other, that it has been accepted by the public opinion of a majority in the provinces.
19. WHEN WE ARE IN THE PERIOD OF THE NEW REGIME TRANSITIONAL TO THAT OF OUR ASSUMPTION OF FULL SOVEREIGNTY WE MUST NOT ADMIT ANY REVELATION BY THE PRESS OF ANY FORM OF PUBLIC DISHONESTY; IT IS NECESSARY THAT THE NEW REGIME SHOULD BE THOUGHT TO HAVE SO PERFECTLY CONTENDED EVERYBODY THAT EVEN CRIMINALITY HAS DISAPPEARED ... Cases of the manifestation of criminality should remain known only to their victims and to chance witnesses - no more.

Forward to Next Page/ . . .
Return to Table of Contents/ . . .


http://www.biblebelievers.org.au/










Conquista del mondo attraverso il governo ebraico mondiale
I PROTOCOLLI DEI
Savi 
DI ZION

Protocollo n ° 10

1. Oggi comincio con una ripetizione di ciò che ho detto prima, e vi prego TENERE PRESENTE CHE GOVERNI E PERSONE SONO CONTENUTI NELLA POLITICA CON apparenze esteriori. E come, infatti, sono i goyim a percepire il significato profondo delle cose quando loro rappresentanti dare il meglio delle loro energie per divertirsi? Per la nostra politica è della massima importanza per prendere conoscenza di questo dettaglio, ma sarà di aiuto a noi quando veniamo a prendere in considerazione la divisione del potere della proprietà, della dimora, della tassazione (l'idea delle imposte nascosti), di la forza riflesso delle leggi. Tutte queste domande sono, come non dovrebbe essere toccato direttamente e apertamente davanti al popolo. Nei casi in cui è indispensabile toccare su di loro non devono essere categoricamente il nome, deve essere semplicemente dichiarata senza dettagliata esposizione che i principi del diritto moderno riconosciuti da noi. La ragione di mantenere il silenzio a questo proposito è che, non nominare un principio ci lascia libertà d'azione, ad abbandonare questa o quella senza farsi notare, se fossero tutti categoricamente nome sarebbero stati tutti sembrano essere state già dato.
2. La folla nutre un affetto speciale e il rispetto per i geni del potere politico e accetta tutti i loro atti di violenza con la risposta ad ammirare: "birbante, beh, sì, è mascalzone, ma è intelligente ... un trucco, se vi piace! , ma come astutamente giocato, come magnificamente fatto, cosa audacia sfacciata! " ...

IL NOSTRO OBIETTIVO - POTENZA MONDIALE

3. Contiamo su di attirare tutte le nazioni il compito di erigere la nuova struttura fondamentale, il progetto per il quale è stata elaborata da noi. Per questo motivo, prima di tutto, è indispensabile per noi e armarci di memorizzare fino a noi stessi che audacia assolutamente spericolata e forza irresistibile dello Spirito, che nella persona dei nostri lavoratori attivi abbattere tutti gli ostacoli sul nostro cammino.
4. Quando abbiamo raggiunto il nostro COLPO DI STATO diremo poi ai vari popoli: "Tutto è andato terribilmente MALE, tutti sono stati sfinito dalla sofferenza che stanno distruggendo le cause della vostra TORMENTO - nazionalità, FRONTIERS, le differenze di conii.. SIETE LIBERI DI CORSO, pronunciare la frase su Stati Uniti, ma può eventualmente essere un SOLO SE SI CONFERMA DA PARTE VOSTRA PRIMA DI EFFETTUARE QUALSIASI PROVA di quello che stiamo vi offre. " ...Allora i MOB EXALT USA E BEAR USA nelle loro mani in un trionfo UNANIME di speranze e aspettative. VOTO CHE ABBIAMO FATTO LO STRUMENTO CHE SET USA SUL TRONO DEL MONDO DA INSEGNARE LE UNITA ANCHE MOLTO più piccolo dei membri della razza UMANA di votare per mezzo di incontri e gli accordi GRUPPI, SARA 'POI HANNO SERVITO suoi scopi e VOLONTA' fare la sua parte allora per l'ultima volta da una unanimità di voglia di fare la conoscenza CHIUDE CON NOI prima di condannare gli Stati Uniti.
5. Per proteggere questo DOBBIAMO AVERE VOTARE TUTTI SENZA DISTINZIONE DELLE CATEGORIE E QUALIFICHE, al fine di stabilire una maggioranza assoluta, che non può essere ottenuto dalle classi colte possidenti. In questo modo, inculcando in tutti un senso di auto-importanza, noi distruggeremo tra i goyim l'importanza della famiglia e il suo valore educativo e togliere la possibilità dei singoli scissione mente, per la mafia, gestiti da noi, no farli venire davanti e nemmeno dare loro udienza, ma è abituato ad ascoltare noi solo chi paga per l'obbedienza e l'attenzione. In questo modo creeremo un cieco, forza potente che non sarà mai in grado di muoversi in ogni direzione senza la guida dei nostri agenti fissati alla testa da noi come capi della mafia. La gente sottoporrà a questo regime perché si sa che su questi capi dipenderanno i suoi guadagni, gratificazioni e la ricezione di tutti i tipi di benefici.
6. Uno schema di governo dovrebbe venire già pronto da un cervello, perché non sarà mai conquistato con fermezza se è permesso da dividere in parti frazionali nelle menti di molti. E 'ammissibile, quindi, per noi avere conoscenza del programma di azione, ma non parlarne per non disturbare la sua artificiosità, l'interdipendenza delle sue parti componenti, la forza pratica del significato segreto di ogni clausola. Per discutere e apportare modifiche in un lavoro di questo genere per mezzo di numerose votazioni è quello di imprimere su di essa il timbro di tutti i ratiocinations e le incomprensioni che non sono riusciti a penetrare la profondità e nesso dei suoi complotti.Vogliamo che i nostri programmi per essere forzata e adeguatamente architettato. Pertanto non dobbiamo gettare il lavoro di un genio della nostra Guida alle zanne della mafia o addirittura di una società di selezione.
7. Questi regimi non si accende le istituzioni esistenti a testa in giù ancora. Sono solo di cambiamenti nei loro economia e di conseguenza in tutto il movimento combinato di loro progressi, che saranno quindi diretto lungo i percorsi stabiliti nei nostri schemi.

VELENO DI LIBERALISMO

8. Sotto vari nomi esiste in tutti i paesi circa uno e la stessa cosa. Rappresentanza, Ministero, Senato, Consiglio di Stato, Corpo legislativo ed esecutivo. Non ho bisogno di spiegarvi il meccanismo del rapporto di queste istituzioni gli uni agli altri, perché sono consapevoli di tutto ciò che, solo prendere atto del fatto che ciascuna delle istituzioni sopra-nome corrisponde a qualche importante funzione dello Stato, e Vi prego di notare che la parola "importante" che non si applica l'istituto, ma alla funzione, di conseguenza non sono le istituzioni che sono importanti ma le loro funzioni. Queste istituzioni hanno diviso tra di loro tutte le funzioni di governo - amministrativo, legislativo, esecutivo, per cui sono venuti a operare come fanno gli organi del corpo umano. Se ferire una parte nella macchina dello Stato, lo Stato si ammala, come un corpo umano, e ... morirà.
9. Quando abbiamo introdotto nell'organismo dello Stato il veleno del liberalismo la sua carnagione tutta la politica ha subito un cambiamento. Gli Stati sono stati sequestrati con una mortale malattia - avvelenamento del sangue. Non resta che attendere la fine della loro agonia.
10. Il liberalismo prodotta Stati costituzionali, che prendevano il posto di quello che era l'unica salvaguardia del goyim, vale a dire, il dispotismo, e una costituzione, come ben sapete, non è altro che UNA SCUOLA di discordie, incomprensioni, litigi, contrasti, inutili agitazioni di partito , capricci del partito - in una parola, una scuola di tutto ciò che serve a distruggere la personalità di attività dello Stato. Il tribuno del "TALKERIES" ha, peggio di LA STAMPA, CONDANNATO I Reggenti di inattività e di impotenza, e resi così inutili e superflui, per cui in effetti sono stati in molti paesi deposti. Poi fu che l'era del REPUBBLICHE DIVENTA POSSIBILE DI REALIZZAZIONE, E fu allora che abbiamo sostituito IL RIGHELLO DA UNA CARICATURA DI UN GOVERNO - da un Presidente, preso dalla MOB, dal mezzo delle nostre creature marionette, o schiavi. Questo era il fondamento della miniera che abbiamo posto sotto la gente Goy, dovrei dire piuttosto, da parte dei popoli goy.

Chiamiamo PRESIDENTI

11. Nel prossimo futuro si stabilisce la responsabilità dei presidenti.
12. A quel punto saremo in grado di ignorare le forme nella realizzazione delle questioni per le quali il nostro fantoccio impersonale sarà responsabile. Cosa ce ne importa se le fila di coloro che lottano per il potere deve essere diluito, se ci dovessero sorgere una situazione di stallo dalla impossibilità di trovare presidenti, una situazione di stallo che finalmente disorganizzare il paese? ...
13. Al fine che il nostro regime possa produrre questo risultato si deve organizzare le elezioni a favore dei presidenti, come hanno nel loro passato un po 'oscuro, sconosciuto macchia, qualche "Panama" o altro - allora saranno gli agenti di fiducia per la realizzazione dei nostri piani di paura di rivelazioni e dal naturale desiderio di tutti coloro che hanno raggiunto il potere, vale a dire, la conservazione dei privilegi, vantaggi e onorare collegato con la carica di presidente. La camera dei deputati fornirà copertura, prevede la protezione, si eleggono presidenti, ma ci prende da essa il diritto di proporre di nuovo, o apportare modifiche a leggi esistenti, perché questo diritto sarà dato da noi al presidente responsabile, un burattino nelle nostre mani. Naturalmente, l'autorità dei presidenti diventerà un bersaglio per ogni possibile forma di attacco, ma noi gli fornisce un mezzo di autodifesa nel diritto di un appello al popolo, per la decisione del popolo sopra le teste dei loro rappresentanti, vale a dire, un appello a quel servo stessa cieca dei nostri - la maggior parte della folla. Indipendentemente da questo si deve investire il presidente con il diritto di dichiarare uno stato di guerra. Si giustifica tale ultimo diritto per il fatto che il presidente come capo di tutto l'esercito del paese deve avere a sua disposizione, in caso di necessità per la difesa della nuova Costituzione repubblicana, il diritto di difendersi, che gli appartiene come rappresentante responsabile di questa costituzione. ( Iran? Grenada? Kuwait? Iraq? Panama? Somalia? Bosnia? Kosovo? Indonesia?)
14. E 'facile capire che in queste condizioni la chiave del santuario si trovano nelle nostre mani, e nessuno fuori di noi sarà più diretto la forza della legislazione.
15. Oltre a questo vi sono, con l'introduzione della nuova costituzione repubblicana, prendere dalla Camera il diritto di interpolazione sulle misure governative, con il pretesto di preservare il segreto politico, e, inoltre, avremo la nuova costituzione di ridurre il numero di rappresentanti un minimo, riducendo in tal modo proporzionalmente passioni politiche e la passione per la politica. Se, tuttavia, esse devono, che è difficilmente prevedibile, scoppiò in fiamme, anche in questo minimo, li annulla, in un appello agitazione e un riferimento per la maggior parte di tutto il popolo ... Al momento il presidente dipenderà la nomina dei presidenti e vicepresidenti di Camera e Senato. Invece di costanti sedute dei Parlamenti si deve ridurre le sedute a pochi mesi. Inoltre, il presidente, come capo del potere esecutivo, avrà il diritto di convocare e sciogliere il Parlamento, e, in quest'ultimo caso, di prolungare il tempo per la nomina di un nuovo gruppo parlamentare. Ma in modo che le conseguenze di tutti questi atti che in sostanza sono illegali, non dovrebbero, prematuramente per i nostri piani, cadono sulla responsabilità stabiliti da noi del presidente, We Shall istigare MINISTRI E altri agenti dello SUPERIORE DI AMMINISTRAZIONE PER IL PRESIDENTE eludere i suoi DISPOSIZIONI PER INTERVENTI di loro, per fare che saranno resi i capri espiatori al suo posto ... Questa parte in particolare si consiglia di essere dato per essere svolto dal Senato, il Consiglio di Stato, o del Consiglio dei ministri, ma non a un singolo funzionario.
16. Il Presidente, a nostra discrezione, interpretare il senso di tale delle leggi esistenti come ammettere di interpretazione diversi, egli annulla ulteriormente quando gli indicano la necessità di farlo, oltre a questo, avrà il diritto di proporre temporanea leggi, e anche nuove partenze nella lavorazione governo costituzionale, il pretesto sia per l'uno e l'altro è i requisiti per il bene supremo dello Stato. (decreti presidenziali come FDR impiegato per svilire il dollaro statunitense e rubare l'oro e posizionare gli Stati Uniti in uno stato permanente di emergenza e di guerra contro i propri cittadini?)

Noi distruggeremo

17. Con tale provvedimento si deve ottenere il potere di distruggere a poco a poco, passo dopo passo, tutto ciò che all'inizio quando si entra sui nostri diritti, sono costretti siamo di introdurre nelle Costituzioni degli Stati per preparare la transizione verso l'abolizione impercettibile ogni tipo di costituzione, e poi è giunto il tempo di trasformare ogni forma di governo nel NOSTRO dispotismo.
18. Il riconoscimento del nostro despota possa giungere anche prima della distruzione della Costituzione, il momento per questo riconoscimento verrà quando i popoli, profondamente stanchi per le irregolarità e incompetenza - una questione che ci predispone - dei loro governanti, si clamore: " Basta con loro e ci danno un re su tutta la terra che ci uniscono e annientare le cause dei disturbi - le frontiere, nazionalità, religioni, i debiti dello Stato -. che ci darà pace e tranquillità che non riesce a trovare sotto i nostri governanti e rappresentanti "
19. Ma voi stessi bene sapere che per produrre POSSIBILITA 'DI ESPRESSIONE DEL questi desideri da tutte le nazioni, è indispensabile PROBLEMA IN TUTTI I PAESI RELAZIONI del Popolo con i loro governi fino all'esaurimento PESANTEMENTE UMANITA' CON Discordia, l'odio, LOTTA, invidia e ANCHE PER L'uso della tortura, di fame, DALLA SEMINA DELLE MALATTIE, dal bisogno, così che la "goyim" VEDERE altra conclusione che a rifugiarsi in nostra sovranità COMPLETO IN DENARO E in tutto il resto.
20. Ma se diamo le nazioni del mondo un attimo di respiro nel momento in cui a lungo per è poco probabile mai ad arrivare.

Torna al Sommario /. . .

PROTOCOLLO N. 11

1. Il Consiglio di Stato è stata, per così dire, l'espressione enfatica dell'autorità del sovrano: sarà, come il "show" parte del corpo legislativo, ciò che può essere chiamato il comitato di redazione delle leggi e dei decreti del sovrano .
2. Questo, quindi, è il programma della nuova costituzione. Faremo legge, diritto e la giustizia (1) in veste di proposte al Corpo legislativo, (2) con decreto del presidente con il pretesto di norme generali, degli ordini del Senato e delle risoluzioni del Consiglio di Stato nel forma di decreti ministeriali (3) e, nel caso un'occasione propizia dovrebbe sorgere - nella forma di una rivoluzione nello Stato.
3. Dopo aver stabilito approssimativamente la agendi MODUS noi ci occupiamo di dettagli di quelle combinazioni con cui si devono ancora completare la rivoluzione nel corso della macchina dello Stato nel senso già indicato. Con queste combinazioni intendo la libertà di stampa, il diritto di associazione, libertà di coscienza, il principio di voto, e molti altri, che deve sparire per sempre dalla memoria degli uomini, o di subire una modifica radicale il giorno dopo la promulgazione della nuova costituzione. E 'solo nel momento in cui saremo in grado allo stesso tempo di annunciare tutti i nostri ordini, per, poi, ogni alterazione visibile sarà pericoloso, per i seguenti motivi: se questa alterazione essere portato in con severità dura e in un certo senso di gravità e limitazioni, può portare a una sensazione di disperazione causata dalla paura di nuove alterazioni nella stessa direzione, se, invece, si è portato in un senso di indulgenze ulteriori si dirà che abbiamo riconosciuto nostra sbagliata facendo e questo distruggerà il prestigio della infallibilità della nostra autorità, altrimenti si dirà che siamo diventati allarmato e sono costretti a mostrare una disposizione cedevole, per il quale si ottiene no grazie perché sarà dovrebbe essere obbligatoria. .. Sia l'uno e l'altro è dannoso per il prestigio della nuova costituzione. Quello che vogliamo è che fin dal primo momento della sua promulgazione, mentre i popoli del mondo sono ancora stordito dal fatto compiuto della rivoluzione, ancora in una condizione di terrore e incertezza, si devono riconoscere una volta per tutte che siamo così forti , così inespugnabile, così super-abbondantemente riempito di potere, che in nessun caso ci tiene alcun conto di loro, e finora dal pagamento di qualsiasi attenzione alle loro opinioni o desideri, siamo pronti e in grado di schiacciare con potenza irresistibile ogni espressione o manifestazione di ciò in ogni momento e in ogni luogo, che abbiamo sequestrato a tutto ciò una volta che volevamo e in nessun caso il nostro potere dividere con loro ... Poi, nel timore e tremore si chiuderanno gli occhi a tutto, e accontentarsi di aspettare quale sarà la fine di tutto.

SIAMO LUPI

4. I goyim sono un gregge di pecore, e noi siamo i loro lupi. E sapete cosa succede quando i lupi entrare in possesso del gregge? ....
5. Vi è anche un'altra ragione per cui si chiuderanno i loro occhi: per noi si continuano a promettere loro di restituire tutte le libertà che abbiamo preso via non appena abbiamo sedato i nemici della pace e addomesticato tutte le parti ....
6. Non vale la pena di dire nulla su quanto tempo saranno conservati in attesa di questo ritorno della loro libertà ....
7. Per quale motivo allora abbiamo inventato tutta questa politica e si insinua nelle menti dei GOY senza dar loro alcuna possibilità di esaminare il suo significato di fondo?Per quanto, infatti, se non al fine di ottenere per vie traverse ciò che è per la nostra tribù dispersa irraggiungibile per la strada diretta? E 'questo che è servito come base per la nostra organizzazione della Massoneria Segreto che non è noto, e degli obiettivi che non sono neppure SO MUCH AS sospettato, QUESTI "goy" , attratti BESTIAME DA NOI NEL "SHOW" ARMY OF MASSONICO LODGES per gettare polvere negli occhi dei loro compagni.
8. Dio ha concesso a noi, suo popolo eletto, il dono della dispersione, e in questa che appare in tutti gli occhi per essere la nostra debolezza, è venuto fuori tutta la nostra forza, che ci ha ora portato alla soglia della sovranità su tutto il mondo .
9. Ora non ci resta molto di più per noi a costruire sulle fondamenta che abbiamo previsto.

Torna al Sommario /. . .

Protocollo n ° 12

1. La parola "libertà", che può essere interpretato in vari modi, è definito da noi come segue -
2. La libertà è il diritto di fare ciò che la legge consente. Questa interpretazione della parola al momento opportuno essere al servizio di noi, perché la libertà sarà così nelle nostre mani, dal momento che le leggi saranno abolire o creare solo ciò che è desiderabile per noi, secondo il programma suddetto.
3. Ci occuperemo con la stampa nel modo seguente: qual è il ruolo svolto dalla stampa, oggi? Serve a eccitare e infiammare le passioni che sono necessari per il nostro scopo, oppure serve fini egoistici dei partiti. E 'spesso insulso, ingiusto, mendace, e la maggior parte del pubblico non hanno la minima idea di cosa si conclude la stampa serve davvero. Noi sella e le briglie con un marciapiede stretto: noi faremo lo stesso anche con tutte le produzioni della stampa, per cui sarebbe il senso di sbarazzarsi degli attacchi della stampa se rimaniamo obiettivi in ​​materia di opuscoli e libri? La produzione di pubblicità, che oggi è una fonte di spesa pesante a causa della necessità di censura che, sarà trasformata da noi in una fonte di reddito molto redditizio per la nostra Regione: si fissano su di esso una tassa speciale timbro e richiedono depositi di caparra prima di consentire l'istituzione di un organo di stampa o di uffici stampa, i quali dovranno quindi garantire il nostro governo contro qualsiasi tipo di attacco da parte della stampa. Per qualsiasi tentativo di attaccare noi, se tale ancora possibile, ci deve infliggere multe senza pietà. Tali misure, come l'imposta di bollo, la costituzione di caparra e multe garantite da questi depositi, porterà in un reddito enorme per il governo. E 'vero che gli organi di partito non può risparmiare i soldi per il bene della pubblicità, che però ci chiuso al secondo attacco su di noi. Nessuno può impunemente gettare un dito l'aureola della nostra infallibilità governo. Il pretesto per fermare qualsiasi pubblicazione sarà il motivo presunto che si agita nella mente del pubblico, senza occasione o giustificazione. Mi prego di notare che tra coloro che fanno ATTACCHI SU USA saranno inoltre libere organi istituiti DA NOI, MA ESCLUSIVAMENTE attaccherà punti che abbiamo predeterminate modificare.

SI CONTROLLA LA STAMPA

4. NON E 'UN BANDO UNICO SARA raggiungere il pubblico senza nostra responsabilità. Anche adesso questo è già raggiunto da noi, in quanto tutte le notizie sono ricevute da poche agenzie, in cui gli uffici sono concentrati da tutte le parti del mondo. Queste agenzie saranno poi già interamente nostro e darà pubblicità solo a ciò che dettiamo loro.
5. Se già ora abbiamo escogitato per possedere se stessi delle menti delle comunità GOY a tal punto il tutti si avvicinano alla ricerca sugli avvenimenti del mondo attraverso degli occhiali colorati di quegli spettacoli che si insediano a cavallo il naso, se già ora ci non è uno Stato unico nel quale esistono per noi alcun ostacolo ingresso in quello che chiama stupidità GOY segreti di Stato: quale sarà la nostra posizione sarà allora, quando saremo riconosciuti signori supremi del mondo, nella persona del nostro re di tutto il mondo. ...
6. Torniamo di nuovo al futuro della stampa STAMPA. Ogni uno desiderosa di essere un editore, bibliotecario, o una stampante, saranno obbligati a fornire se stesso con il diploma istituito quindi, che, in caso di guasto, saranno immediatamente sequestrati. Con tali misure LO STRUMENTO DEL PENSIERO diventerà un mezzo EDUCATIVO sulle mani del nostro governo che non permetterà più LA MASSA DELLA NAZIONE lasciarsi fuorviare DA VIE E FANTASIE delle benedizioni di progresso. C'è qualcuno di noi che non sa che queste benedizioni fantasma sono le strade dirette ai fantasie sciocche che danno vita a relazioni anarchiche degli uomini tra di loro e verso le autorità, perché il progresso, o meglio l'idea del progresso, ha introdotto il concetto di ogni tipo di emancipazione, ma non ha dimostrato i suoi limiti ....Tutti i cosiddetti liberali sono degli anarchici, se non di fatto, in ogni caso nel pensiero. Ognuno di loro in caccia dopo fantasmi di libertà, e che rientrano esclusivamente in licenza, cioè nell'anarchia di protesta per il bene di protesta ....

FREE PRESS DISTRUTTO

7. Ci rivolgiamo alla stampa periodica. Si impongono su di esso, come su tutta la materia cartacea, le tasse di bollo per foglio e depositi di caparra, e libri di meno di 30 fogli pagherà il doppio. Noi li conti come opuscoli in ordine, da un lato, di ridurre il numero di riviste, che sono la forma peggiore di veleno stampato, e, dall'altro, in modo che questa misura può forzare scrittori in produzioni così lunghe che sarà poco letta, tanto più che sarà costosa. Allo stesso tempo, ciò che saremo noi stessi pubblica di influenzare lo sviluppo mentale nella direzione prevista per il nostro profitto sarà a buon mercato e sarà letto voracemente. La tassa porterà insulsi ambizioni letterarie entro i limiti e la responsabilità a sanzioni renderà uomini di lettere dipendono da noi. E se dovesse esserci qualche trovata che sono desiderosi di scrivere contro di noi, non troverete alcuna persona desiderosa di stampare le loro produzioni. Prima di accettare qualsiasi produzione per la pubblicazione a stampa, l'editore o il tipografo dovrà chiedere alle autorità il permesso di farlo. Così sapremo in anticipo di tutti i trucchi preparano contro di noi e li annullano ottenendo avanti con spiegazioni sul soggetto trattato di.
8. Letteratura e giornalismo sono due delle più importanti forze educative, e quindi il nostro governo diventerà titolare della maggior parte delle riviste. Questo neutralizzare l'influenza pregiudizievole stampa privata e ci metterà in possesso di una tremenda influenza sulla coscienza del pubblico .... Se diamo i permessi per una decina di riviste, ci siamo trovati 30, e così via nella stessa proporzione. Questo, tuttavia, non deve in alcun modo essere sospettata dal pubblico. Per quale motivo tutti i periodici pubblicati da noi sarà di più opposto, in apparenza, tendenze e opinioni, creando così la fiducia in noi e portare verso di noi gli avversari abbastanza insospettabili, che rientreranno così nella nostra trappola e rendere innocue.
9. In prima fila staranno organi di carattere ufficiale. Saranno sempre la guardia sui nostri interessi, e quindi la loro influenza sarà relativamente insignificante.
10. In seconda fila saranno i semi-ufficiali organi, di cui una parte sarà di attaccare il tiepido e indifferente.
11. In terza fila si istituiscono la nostra, a ogni opposizione aspetto, che, in almeno uno dei suoi organi, presenterà quello che sembra agli antipodi per noi. I nostri avversari reali a cuore accetterà questa opposizione simulato come propria e ci mostrano le loro carte.
12. Tutti i nostri giornali saranno di tutte le carnagioni possibili - aristocratici, repubblicani, anarchici rivoluzionari, anche - per così tanto tempo, naturalmente, come la costituzione esiste .... Come l'idolo indiano "Vishnu" avranno un centinaio di mani, e ognuno di loro avrà un dito su una qualsiasi delle opinioni pubbliche, come richiesto.Quando un impulso accelera queste mani porterà parere nella direzione dei nostri obiettivi, per un paziente eccitato perde ogni capacità di giudizio e favorisce il cedimento alla suggestione. Quei pazzi che pensano di ripetere l'opinione di un giornale del proprio campo saranno ripetere la nostra opinione o di qualsiasi parere che sembra auspicabile per noi. Nella vana illusione che stanno seguendo l'organo del loro partito che sarà, infatti, seguire la bandiera che usciamo per loro.
13. Al fine di dirigere la nostra milizia giornale in questo senso dobbiamo fare attenzione a speciali e last nell'organizzazione di questa materia. Sotto il titolo di dipartimento centrale della stampa ci istituire incontri letterari in cui i nostri agenti saranno senza attirare l'attenzione questione gli ordini e le parole d'ordine della giornata.Per discutere e controverting, ma sempre superficialmente, senza toccare l'essenza della questione, i nostri organi porterà avanti una raffica finta lotta con i giornali ufficiali al solo scopo di dare occasione per noi di esprimerci meglio di quello che potrebbe anche essere fatto da sin dall'inizio negli annunci ufficiali, ogni volta, naturalmente, che è a nostro vantaggio.
14. Questi attacchi SU USA servirà anche un altro scopo, vale a dire che i nostri soggetti saranno convinti dell'esistenza di una piena libertà di PAROLA e così dare NOSTRI AGENTI un'occasione per affermare che tutti gli organi che si oppongono Stati Uniti sono cince VUOTI, dal momento che sono incapaci di trovare obiezioni sostanziali ai nostri ordini.

Solo bugie STAMPATO

15. Metodi di organizzazione come questi, impercettibile agli occhi del pubblico, ma assolutamente sicuri, sono la migliore calcolato per riuscire a portare l'attenzione e la fiducia del pubblico verso il lato del nostro governo. Grazie a tali metodi saremo in una posizione come di volta in volta può essere necessario, per eccitare o per tranquillizzare l'opinione pubblica su questioni politiche, per convincere o per confondere, la stampa ora la verità, si trova ora, i fatti o le loro contraddizioni, secondo in quanto potrebbero essere bene o male ricevuto, sempre con molta cautela sentire la nostra terra prima di salire su di essa .... Avremo una TRIUMPH CHE OLTRE I nostri avversari poiché essi non hanno a loro ORGANI DISPOSIZIONE DELLA STAMPA in cui essi possono dare espressione piena e definitiva le loro opinioni a causa dei suddetti metodi di trattare con la stampa. Non ci sono nemmeno bisogno di confutare le loro, tranne molto superficialmente.
16. Scatti di prova come questi, sparati da noi in terza fila della nostra stampa, in caso di necessità, saranno energeticamente confutata da noi nei nostri semi-ufficiali di organi.
17. Ancora oggi, già, di prendere solo la stampa francese, ci sono forme che rivelano la solidarietà massonica ad agire sulla parola d'ordine: tutti gli organi della stampa sono legati al segreto professionale, come gli auspici di un tempo, non uno dei loro numeri darà via il segreto delle sue fonti di informazione meno che non sia deciso di fare l'annuncio di loro. Non un giornalista si avventura a tradire questo segreto, perché nessuno di loro è mai ammesso ad esercitare la letteratura a meno che tutto il suo passato ha qualche mal di vergognoso o di altro tipo .... Queste piaghe sarebbe immediatamente rivelato. Finché rimangono il segreto di pochi il prestigio del giornalista attacca la maggioranza del paese - la folla seguirlo con entusiasmo.
18. I nostri calcoli sono particolarmente estese alle province. E 'indispensabile per noi non infiammare le speranze e gli impulsi con i quali si poteva cadere in qualsiasi momento sulla capitale, e rappresenta per le capitali che queste espressioni sono indipendenti, le speranze e gli impulsi delle province. Naturalmente, la fonte di essi sarà sempre la stessa - nostra. Abbiamo bisogno che, in attesa come noi sono in potere PLENITUDE delle Capitali dovrebbe trovare SI soffocato dal PARERE PROVINCIALE DELLE NAZIONI, cioè di una maggioranza organizzato dal nostro AGENTUR. Ciò di cui abbiamo bisogno è che al momento psicologico dei capitali non dovrebbero essere in grado di discutere un fatto compiuto per il semplice motivo, se non altro, che è stato accettato dall'opinione pubblica di una maggioranza nelle provincie.
19. QUANDO SIAMO NEL PERIODO DEL NUOVO REGIME TRANSITORIO A QUELLO DELLA NOSTRA ASSUNZIONE DI NOI piena sovranità non deve ammettere qualsiasi rivelazione DALLA STAMPA DI QUALSIASI forma di disonestà PUBBLICA: è necessario che il nuovo regime dovrebbe essere pensato di avere così PERFETTAMENTE SOSTENUTO TUTTI CHE ANCHE criminalità ha SCOMPARSI ... Casi di manifestazione della criminalità dovrebbe rimanere noto solo a loro vittime e ai testimoni casuali - non di più.

Inoltra alla pagina successiva /. . . 
Return to Table of Contents /. . .


http://www.biblebelievers.org.au